A - I n f o s

notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici
Le notizie in tutte le lingue
Gli ultimi 30 messaggi (Homepage) Messaggi degli ultimi 2 settimane Gli archivi di A-Infos

Gli ultimi 100 messaggi, divisi per lingua
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009


A-INFOS VISION

ISCRIVITI!
ad A-Infos-It, il notiziario italiano


Oppure


Discover all the other OPTIONS
notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici

Ci siamo dati un compito:
essere gli scrivani del popolo.
Sul lato opposto della storia,
la storia è cominciata.
Ed avrà nuovi autori.
La storia morde.
E noi anche.


Scoprite le OPZIONI a disposizione.Le news list sono divise per lingua, per progetti e per modalità di distribuzione.
Provate Mailman il centro e-mail automatico di A-Infos...

Il nostro contributo alla lotta per una società libera è di distribuire notizie ed articoli in diverse lingue, e riguardanti una vasta gamma di situazioni.
Si va dalle lotte sul lavoro a quelle per l'ambiente e contro l'imperialismo; dalla battaglia contro il razzismo, a quelle contro il sessismo e l'omofobia.

lots of work to do

A-INFOS-ORG

I servizi di news di A-Infos sono democraticamente autogestiti da un collettivo di gestione internazionale. Ecco come partecipare. Invitiamo a partecipare soprattutto le donne, chi non parla l'inglese, chi non vive in Europa né in America. Queste sono le regole che ci siamo dati [alcune solo in inglese].

A-INFOS VISION

La coordinazione del Progetto A-infos è gestita da una collettiva di attivisti rivoluzionari antiautoritari e anticapitalisti, coinvolti con la lotta di classe, che considerano la stessa una lotta sociale totale.

Queste persone si autodefiniscono anarchici sociali rivoluzionari di classe, anarco-comunisti, comunisti libertari ed altri che hanno opinioni simili a questi, ma adoperano altre "etichette".

A-infos è gestito da persone che considerano l'anarchismo una teoria sociale, e che un ordine sociale nuovo senza classi si può avere soltanto tramite la rivoluzione. Questa rivoluzione può avverarsi soltanto con la rivolta della maggior parte della classe operaia.

In particolare, l'anarchismo che noi intendiamo e promuoviamo è quello dei martiri di Haymarket, nonché quello degli espulsi da Karl Marx dalla prima internazionale per aver criticato il suo autoritarismo ed il degrado elitista ed avanguardista delle masse della classe operaia.

Non sosteniamo quel tipo di anarchismo che è proposto da alcuni pseudomodernisti e pseudorivoluzionari, i quali considerano l'attività simbolica un sostituto per la lotta di massa, né sosteniamo l'anarchismo degli "umanisti" che ritengono che altri compiti siano ugualmente o addirittura più importante della lotta rivoluzionaria per l'abolizione del sistema capitalista. Il lavoro di A-infos non è ispirato da motivi egoisti o egocentrici, dall'individualismo, dal primitivismo, dal "capitalismo libero senza lo stato" o anche uno stato senza il capitalismo libero - che si oppone all'ordine attuale capitalista senza però proporre un modello di un moderno ordine sociale di libertà, eguaglianza e solidarietà.

L'uso di un'etichetta anarchica non è una garanzia per la distribuzione di testi da parte di A-infos.

Nell'ambito della lotta per una società libera, noi diffondiamo notizie e articoli in diverse lingue, che trattano di una vasta gamma di situazioni di lotta, tra cui le lotte per il lavoro e l'ambiente nonché le lotte contro il razzismo, la discriminazione sessuale e l'omofobia. A-infos diffonde anche notizie sulle lotte anticolonialiste dei popoli indigeni contro i colonizzatori, la marginalizzazione e per il lavoro, nonché notizie sulle lotte antinazionaliste ed antiregionalseparatiste poiché i lavoratori non hanno paese, ma l'intero mondo...

A-infos è un'agenzia di stampa specializzata al servizio (come meglio intendiamo noi) del movimento rivoluzionario degli attivisti anti-capitalisti che si battono nelle diverse lotte sociali contro la classe capitalista ed il suo sistema sociale.

A-infos non è un servizio aperto e "liberale" che diffonde qualsiasi cosa che piace a "noi" - non è Indymedia. E' anzitutto uno strumento di diffusione gratis di informazione da e riguardanti gruppi anarchici (ed altri rivoluzionari antiautoritari) che sono coinvolti nella lotta.

I lavoratori ad A-infos non si credono di avere il diritto di scegliere chi, sul campo anarcosociale, è un vero anarchico e chi non lo è. Ciononostante, dato che le risorse sono limitate, abbiamo il diritto ed il dovere di scegliere autonomamente che cosa diffondere ossia, decidiamo quali sono i migliori contributi e collaboratori. La libertà di associazione sulla quale si basa il collettivo A-infos significa nulla se non esiste la libertà di non associarsi, se così scelgono i lavoratori.

Esiste un ruolo per A-infos nel movimento anarchico mondiale. L'informazione è una forza. A-infos aiuta nello svilupparsi di un senso di movimento mondiale. Fino ad un certo punto, A-infos è anche uno dei pochi strumenti organizzativi internazionali del movimento, ma per tenere questo ruolo, deve rimanere strumento al servizio del movimento e non un servizio di informazione per chiunque.

A-infos non è soltanto uno strumento interno del movimento. Come l'Anarchist FAQ, è anche un mezzo per presentare il movimento ad un pubblico più grande e ad una nuova generazione, e per metterli al corrente con gli aspetti internazionali del movimento.

A-infos è un'agenzia autonoma di stampa anarchica non al servizio di nessun movimento "sociale". La partecipazione di anarchici auotproclamati (o veri) non è una garanzia di un eventuale diffusione di contributi. Neanche la nostra simpatia per certi movimenti garantisce la diffusione delle loro notizie. Così, A-infos diffonde le notizie ed articoli di analisi che i suoi lavoratori vogliono condividere con la comunità mondiale degli attivisti non-autoritari - principalmente notizie dai rivoluzionari collettivi antiautoritari e relazioni sull'azione diretta di lotta sociale sia degli attivisti sia della gente comune nella loro vita quotidiana.

Chi non è soddisfatto con i servizi che forniamo, è libero di usufruire di altri servizi o di costruire il proprio servizio.

A-infos è uno strumento del movimento per l'organizzazione, per la propaganda e per l'informazione. Non è semplicemente una serie di "notizie dagli anarchici, riguardante gli anarchici o di interessa agli anarchici".

Search ainfos with Google.com

... servi dei servi dei ...


Ultime notizie:

(it) usi-ait: Contro la chiamata diretta: Autorganizzazione!
a-infos-it@ainfos.ca
Sat Jul 30 15:53:25 GMT 2016

Il MIUR, a seguito del “fallimento” della trattativa coi sindacati di stato ha recentemente diffuso i criteri relativi alla chiamata diretta dei docenti da parte dei DS. Autentico far west caratterizzato dalla solita improvvisazione che non poggia su nessuna convinzione pedagogica e didattica. ---- E’ inutile soffermarsi sulle minuzie e sui particolari di questo sconcertante meccanismo della chiamata diretta, quello che occorre denunciare non è sicuramente il mancato “accordo” coi sindacati di stato, la cancellazione di questo o quel diritto peculiare: l’elemento di riflessione sul quale intendiamo porre l’attenzione, è relativo alla capacità di risposta dei diretti interessati: coloro i quali vivono concretamente la scuola.
...



(it) fdca-nordest: Biologico, collettivo, solidale: Dalla filiera agricola alle azioni mutualistiche, il modello partecipativo della Cooperativa Iris
a-infos-it@ainfos.ca
Sat Jul 30 15:53:01 GMT 2016

Per costruire una società di liberi e libere ed uguali occorre identificare tutti i momenti in cui si confrontano in modo partecipato ed orizzontale gli attori sociali nei loro ambiti naturali, siano essi esclusivamente contesti culturali, vertenze territoriali siano essi collegati a lavoro e produzione. Occorre vedere in essi il potenziale esercitato dalla relazione e dalla co-progettazione nel tracciare in modo inclusivo i fili di bisogni ed obiettivi comuni. La maglia che ne deriva è il tentativo di ricostruire un tessuto sociale ormai reciso e sfibrato dagli attacchi onnivori del capitalismo contro tutti i prodotti della collettività. ---- Una rete di reti che sperimentano quotidianamente tecniche di resistenza e consapevolezza ognuna incentrata sulle proprie emergenze, ma di fatto costituendo degli elementi utili per la ricomposizione, su matrice ...


(it) usi-ait: 1936/2016
a-infos-it@ainfos.ca
Sat Jul 30 15:52:31 GMT 2016

Sabato 23 luglio 2016 – Piombino sede storica della Federazione anarchica elbano maremmana di via Pietri 9: A 80 ANNI DALLA RIVOLUZIONE SPAGNOLA INCONTRO SULLA RESISTENZA CON I “NIETOS DEL MAQUIS”E LA RESISTENZA NO TAV organizzato dall’USI-AIT sindacato gemello della CNT spagnola, il sindacato della rivoluzione. ---- Si comincia al mattino rassettando la sede e preparando il pranzo sociale nel grande stanzone autocostruito dalla gente di mare, sotto i ritratti ingialliti di Gori, Ferrer, Malatesta e Bresci, cui si affiancano i manifesti della seconda 2 giorni dei maquis – Quien matò a Tanque? – conclusasi, con una camminata di lotta da Giaglione (alta Valsusa) al cantiere del TAV (zona militarizzata) la domenica precedente. Si aggiunge anche l’immagine del miliziano ucciso fermata dalla Leika di Robert Capa sul finire della breve estate dell’anarchia il 5 settembre del ‘36, ...


(it) usi-ait: Da La Spezia alla Spagna
a-infos-it@ainfos.ca
Fri Jul 29 16:16:13 GMT 2016

La rivoluzione spagnola (1936-1939) cosa ha da dire oggi e per il futuro? Di questo fatto storico, di cui furono protagonisti vari spezzini sindacalisti libertari di Usi- Ait, come Angelo Bruschi e Tintino Rasi di Arcola, discuteremo venerdì 29 luglio a partire dalle 20.30 nella sede di Usi La Spezia e territorio in Via Gramsci 131 a Spezia.
Per parlare di ieri, oggi e soprattutto domani ci troveremo tra marxisti, anarchici, sindacalisti libertari, con tutte le persone che hanno a cuore la giustizia sociale e l’autonomia delle persone, due cardini che orientarono i movimenti di emancipazione in Spagna e non hanno perso niente della loro validità, oggi e per il futuro.
La conferenza, organizzata dal circolo Alternativa di classe, editore dell’omonima rivista, si intitola “Lo scontro sociale nella Spagna degli anni 30 tra II repubblica e ...



(it) usi-ait: "Appropriate" ristrutturazioni ...
a-infos-it@ainfos.ca
Fri Jul 29 16:03:16 GMT 2016

Dopo il decreto emesso dal ministro della Sanità (Beatrice Lorenzin) definito – nella neolingua orwelliana/renziana – dell'”appropriatezza” ecco la versione lombarda che ne inasprisce modalità e contenuti a discapito degli utenti e degli operatori del servizio sanitario nazionale. In allegato il volantino dell’USI dell’ospedale San Carlo di Milano in risposta ai danni e alle violazioni prodotte dalle pesanti ristrutturazioni in atto nel campo sanitario lombardo. ---- il Giornale: “l’ unificazione (dei due ospedali Carlo e Paolo) servirà ad unire le forze e a migliorare i servizi. Un esempio? “Per specialità come l’angiografia, l’endoscopia digestiva e l’ emodinamica servono equipe disponibili 24 ore su 24. Con il doppio del personale sarà più semplice organizzarle” dichiarazioni rilasciate dal Direttore Generale dott Salmoiraghi il 2 Giugno. ...


(it) France, Alternative Libertaire AL n° special - Controlli: sciopero paga! (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Jul 27 10:23:48 GMT 2016

Ritornare alla vittoria di salariati una Franprix Saint-Denis, per lo più cassieri, che lottano per condizioni di lavoro migliori, salari più alti e rispettare il codice del lavoro. ---- Mentre lo shopping, un attivista sindacale parla regolarmente con i cassieri del negozio (13 salariati il cui manager) dell'atmosfera in Franprix "street Rep '" ... Così, quando lei ha detto che le truffe sui salari, il tempo di pausa inesistente, del lavoro imposto Domenica, la non sostituzione delle assenze per malattia, abbastanza, si mettono in contatto "naturalmente" sindacato locale Solidaires South St. Denis. Per fortuna, UL ha deciso di tenere hotline sindacali dei lavoratori dipendenti, ma soprattutto di sviluppare il commercio sezioni sindacali in box privati. Dopo il tempo discussione significativa, 8 cassieri decidono di sindacato Solidaires 93 (in ...


(it) anarkismo.net: Spagna 1936 - le collettività by Alternativa Libertaria/FdCA di Gaston Leval(1895-1978)
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Jul 27 10:23:41 GMT 2016

dal libro di Gaston Leval, "Né Franco né Stalin : le collettività anarchiche spagnole nella lotta contro Franco e la reazione staliniana" Istituto Editoriale Italiano, 1952 ---- (…) ---- 1. Il principio giuridico delle Collettività era completamente “nuovo”. Non erano né il “sindacato” né il “municipio”, nel senso tradizionale del termine, e neppure il municipio del medioevo. Tuttavia, erano più prossime allo spirito comunale che allo spirito sindacale. ---- Le Collettività, spesso, avrebbero potuto chiamarsi egualmente Comunità, come nel caso di quelle di Binefar e costituivano veramente un tutto in cui i gruppi professionali e corporativi, i servizi pubblici, gli interscambi, le funzioni municipali restavano subordinati, dipendenti dall’insieme nella loro struttura, nel loro funzionamento interno, nell’applicazione dei loro compiti particolari. ...


(it) collettivo anarchico FAI - Solidarietà, anche con i Rom
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Jul 26 12:55:32 GMT 2016

Un’ennesima persecuzione contro gli ultimi si è verificata a Livorno. ---- Secondo gli organi di informazione, la polizia municipale ha smantellato un accampamento di nomadi in Via del Levante, con tanto di foto dei rifiuti abbandonati. Secondo un quotidiano on-line, l’operazione sarebbe scattata dopo una denuncia della LIPU. ---- Non occorre andare tanto in là con gli anni per ricordarsi quando attorno a Via di Levante c’erano i campi. Poi è venuta l’idea di farci un’area per spettacoli viaggianti, ma è durata poco, visto che l’amministrazione comunale ha preferito la speculazione edilizia. Il Nuovo centro è stato e continua ad essere una colata di cemento; mentre per la messa in sicurezza del Rio Maggiore si sono sconvolti, campi, habitat e corsi d’acqua per chilometri.
...



(it) collettivo anarchico: IL GOLPE È LO STATO, LA RIVOLUZIONE È LIBERTÀ! ---- Comunicato del gruppo DAF di Istanbul sul tentato colpo di stato in Turchia
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Jul 26 12:55:28 GMT 2016

Il golpe è stato una costante in questa area geografica sin dal golpe militare del 1980, e, si è ripresentato dopo 36 anni, la notte del 15 luglio. Molti edifici statali sono stati bloccati per alcune ore durante la mobilitazione militare che ha avuto come epicentro Istanbul e Ankara. Il golpe è iniziato con il sorvolo da parte di aerei da combattimento ad Ankara e con il blocco dei ponti a Istanbul da parte dei soldati, ed è continuato con la cattura del capo di stato maggiore, preso come ostaggio, con il rumore dei carri armati e degli spari nelle strade. Molti edifici statali sono stati colpiti dagli F16 e dagli elicotteri, inclusi il palazzo del parlamento e il quartier generale dell’Organizzazione dell’Intelligence Nazionale; ci sono stati scontri armati in molti luoghi tra polizia e soldati. A seguito degli eventi è stata interrotta la trasmissione ...


(it) France, Alternative Libertaire AL - internazionale, ??Turchia: Lo Stato è il colpo di stato; la rivoluzione è la libertà (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Jul 26 12:55:17 GMT 2016

Dopo il fallimento del colpo di stato militare, il sultano Erdogan I trionfo. I movimenti sociali e della sinistra radicale è rimasta neutrale in questa lotta di clan al vertice dello Stato. Gli anarchici DAF dire l'onda reazionaria in strada. ---- Il colpo di stato, che era una dimensione latente della politica di stato nel nostro Paese dal 1980 putsch, apertamente riemerse dopo trentasei, la notte del 15 luglio 2016. ---- ?Molti edifici pubblici sono stati bloccati per diverse ore, durante la sedizione militare a Istanbul e Ankara. Tutto è cominciato con una dimostrazione di aerei da combattimento ad Ankara e bloccando ponti a Istanbul, poi proseguita con la presa di ostaggi il Capo di Stato Maggiore Generale, il rombo dei carri armati e colpi il fuoco nelle strade. Molti edifici sono stati colpiti da F16 ed elicotteri, tra cui il Parlamento e la sede dei servizi ...


@

ultimi aggiornamenti: Sat Jul 30 17:53:27 2016