A - I n f o s

notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici
Le notizie in tutte le lingue
Gli ultimi 30 messaggi (Homepage) Messaggi degli ultimi 2 settimane Gli archivi di A-Infos

Gli ultimi 100 messaggi, divisi per lingua
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019


A-INFOS VISION

ISCRIVITI!
ad A-Infos-It, il notiziario italiano


Oppure


Discover all the other OPTIONS
notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici

Ci siamo dati un compito:
essere gli scrivani del popolo.
Sul lato opposto della storia,
la storia è cominciata.
Ed avrà nuovi autori.
La storia morde.
E noi anche.


Scoprite le OPZIONI a disposizione.Le news list sono divise per lingua, per progetti e per modalità di distribuzione.
Provate Mailman il centro e-mail automatico di A-Infos...

Il nostro contributo alla lotta per una società libera è di distribuire notizie ed articoli in diverse lingue, e riguardanti una vasta gamma di situazioni.
Si va dalle lotte sul lavoro a quelle per l'ambiente e contro l'imperialismo; dalla battaglia contro il razzismo, a quelle contro il sessismo e l'omofobia.

lots of work to do

A-INFOS-ORG

I servizi di news di A-Infos sono democraticamente autogestiti da un collettivo di gestione internazionale. Ecco come partecipare. Invitiamo a partecipare soprattutto le donne, chi non parla l'inglese, chi non vive in Europa né in America. Queste sono le regole che ci siamo dati [alcune solo in inglese].

A-INFOS VISION

La coordinazione del Progetto A-infos è gestita da una collettiva di attivisti rivoluzionari antiautoritari e anticapitalisti, coinvolti con la lotta di classe, che considerano la stessa una lotta sociale totale.

Queste persone si autodefiniscono anarchici sociali rivoluzionari di classe, anarco-comunisti, comunisti libertari ed altri che hanno opinioni simili a questi, ma adoperano altre "etichette".

A-infos è gestito da persone che considerano l'anarchismo una teoria sociale, e che un ordine sociale nuovo senza classi si può avere soltanto tramite la rivoluzione. Questa rivoluzione può avverarsi soltanto con la rivolta della maggior parte della classe operaia.

In particolare, l'anarchismo che noi intendiamo e promuoviamo è quello dei martiri di Haymarket, nonché quello degli espulsi da Karl Marx dalla prima internazionale per aver criticato il suo autoritarismo ed il degrado elitista ed avanguardista delle masse della classe operaia.

Non sosteniamo quel tipo di anarchismo che è proposto da alcuni pseudomodernisti e pseudorivoluzionari, i quali considerano l'attività simbolica un sostituto per la lotta di massa, né sosteniamo l'anarchismo degli "umanisti" che ritengono che altri compiti siano ugualmente o addirittura più importante della lotta rivoluzionaria per l'abolizione del sistema capitalista. Il lavoro di A-infos non è ispirato da motivi egoisti o egocentrici, dall'individualismo, dal primitivismo, dal "capitalismo libero senza lo stato" o anche uno stato senza il capitalismo libero - che si oppone all'ordine attuale capitalista senza però proporre un modello di un moderno ordine sociale di libertà, eguaglianza e solidarietà.

L'uso di un'etichetta anarchica non è una garanzia per la distribuzione di testi da parte di A-infos.

Nell'ambito della lotta per una società libera, noi diffondiamo notizie e articoli in diverse lingue, che trattano di una vasta gamma di situazioni di lotta, tra cui le lotte per il lavoro e l'ambiente nonché le lotte contro il razzismo, la discriminazione sessuale e l'omofobia. A-infos diffonde anche notizie sulle lotte anticolonialiste dei popoli indigeni contro i colonizzatori, la marginalizzazione e per il lavoro, nonché notizie sulle lotte antinazionaliste ed antiregionalseparatiste poiché i lavoratori non hanno paese, ma l'intero mondo...

A-infos è un'agenzia di stampa specializzata al servizio (come meglio intendiamo noi) del movimento rivoluzionario degli attivisti anti-capitalisti che si battono nelle diverse lotte sociali contro la classe capitalista ed il suo sistema sociale.

A-infos non è un servizio aperto e "liberale" che diffonde qualsiasi cosa che piace a "noi" - non è Indymedia. E' anzitutto uno strumento di diffusione gratis di informazione da e riguardanti gruppi anarchici (ed altri rivoluzionari antiautoritari) che sono coinvolti nella lotta.

I lavoratori ad A-infos non si credono di avere il diritto di scegliere chi, sul campo anarcosociale, è un vero anarchico e chi non lo è. Ciononostante, dato che le risorse sono limitate, abbiamo il diritto ed il dovere di scegliere autonomamente che cosa diffondere ossia, decidiamo quali sono i migliori contributi e collaboratori. La libertà di associazione sulla quale si basa il collettivo A-infos significa nulla se non esiste la libertà di non associarsi, se così scelgono i lavoratori.

Esiste un ruolo per A-infos nel movimento anarchico mondiale. L'informazione è una forza. A-infos aiuta nello svilupparsi di un senso di movimento mondiale. Fino ad un certo punto, A-infos è anche uno dei pochi strumenti organizzativi internazionali del movimento, ma per tenere questo ruolo, deve rimanere strumento al servizio del movimento e non un servizio di informazione per chiunque.

A-infos non è soltanto uno strumento interno del movimento. Come l'Anarchist FAQ, è anche un mezzo per presentare il movimento ad un pubblico più grande e ad una nuova generazione, e per metterli al corrente con gli aspetti internazionali del movimento.

A-infos è un'agenzia autonoma di stampa anarchica non al servizio di nessun movimento "sociale". La partecipazione di anarchici auotproclamati (o veri) non è una garanzia di un eventuale diffusione di contributi. Neanche la nostra simpatia per certi movimenti garantisce la diffusione delle loro notizie. Così, A-infos diffonde le notizie ed articoli di analisi che i suoi lavoratori vogliono condividere con la comunità mondiale degli attivisti non-autoritari - principalmente notizie dai rivoluzionari collettivi antiautoritari e relazioni sull'azione diretta di lotta sociale sia degli attivisti sia della gente comune nella loro vita quotidiana.

Chi non è soddisfatto con i servizi che forniamo, è libero di usufruire di altri servizi o di costruire il proprio servizio.

A-infos è uno strumento del movimento per l'organizzazione, per la propaganda e per l'informazione. Non è semplicemente una serie di "notizie dagli anarchici, riguardante gli anarchici o di interessa agli anarchici".

Search ainfos with Google.com

... servi dei servi dei ...


Ultime notizie:

(it) Unicobas Scuola & Università: è USCITO: DA OGGI NELLE LIBRERIE OPPURE ON LINE: ACQUISTA LA SCUOLA DISTRUTTA CON LA CARTA DEL DOCENTE
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Nov 13 07:08:27 GMT 2019

UNICOBAS: "La Scuola distrutta. Trent'anni di svalutazione sistematica dell'educazione pubblica e del Paese", di Stefano d'Errico (Mimesis, Milano, Novembre 2019), E' DA OGGI NELLE LIBRERIE: PUOI ACQUISTARLO (o, se non lo trovi, PRENOTARLO) CON LA CARTA DEL DOCENTE, ANCHE ON LINE: https://www.amazon.it/distrutta-Trentanni-svalutazione-sistematica-delleducazione/dp/8857560287 ---- Nel disinteresse generale di una società "incivile" che odia la cultura, con la complicità attiva di tutte le forze politiche e dei sindacati di partito, la scuola italiana è diventata l'ombra di se stessa. ---- Dalla "carta dei servizi" dell'industriale Lombardi (ministro nel 1995), con lo studente-cliente e le lettere anonime per valutare gli insegnanti, tutto è diventato "normale". ...


(it) sicilia libertaria: l taglio dei parlamentari
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Nov 13 07:08:15 GMT 2019

Può sembrare strano che un giornale anarchico, fieramente antiparlamentare ed antielettorale, si occupi del provvedimento varato alla camera lo scorso 8 ottobre sul taglio dei parlamentari. La nostra posizione è che qualsiasi governo, a prescindere dalla forma e dall'articolazione politica, sia sempre l'espressione del dominio di una classe sulla maggioranza della popolazione. E, possiamo aggiungere, con Louise Michel, che "il potere è sempre maledetto". ---- Lungi dal chiuderla qui , tuttavia crediamo doveroso spendere due parole su ciò che rappresenta, all'interno del quadro democratico-borghese, questo provvedimento, storica rivendicazione della destra populista e fascista e di un centro malato di autoritarismo. Se non altro perché le ripercussioni di questa legge avranno ricadute negative sui traballanti spazi di libertà della società. A supporto del ...


(it) France, Union Communiste Libertaire - Regolamento interno dell'Unione comunista libertaria (en, fr, pt)[traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Nov 13 07:05:43 GMT 2019

Regolamento interno adottato al 1 ° Congresso dell'Unione Comunista Libertaria (Allier, 8, 9 e 10 giugno 2019). ---- congresso ---- preparazione ---- progresso ---- Congresso straordinario ---- Coordinamenti federali ---- preparazione ---- progresso ---- Coordinamento federale straordinario ---- Modalità di revisione del regolamento ---- 1) Il Congresso ---- 1.1) Preparazione ---- Una commissione per la preparazione del Congresso è istituita dal Coordinamento Federale al più tardi 9 mesi prima della data del Congresso. Questa Commissione, in collaborazione con la Segreteria Federale, è incaricata di preparare il Congresso e deve in particolare redigere una mozione organizzativa del Congresso, che sarà presentata al Coordinamento Federale entro e non oltre 6 mesi prima della data del Congresso. ...


(it) France, Union Communiste Libertaire - UCL Tract, Risposta popolare all'islamofobia (en, fr, pt)[traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Nov 12 06:46:02 GMT 2019

L'attacco perpetrato a Bayonne da un ex candidato delle FN prolunga notevolmente l'offensiva islamofobica guidata da politici e giornalisti dell'odio. Di fronte a questa offensiva, è tempo di costruire una risposta popolare di grandezza. ---- Per diverse settimane abbiamo assistito in Francia a un'offensiva islamofobica di violenza insopportabile. L'attacco perpetrato il 28 ottobre da un attivista di destra vicino al Raduno Nazionale contro una moschea a Bayonne è solo l'espressione brutale della frenesia razzista che si sta diffondendo in tutta la società francese. Perché deve essere detto molto chiaramente, l'islamofobia non è il dominio riservato dell'estrema destra: ora è ampiamente trasmesso da " autorità pubbliche ", dai media e dagli agitatori dell'odio, in tutta la scacchiera politica istituzionale. ...


(it) Argentina, fora: Nasce il coordinatore del lavoro della città di Buenos Aires (ca, en) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Nov 12 06:45:41 GMT 2019

Nel pomeriggio dello scorso mercoledì 30 ottobre, i lavoratori di diversi settori in lotta nella città di Buenos Aires hanno fatto il primo passo per formare un coordinatore dei lavoratori. Questa decisione è inquadrata dal forte adattamento che pesa sulle nostre condizioni di vita, in un contesto di collasso industriale e approfondimento della miseria sociale, con licenziamenti e sospensioni. ---- Cómo primer paso nos propusimos enfrentar la ofensiva de las patronales y brindar apoyo concreto a la pelea de los distintos sectores que se encuentren en lucha. Es por esto que decidimos establecer una agenda en la que votamos el apoyo expreso a: ---- -Per accompagnare la veglia dei piloti della Linea 60 contro il tentativo del gruppo DOTA di chiudere il colpo di testa di Barracas. (Giovedì 31/10 dalle 20 ore). ...


(it) France, Union Communiste Libertaire AL #299 - editoriale - Vento di rivolte (en, fr, pt)[traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Nov 12 06:45:26 GMT 2019

Per ragioni e in contesti diversi, molte parti del mondo sono scosse da rivolte popolari massicce e senza precedenti. ---- Da Hong Kong all'Iraq, passando per Cile, Haiti, Libano, Catalogna, Ecuador, ecc. l'elenco è impressionante. Ogni rivolta ha il suo punto di partenza: l'alto costo della vita, la corruzione, una nuova tassa, la repressione giudiziaria o un'aspirazione democratica. Ma ciò che colpisce è la somiglianza delle forme di lotta, l'articolazione delle aspirazioni sociali e democratiche e il massiccio confronto con le forze della repressione. Un vento di rivolta soffia sul vecchio mondo. ---- Questo è ovviamente un passo avanti nella crisi del capitalismo. Ed è una scommessa sicura che queste rivolte si diffonderanno. Perché l'accumulo frenetico di capitale ha portato a un enorme aumento della disuguaglianza e una grave crisi ecologica, mentre nelle ...


(it) APPELLO ALLA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE CON IL MOVIMENTO ANARCHICO, GLI SQUAT, * RIFUGIAT* E * IMMIGRAT* E LA RESISTENZA SOCIALE E DI CLASSE IN GRECIA
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Nov 11 07:02:33 GMT 2019

Dall'estate scorsa - dopo le elezioni del 7 luglio ed il cambio di governo - è in corso una campagna repressiva di stato in Grecia, che, sin dall'inizio, ha preso di mira la popolazione che lotta - e in particolare il movimento anarchico - gli squat e le strutture auto-organizzate del movimento, * rifugiat* e * immigrat* e la resistenza sociale e di classe in generale. ---- Uno dei primi passi del nuovo governo di destra è stato l'abolizione della libertà di asilo universitario (per il quale l'esercito o la polizia non possono entrare in una sede universitaria senza l'approvazione del rettore), la militarizzazione del quartiere di Exarcheia - un quartiere di Atene con un passato e un presente ricchi di lotte - e lo sfratto di squat per rifugiati e il successivo trasferimento di centinaia di rifugiat* e immigrat* nei campi di concentramento, ...


(it) sicilia libertaria: Resisti Rojava! -- Curdi. Fermiamo Erdogan e i suoi complici
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Nov 11 07:02:16 GMT 2019

Una rivoluzione sotto attacco. E non poteva essere altrimenti. Chi, tra gli Stati imperialisti, tra le dittature variamente travestite, tra i regimi militari dell'area mediorientale, e nella stessa ipocrita e falsa Unione Europea, avrebbe potuto tollerare a lungo un processo rivoluzionario in un territorio grande più o meno quanto il Piemonte, che si propone di andare oltre la semplice conquista di uno spazio di non guerra per il popolo curdo e tutte quelle popolazioni costantemente decimate da genocidi sia materiali che culturali? Nessuno. ---- Se il Confederalismo democratico nella Siria del Nord, o nel Kurdistan occidentale (Rojava, appunto) è stato tollerato, è stato per tutta una serie di fattori che si sono venuti a intrecciare. In primo luogo la forza morale e politica della rivoluzione stessa, la sua capacità di parlare direttamente al cuore di popoli vicini e ...


(it) Federazione anarchica di Santiago -- 5 novembre -- TERZO COMUNICATO (en, ca, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Nov 11 07:01:44 GMT 2019

Prima dell'esplosione sociale nella regione cilena, la Federazione anarchica di Santiago dichiara: ---- 1- La situazione attuale è incerta, le persone stanno ancora combattendo, il loro coraggio non è stato fermato da proiettili o briciole lanciate dalla borghesia. La classe oppressa continua a resistere coraggiosamente nelle strade di tutta la regione dominata dallo Stato cileno, quindi chiediamo di continuare le mobilitazioni in tutti i nostri spazi: per strada, in città, nelle scuole superiori, nel incolla, ecc. Nonostante quanto sopra, sappiamo che si manifesterà un processo di logoramento tipico di così tanti giorni di lotta, per questo motivo è estremamente importante iniziare a costruire e rafforzare le assemblee territoriali, che devono superare la visione istituzionale del "Consiglio dei cittadini" e non andare avanti attorno a una nuova costituzione, ma per ...


(it) Union Communiste Libertaire bruxelles - Di fronte all'esplosione sociale in Cile: terza uscita della Federazione Anarchica di Santiago (en, fr, pt)[traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Sun Nov 10 07:10:58 GMT 2019

Di fronte all'esplosione sociale nella regione cilena, la Federazione Anarchica di Santiago dichiara: ---- 1- La situazione attuale è incerta, le persone continuano a lottare, il loro coraggio non è stato fermato né da proiettili né briciole lanciate dalla borghesia. La classe oppressa continua a resistere coraggiosamente alle strade dell'intera regione dominata dallo stato cileno, motivo per cui chiediamo continue mobilitazioni in tutti i nostri spazi: nelle strade, nei villaggi, nelle scuole superiori, negli scontri, ecc. Nonostante quanto sopra, sappiamo che ci sarà un processo di usura inerente a così tanti giorni di lotta. Ecco perché è estremamente importante iniziare a costruire e rafforzare le assemblee territoriali, che devono andare oltre la visione istituzionale del "Consiglio dei cittadini" (Cabildo Ciudadano) e non ruotare attorno a una nuova ...


@

ultimi aggiornamenti: Wed Nov 13 08:08:28 2019