A - I n f o s

notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici
Le notizie in tutte le lingue
Gli ultimi 30 messaggi (Homepage) Messaggi degli ultimi 2 settimane Gli archivi di A-Infos

Gli ultimi 100 messaggi, divisi per lingua
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009


A-INFOS VISION

ISCRIVITI!
ad A-Infos-It, il notiziario italiano


Oppure


Discover all the other OPTIONS
notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici

Ci siamo dati un compito:
essere gli scrivani del popolo.
Sul lato opposto della storia,
la storia è cominciata.
Ed avrà nuovi autori.
La storia morde.
E noi anche.


Scoprite le OPZIONI a disposizione.Le news list sono divise per lingua, per progetti e per modalità di distribuzione.
Provate Mailman il centro e-mail automatico di A-Infos...

Il nostro contributo alla lotta per una società libera è di distribuire notizie ed articoli in diverse lingue, e riguardanti una vasta gamma di situazioni.
Si va dalle lotte sul lavoro a quelle per l'ambiente e contro l'imperialismo; dalla battaglia contro il razzismo, a quelle contro il sessismo e l'omofobia.

lots of work to do

A-INFOS-ORG

I servizi di news di A-Infos sono democraticamente autogestiti da un collettivo di gestione internazionale. Ecco come partecipare. Invitiamo a partecipare soprattutto le donne, chi non parla l'inglese, chi non vive in Europa né in America. Queste sono le regole che ci siamo dati [alcune solo in inglese].

A-INFOS VISION

La coordinazione del Progetto A-infos è gestita da una collettiva di attivisti rivoluzionari antiautoritari e anticapitalisti, coinvolti con la lotta di classe, che considerano la stessa una lotta sociale totale.

Queste persone si autodefiniscono anarchici sociali rivoluzionari di classe, anarco-comunisti, comunisti libertari ed altri che hanno opinioni simili a questi, ma adoperano altre "etichette".

A-infos è gestito da persone che considerano l'anarchismo una teoria sociale, e che un ordine sociale nuovo senza classi si può avere soltanto tramite la rivoluzione. Questa rivoluzione può avverarsi soltanto con la rivolta della maggior parte della classe operaia.

In particolare, l'anarchismo che noi intendiamo e promuoviamo è quello dei martiri di Haymarket, nonché quello degli espulsi da Karl Marx dalla prima internazionale per aver criticato il suo autoritarismo ed il degrado elitista ed avanguardista delle masse della classe operaia.

Non sosteniamo quel tipo di anarchismo che è proposto da alcuni pseudomodernisti e pseudorivoluzionari, i quali considerano l'attività simbolica un sostituto per la lotta di massa, né sosteniamo l'anarchismo degli "umanisti" che ritengono che altri compiti siano ugualmente o addirittura più importante della lotta rivoluzionaria per l'abolizione del sistema capitalista. Il lavoro di A-infos non è ispirato da motivi egoisti o egocentrici, dall'individualismo, dal primitivismo, dal "capitalismo libero senza lo stato" o anche uno stato senza il capitalismo libero - che si oppone all'ordine attuale capitalista senza però proporre un modello di un moderno ordine sociale di libertà, eguaglianza e solidarietà.

L'uso di un'etichetta anarchica non è una garanzia per la distribuzione di testi da parte di A-infos.

Nell'ambito della lotta per una società libera, noi diffondiamo notizie e articoli in diverse lingue, che trattano di una vasta gamma di situazioni di lotta, tra cui le lotte per il lavoro e l'ambiente nonché le lotte contro il razzismo, la discriminazione sessuale e l'omofobia. A-infos diffonde anche notizie sulle lotte anticolonialiste dei popoli indigeni contro i colonizzatori, la marginalizzazione e per il lavoro, nonché notizie sulle lotte antinazionaliste ed antiregionalseparatiste poiché i lavoratori non hanno paese, ma l'intero mondo...

A-infos è un'agenzia di stampa specializzata al servizio (come meglio intendiamo noi) del movimento rivoluzionario degli attivisti anti-capitalisti che si battono nelle diverse lotte sociali contro la classe capitalista ed il suo sistema sociale.

A-infos non è un servizio aperto e "liberale" che diffonde qualsiasi cosa che piace a "noi" - non è Indymedia. E' anzitutto uno strumento di diffusione gratis di informazione da e riguardanti gruppi anarchici (ed altri rivoluzionari antiautoritari) che sono coinvolti nella lotta.

I lavoratori ad A-infos non si credono di avere il diritto di scegliere chi, sul campo anarcosociale, è un vero anarchico e chi non lo è. Ciononostante, dato che le risorse sono limitate, abbiamo il diritto ed il dovere di scegliere autonomamente che cosa diffondere ossia, decidiamo quali sono i migliori contributi e collaboratori. La libertà di associazione sulla quale si basa il collettivo A-infos significa nulla se non esiste la libertà di non associarsi, se così scelgono i lavoratori.

Esiste un ruolo per A-infos nel movimento anarchico mondiale. L'informazione è una forza. A-infos aiuta nello svilupparsi di un senso di movimento mondiale. Fino ad un certo punto, A-infos è anche uno dei pochi strumenti organizzativi internazionali del movimento, ma per tenere questo ruolo, deve rimanere strumento al servizio del movimento e non un servizio di informazione per chiunque.

A-infos non è soltanto uno strumento interno del movimento. Come l'Anarchist FAQ, è anche un mezzo per presentare il movimento ad un pubblico più grande e ad una nuova generazione, e per metterli al corrente con gli aspetti internazionali del movimento.

A-infos è un'agenzia autonoma di stampa anarchica non al servizio di nessun movimento "sociale". La partecipazione di anarchici auotproclamati (o veri) non è una garanzia di un eventuale diffusione di contributi. Neanche la nostra simpatia per certi movimenti garantisce la diffusione delle loro notizie. Così, A-infos diffonde le notizie ed articoli di analisi che i suoi lavoratori vogliono condividere con la comunità mondiale degli attivisti non-autoritari - principalmente notizie dai rivoluzionari collettivi antiautoritari e relazioni sull'azione diretta di lotta sociale sia degli attivisti sia della gente comune nella loro vita quotidiana.

Chi non è soddisfatto con i servizi che forniamo, è libero di usufruire di altri servizi o di costruire il proprio servizio.

A-infos è uno strumento del movimento per l'organizzazione, per la propaganda e per l'informazione. Non è semplicemente una serie di "notizie dagli anarchici, riguardante gli anarchici o di interessa agli anarchici".

Search ainfos with Google.com

... servi dei servi dei ...


Ultime notizie:

(it) LA MEMORIA PERDUTA DEL GIORNO DEL RICORDO
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Mar 04 10:23:56 GMT 2015

Sono un detrattore di Tito, dell'esperienza jugoslava come capitalismo di stato anche se non allineato all'URSS. Mi fan ribrezzo la repressione, le torture e l'uccisione dei comunisti e socialisti oppositori al regime titino finiti a Goli Otok e altri lager, anche se molti di questi erano filostalinisti, la logica del taglione "loro a noi, noi a loro" in un campo che si sosteneva, falsamente, rivoluzionario era e resta inaccettabile. Ricordo le centinaia di operai e le loro famiglie monfalconesi, convinti comunisti, soprattutto dei cantieri navali, emigrati nella jugoslavia socialista terra di speranze e finiti massacrati come controrivoluzionari, non tanto e non solo all'Isola Calva ma dopo l'"esilio", il rimpatrio, senza più casa, lavoro e due volte ostracizzati: come comunisti e allo stesso tempo come controrivoluzionari.? Tuttavia oggi, 10 febbraio, è un giorno del ...


(it) France, Alternative Libertaire AL #247 - Aborto: il diritto all'aborto, mai acquisito (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Mar 04 10:11:22 GMT 2015

Il 17 gennaio, la legge che depenalizza l'aborto in Francia era di 40 anni. E 'stato un inizio, ma con rammarico e in determinate condizioni, il diritto all'aborto è ancora affrontando la mancanza di volontà e la mancanza di risorse materiali e umane. ---- Nel 1975, il reato di aborto è rimasto nel codice penale, l'aborto è stata depenalizzata solo a determinate condizioni (avanzamento limitato di gravidanza, angoscia periodo di riflessione prima intervista, il consenso dei genitori per i minori, le condizioni soggiorno per stranieri, file di guida dissuasive clausola di coscienza professionale-le-s ...). Le donne sono rimaste sotto il controllo di psicologi e medici, l'aborto non è stato rimborsato. E quella legge depenalizzazione è stato testato per cinque anni. Simone Veil ha avuto il merito di affrontare i reazionari dell'Assemblea nazionale, ma sono le ...


(it) USI-LEL Carrara replica a Biselli
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Mar 03 13:30:20 GMT 2015

La segreteria Nazionale di Usi enti Locali rigetta indignata l'infamante accusa (alla Brunetta) espressa dal Sig. Biselli attraverso il quotidiano il Tirreno alle colleghe e colleghi della casa di riposo regina Elena, un grave attentato all'immagine e alla dignità di oneste persone che lavorano con coscienza e dedizione. ---- La segreteria, inoltre, solidarizza fraternamente con l'assemblea permanente che si è espressa (con cognizione di causa) in favore di chi vive e opera nella casa. ---- La segreteria attraverso una prossima riunione sceglierà le vie legali più consone per tutelare le proprie iscritte (13) da tali infamanti accuse! ---- Finalmente pressato da più parti, nel tentativo di difendere l'indifendibile, l'ex vicario esce al naturale esprimendo la realtà del suo pensiero, ovvero, il profondo disprezzo verso lavoratrici e lavoratori con accuse infamanti. ...


(it) France, Alternative Libertaire AL - L'8 marzo e ogni altro giorno, il patriarcato lotta (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Mar 02 12:42:38 GMT 2015

.. E appendere stupratori e ruffiani con budella capitalisti, ministri e senatori! ---- Macron Act, il ministro "che avrebbe combattuto invece di aspettare, se disoccupati" solo far passare una legge che, tra gli altri assalti al mondo del lavoro, aumenterà il diritto dei datori di lavoro al lavoro commercio lavoratore la domenica, a ridurre le visite mediche, attaccando il tribunale e ciò che resta del contratto di lavoro. Il diritto al governo ha fatto alcuni regali per la morale (più difficoltà per il diritto all'aborto, toustes matrimonio ...) per una migliore di aumentare lo sfruttamento dei lavoratori prima e di chiusura dei centri di aborto o di famiglia Orari in nome del rigore fiscale. ---- DSK vicenda: Prostitute testimoniano in tribunale stupri subiti, e non saranno condannati. Inoltre, è solo un "un po 'di sesso ruvido", dice. E tutti se ne frega. Le rivendicazioni ...


(it) France, Alternative Libertaire AL #247 - FAU (Uruguay): rivoluzionari nelle lotte del cuore (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Mar 02 08:06:00 GMT 2015

FAU è un'organizzazione consolidata in molti sindacati. Illustrazione con Suatt, i taxi e gli operatori telefonici. ---- Dieci anni Ignacio e Alvaro sono sindacalizzati in Suatt (Sindicato Unico de Automoviles con taximetro Telefonistas y[1]), a dieci anni hanno ciascuno portano lo stesso taxi. ---- Il SUATT porta molte lotte per un salario base di otto ore al giorno e non sulla produttività che porta i conducenti a guidare per dodici o tredici ore al giorno per avere un salario decente. Ma il sindacato è anche una campagna per questi aumenti salariali sono pagati dai datori di lavoro, e non dagli utenti attraverso prezzi più elevati. Il trasporto deve essere al servizio della popolazione e, quindi, a prezzi accessibili a tutti. ---- Una società cambiamento contro la violenza ---- L'insicurezza è una preoccupazione quotidiana per i lavoratori che si spostano in tutti i ...


(it) France, Alternative Libertaire AL #247 - Leggi: "questioni sionismo" Pierre Stambul (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Mar 02 08:00:23 GMT 2015

La guerra che Israele sta conducendo contro il popolo palestinese, con il suo corteo di pulizia etnica e di crimini di guerra non è iniziata né nel 1967 o addirittura nel 1948. Risale agli inizi del XX secolo, quando i sionisti hanno iniziato la loro conquista coloniale. "Soluzioni" come gli accordi di Oslo che volevano evitare di affrontare questioni controverse (occupazione, colonizzazione, apartheid, il razzismo ...) finalmente rotto. E 'ormai chiaro che allora era una grande illusione. ---- Pierre Stambul è co-presidente dell'Unione ebraica francese per la pace, amico di AL, e anche autore di Dal rifiuto di essere complici con l'impegno rilasciato nel 2012. ---- Quest'anno ha pubblicato il libro il sionismo in materia che offre completa sintonia su ciò che il sionismo e ritorna in tutti i miti che ha costruito. Il libro smontato in più, miti ...


(it) Alternativa Libertaria Fdca Fano-Pesaro - Esperienze di liberta: le donna kurde raccontano
a-infos-it@ainfos.ca
Sun Mar 01 13:54:21 GMT 2015

L'incontro con Haskar Kirmizigul e Yilmaz Orkan della comunità curda in Italia, svolto giovedì alla Biblioteca Bobbato e organizato dal Comitato di solidarietà internazionale Vittorio Arrigoni, Alternativa Libertaria, ISCOOP e Donne in Nero di Fano, ha dimostrato che è possibile opporsi all'ISIS e alle sue politiche liberticide e intolleranti, in pieno Medio Oriente, costruendo forme di partecipazione di base alla società, una società composita in cui poter convivere insieme, con la propria lingua, la propria religione, identità diverse in nome della libertà. Le donne e gli uomini che hanno difeso Kobane dall'ISIS, lasciati soli quando non osteggiati da stati e governi ipocriti, stanno costruendo nuove forme di autogoverno, in nome della giustizia, dell'uguaglianza sociale e dell'ecologia, dimostrado che la libertà di tutti passa attraverso la libertà delle donne, ...


(it) USI-AIT - Parma: Elezioni RSU Sanità. Noi non ci saremo!
a-infos-it@ainfos.ca
Sun Mar 01 09:37:26 GMT 2015

La situazione della Sanità a livello nazionale e di conseguenza locale, nello specifico a Parma, è disastrosa. Tagli nei budget aziendali, tagli di personale sanitario, blocco del rinnovo del CCN, stipendi schiavisti, riduzione dei reparti con accorpamenti e riduzione del personale infermieristico, OSS, ed ausiliari, hanno creato il degrado generalizzato in cui versa il sistema sanitario. ---- Complici sono stati i sindacati tradizionali, collusi con i vertici aziendali, su tutti la CGIL, che con CISL e UIL sono riusciti a cancellare cento anni di lotte e conquiste sindacali, obbedendo a diktat padronali a discapito dei lavoratori e complici con il Governo renziano che apre le porte alle privatizzazioni e campo libero alle società assicurative. ---- Non convincono sigle sindacali di categoria come FSI, Nursing, Nursingup, poichè per noi non esistono categorie, quindi visti come ...


(it) France, Alternative Libertaire AL #247 - Spagna: Una legge per mettere la resistenza giro (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Sun Mar 01 09:30:40 GMT 2015

Il movimento sociale e del lavoro iberico è vittima di un'ondata repressiva che solleva lo spettro dei giorni bui del regime di Franco. In Spagna, ma anche in Francia via Unite, la resistenza è stata organizzata. ---- Di fronte alla repressione effettuata dallo Stato spagnolo, un anti-repressione Solidarity Network è stata istituita su iniziativa di alcuni sindacati della lotta di classe Penisola - SGC, LAB[1] CUT[2] Solidaridad Obrera[3], Confederación Intersindical[4] ASSI[5]. Un giro di incontri pubblici e riunioni in diverse città si è svolta con il momento clou di una giornata nazionale di azione Sabato 24 novembre 2014. ---- Il antirépression questo particolare guida con la grandezza della frenesia repressiva: "Ci sono decine di migliaia di persone, con multe da pagare, oltre un migliaio di persone continuavano e centinaia di minacce di carcere.» ...


(it) USI-AIT - Milano: l'amministrazione carceraria del S, Paolo fa campagna elettorale
a-infos-it@ainfos.ca
Sat Feb 28 13:46:12 GMT 2015

In data 25/02/15, è stato negato ai soli Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza nominati dall'Unione Sindacale Italiana l'accesso al reparto di Medicina Penitenziaria per la stesura del documento di valutazione del rischio di quel servizio. ---- Dopo il rifiuto rimasto immotivato di ammettere all'ingresso del reparto penitenziario dell'ospedale San Paolo Giuseppe Petita storico rappresentante sindacale e della sicurezza dell'Unione Sindacale Italiana per il sopralluogo concernente la stesura del Documento di Valutazione del Rischio, per altro previsto dalla normativa sulla sicurezza del lavoro, anche il secondo RLS nominato dall'USI è stato respinto ai cancelli del reparto penitenziario. Infatti, anche se già trascorse le canoniche 48 ore di attesa dal momento della presentazione della richiesta di accesso, l'RLS Pugni Gianfranco, decano ospedaliero della ...


@

ultimi aggiornamenti: Wed Mar 04 11:23:57 2015