A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Torino: denunciati per violenza privata 4 antirazzisti

Date Wed, 17 Sep 2008 18:12:02 +0200



Torino: denunciati per violenza privata 4 antirazzisti
Torino: È di questi giorni la notizia che Ilda Curti, assessore comunale con
delega all'integrazione degli immigrati, ha sporto denuncia contro quattro
antirazzisti, che avevano partecipato ad una contestazione lo scorso 17
luglio.
L'accusa è pesante: violenza privata in concorso: i quattro antirazzisti
rischiano sino a quattro anni di reclusione per aver aperto uno
striscione, volantinato e fatto un po' di speakeraggio.
Riportiamo di seguito la cronaca dei fatti diffusa in quei giorni.
In via Pisa c'è da molti anni una casa abbandonata occupata di proprietà
dell'Enel: il cinque luglio alcune famiglie rumene, stanche delle baracche
senz'acqua e luce, dove i loro figli crescevano tra fango e topi, hanno
occupato quella casa, ridandole vita.
Il 15 luglio la polizia sgombera le famiglie e le deporta nel campo da cui
erano fuggite. Lo stesso giorno un antirazzista che protestava viene
arrestato.
Paure metropolitane. Questo il titolo di un incontro/dibattito organizzato
nell'ambito del Festival ARCIpelago, coorganizzato da ARCI e
Circoscrizione 2 in piazza D'Armi. È il 17 luglio e sono passati solo due
giorni dallo sgombero di via Pisa.
A parlare di paura c'era una sfilza di politici e professori universitari,
tra cui l'assessore Curti. Curti è ben nota a Torino perché ha la delega
all'integrazione degli stranieri. In questa veste chiese di sgomberare
l'Asilo Squat per far posto ad un'associazione di rumeni amici suoi.
Le famiglie che hanno occupato in via Pisa lei le conosce bene: sono tra
le tante che lei e i suoi colleghi hanno blandito con l'illusoria promessa
di una casa popolare.
Il dibattito non partirà mai, perché viene contestato da un gruppo di
compagni solidali con gli occupanti di via Pisa, che aprono uno striscione
con la scritta "case per tutti" e cominciano a raccontare ai presenti
della paura, quella vera, quella che stringe le vite di chi ogni giorno
deve lottare per quello successivo.
Curti non tollera la contestazione e, mentre i suoi colleghi di tavolo se
la svignano senza farsi notare, da in escandescenze, inveisce e
addirittura comincia a mulinare le mani, cercando di aggredire i compagni
che reggevano lo striscione.
Come nella migliore tradizione del vecchio PCI, si schiera il servizio
d'ordine che si interpone tra lo striscione e Curti.
Volano insulti e minacce ma gli antirazzisti non cadono nella provocazione.
I presenti, incuriositi, assistono e ascoltano i racconti dei compagni.
Curti alla fine se ne va ed il dibattito viene annullato.
I politici che governano Torino paiono sull'orlo di una crisi di nervi: le
loro reazioni sono sempre più sguaiate e scomposte. Vorrebbero sottrarsi
alle loro responsabilità, vorrebbero che le varie decine di famiglie che
vivono in baracche senza luce, acqua, riscaldamento se ne restassero
buone, buone lungo i fiumi, senza alzare la testa, senza pretendere di
abbandonare i margini della città, là dove nessuno li vede. Un problema
nascosto non è un problema. Ilda Curti, come due giorni prima Chiamparino,
ha gridato "e io che c'entro?". Già il potere politico non c'entra, non
c'entra mai.

Da Torino <dpia-A-autistici.org>
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center