A - I n f o s

notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici
Le notizie in tutte le lingue
Gli ultimi 30 messaggi (Homepage) Messaggi degli ultimi 2 settimane Gli archivi di A-Infos

Gli ultimi 100 messaggi, divisi per lingua
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009


A-INFOS VISION

ISCRIVITI!
ad A-Infos-It, il notiziario italiano


Oppure


Discover all the other OPTIONS
notiziario multilingue fatto dagli anarchici ** , per gli anarchici, sugli anarchici

Ci siamo dati un compito:
essere gli scrivani del popolo.
Sul lato opposto della storia,
la storia è cominciata.
Ed avrà nuovi autori.
La storia morde.
E noi anche.


Scoprite le OPZIONI a disposizione.Le news list sono divise per lingua, per progetti e per modalità di distribuzione.
Provate Mailman il centro e-mail automatico di A-Infos...

Il nostro contributo alla lotta per una società libera è di distribuire notizie ed articoli in diverse lingue, e riguardanti una vasta gamma di situazioni.
Si va dalle lotte sul lavoro a quelle per l'ambiente e contro l'imperialismo; dalla battaglia contro il razzismo, a quelle contro il sessismo e l'omofobia.

lots of work to do

A-INFOS-ORG

I servizi di news di A-Infos sono democraticamente autogestiti da un collettivo di gestione internazionale. Ecco come partecipare. Invitiamo a partecipare soprattutto le donne, chi non parla l'inglese, chi non vive in Europa né in America. Queste sono le regole che ci siamo dati [alcune solo in inglese].

A-INFOS VISION

La coordinazione del Progetto A-infos è gestita da una collettiva di attivisti rivoluzionari antiautoritari e anticapitalisti, coinvolti con la lotta di classe, che considerano la stessa una lotta sociale totale.

Queste persone si autodefiniscono anarchici sociali rivoluzionari di classe, anarco-comunisti, comunisti libertari ed altri che hanno opinioni simili a questi, ma adoperano altre "etichette".

A-infos è gestito da persone che considerano l'anarchismo una teoria sociale, e che un ordine sociale nuovo senza classi si può avere soltanto tramite la rivoluzione. Questa rivoluzione può avverarsi soltanto con la rivolta della maggior parte della classe operaia.

In particolare, l'anarchismo che noi intendiamo e promuoviamo è quello dei martiri di Haymarket, nonché quello degli espulsi da Karl Marx dalla prima internazionale per aver criticato il suo autoritarismo ed il degrado elitista ed avanguardista delle masse della classe operaia.

Non sosteniamo quel tipo di anarchismo che è proposto da alcuni pseudomodernisti e pseudorivoluzionari, i quali considerano l'attività simbolica un sostituto per la lotta di massa, né sosteniamo l'anarchismo degli "umanisti" che ritengono che altri compiti siano ugualmente o addirittura più importante della lotta rivoluzionaria per l'abolizione del sistema capitalista. Il lavoro di A-infos non è ispirato da motivi egoisti o egocentrici, dall'individualismo, dal primitivismo, dal "capitalismo libero senza lo stato" o anche uno stato senza il capitalismo libero - che si oppone all'ordine attuale capitalista senza però proporre un modello di un moderno ordine sociale di libertà, eguaglianza e solidarietà.

L'uso di un'etichetta anarchica non è una garanzia per la distribuzione di testi da parte di A-infos.

Nell'ambito della lotta per una società libera, noi diffondiamo notizie e articoli in diverse lingue, che trattano di una vasta gamma di situazioni di lotta, tra cui le lotte per il lavoro e l'ambiente nonché le lotte contro il razzismo, la discriminazione sessuale e l'omofobia. A-infos diffonde anche notizie sulle lotte anticolonialiste dei popoli indigeni contro i colonizzatori, la marginalizzazione e per il lavoro, nonché notizie sulle lotte antinazionaliste ed antiregionalseparatiste poiché i lavoratori non hanno paese, ma l'intero mondo...

A-infos è un'agenzia di stampa specializzata al servizio (come meglio intendiamo noi) del movimento rivoluzionario degli attivisti anti-capitalisti che si battono nelle diverse lotte sociali contro la classe capitalista ed il suo sistema sociale.

A-infos non è un servizio aperto e "liberale" che diffonde qualsiasi cosa che piace a "noi" - non è Indymedia. E' anzitutto uno strumento di diffusione gratis di informazione da e riguardanti gruppi anarchici (ed altri rivoluzionari antiautoritari) che sono coinvolti nella lotta.

I lavoratori ad A-infos non si credono di avere il diritto di scegliere chi, sul campo anarcosociale, è un vero anarchico e chi non lo è. Ciononostante, dato che le risorse sono limitate, abbiamo il diritto ed il dovere di scegliere autonomamente che cosa diffondere ossia, decidiamo quali sono i migliori contributi e collaboratori. La libertà di associazione sulla quale si basa il collettivo A-infos significa nulla se non esiste la libertà di non associarsi, se così scelgono i lavoratori.

Esiste un ruolo per A-infos nel movimento anarchico mondiale. L'informazione è una forza. A-infos aiuta nello svilupparsi di un senso di movimento mondiale. Fino ad un certo punto, A-infos è anche uno dei pochi strumenti organizzativi internazionali del movimento, ma per tenere questo ruolo, deve rimanere strumento al servizio del movimento e non un servizio di informazione per chiunque.

A-infos non è soltanto uno strumento interno del movimento. Come l'Anarchist FAQ, è anche un mezzo per presentare il movimento ad un pubblico più grande e ad una nuova generazione, e per metterli al corrente con gli aspetti internazionali del movimento.

A-infos è un'agenzia autonoma di stampa anarchica non al servizio di nessun movimento "sociale". La partecipazione di anarchici auotproclamati (o veri) non è una garanzia di un eventuale diffusione di contributi. Neanche la nostra simpatia per certi movimenti garantisce la diffusione delle loro notizie. Così, A-infos diffonde le notizie ed articoli di analisi che i suoi lavoratori vogliono condividere con la comunità mondiale degli attivisti non-autoritari - principalmente notizie dai rivoluzionari collettivi antiautoritari e relazioni sull'azione diretta di lotta sociale sia degli attivisti sia della gente comune nella loro vita quotidiana.

Chi non è soddisfatto con i servizi che forniamo, è libero di usufruire di altri servizi o di costruire il proprio servizio.

A-infos è uno strumento del movimento per l'organizzazione, per la propaganda e per l'informazione. Non è semplicemente una serie di "notizie dagli anarchici, riguardante gli anarchici o di interessa agli anarchici".

Search ainfos with Google.com

... servi dei servi dei ...


Ultime notizie:

(it) France, Alternative Libertaire AL Decembre - Intervista a Gregory Chambat: "Non lasciate che il monopolio REAC-pubblicani sulla contestazione scuola" (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Thu Dec 08 14:32:13 GMT 2016

14 settembre Gregorio era Chambat libreria Modern Times Orleans per presentare il suo ultimo libro, La Scuola di REAC-pubblicani, su invito del blog Classebuissonniere.org . L'opportunità di tornare con lui per l'offensiva reazionaria contro la scuola. ---- Alternative Libertaire : In primo luogo, si può tornare a quello che ti ha portato a scrivere questo libro? ---- Grégory Chambat : Ho insegnare i nuovi arrivati da parte degli studenti non francofoni ei nuovi arrivati in un collegio di Mantes-la-Ville, è diventato il primo municipio di FN Île-de-France nel 2014 ... Questo per quanto riguarda "le notizie" che ha presieduto il lavoro, concepito come strumento attivista per decifrare e combattere curriculum estrema destra. Ma, a partire dal 2008, nelle colonne di scuola N'Autre [1], avevo usato il termine "reazionari-collezionisti" per descrivere questi ...


(it) fdca-nordest: Per quel poco di democrazia - Antonio Cardella da Umanità Nova n°33 13 novembre 2016
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Dec 07 08:47:00 GMT 2016

Premetto che, di fronte all'immane tragedia che ha colpito il centro d'Italia, la questione e i contenuti del referendum appaiono ancor più risibili, se non surreali.
Ciononostante vorrei chiarire il senso della mia proposta di rispondere NO al referendum per la riforma della costituzione. ---- In sessanta anni di militanza nel movimento anarchico non mi sono mai sognato di spostarmi dalla consuetudine, politicamente convincente, dell'astensionismo anarchico. Non lo faccio neppure in questa circostanza, anche se con la mia proposta sembri che me ne allontani. Non è affatto così; non penso che un NO o un SÌ al prossimo referendum sposti sostanzialmente le posizioni e le forze in campo. Penso però che nella riforma renziana vi sia una riduzione essenziale di quel poco di democrazia che ancora oggi ci consente di condurre le nostre battaglie sul territorio. ...



(it) France, Alternative Libertaire AL Novembre - Hinkley Point: EDF e la grande cambusa EPR (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Wed Dec 07 08:46:51 GMT 2016

Panico alla testa di EDF, dissenso all'interno del governo, i sindacati temono ... il progetto nucleare di costruzione di un EPR in Gran Bretagna può essere scommettendo troppo, colui che si rovina l'elettricista. .. e con esso lo stato e contribuenti della Hexagon ... il miraggio nucleare dissipa, e l'aggiunta saranno catastrofici. ---- Impantanata nei suoi progetti EPR a Flamanville e Olkiluoto (Finlandia), la gestione del FES dal 2012 si propone di esportare i due reattori in Gran Bretagna, nella centralissima Hinkley Point. Un progetto che ha già generato un vero e proprio romanzo di protesta. ---- Sfidare la costruzione avviene su più livelli: sicurezza degli impianti, sostenibilità della collaborazione con l'operatore cinese CGN (o CGNPC, Cina General Nuclear Power Group), le finanze FES, anche la possibilità di portare a termine il progetto, che ...


(it) fdca-nordest: 12-20 DICEMBRE 2016: CAMPAGNA ABBONAMENTI DI RADIO ONDA D'URTO. SOSTIENICI!
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Dec 06 12:34:22 GMT 2016

RADIO ONDA D'URTO - via Luzzago 2/B - Brescia. ---- 99.6 Mhz su Brescia - Per info su frequenze e streaming www.radiondadurto.org ---- CAMPAGNA ABBONAMENTI 2016 ---- DA LUNEDì 12 A MARTEDì 20 DICEMBRE 2016 ---- PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE ---- A questo link le informazioni su come abbonarvi (contanti, paypal, Sepa-ex Rid bancario, bollettino postale...): bastano da 7 euro al mese, più o meno 20 centesimi al giorno! ---- www.radiondadurto.org/sostienici ---- CAMPAGNA ABBONAMENTI DI RADIO ONDA D'URTO ---- DA LUNEDI 12 A MARTEDI 20 DICEMBRE 2016 ---- Sostieni l'informazione libera, indipendente, antagonista, senza padrini né padroni. ---- Supporta Radio Onda d'Urto! ---- Anche quest'anno, nei giorni dell'anniversario della sua nascita (quest'anno il 31esimo), Radio Onda d'Urto sarà in campagna abbonamenti. L'appuntamento è da lunedì 12 a martedì 20 ...


(it) France, Alternative Libertaire AL Novembre - storia, 1976: tra speranza e disillusione, la rinascita spagnola CNT (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Dec 06 12:34:13 GMT 2016

In Spagna liberato dall'ombra di Franco, un vento di libertà attraverso la penisola. Dopo 40 anni di dittatura, l'anarchico sindacale, la CNT uscire allo scoperto. Testimone e attore di questa rinascita, Angelo Bosqued, Segretario Internazionale della CGT spagnola, parla di quegli anni di speranza di un rinnovamento libertario nella terra di Cervantes, le sue luci, le sue contraddizioni e fallimenti. ---- Alternative Libertaire: Qual è il contesto sociale e politico dello Stato spagnolo negli ultimi anni del regime di Franco? ---- Angelo Bosqued: cambiamenti fondamentali si sono verificati negli anni prima della morte di Franco, il 20 novembre 1975. Ma fino alla fine del 2000, ci sono tracce di franchismo a personalità di rilievo società spagnola. ---- Per aderire al 1970, dopo una fase di sviluppo è iniziato nel 1957, l'economia spagnola sta vivendo una grave crisi, con ...


(it) usi-ait: Morire sul lavoro nelle cave
a-infos-it@ainfos.ca
Tue Dec 06 12:34:04 GMT 2016

Ancora morte nelle cave. Quasi sempre con un boato assordante! È un conto pesante quello dei cavatori morti sulle Apuane. La rabbia non deve rimanere chiusa a mezza bocca. Questo e' un nervo scoperto. ---- Da tempo la Lega dei cavatori del marmo si batte, si organizza e vuole ridare dignita' agli operai del marmo per la sicurezza sul posto di lavoro, per le condizioni del lavoro nelle cave, l'escavazione controllata e il riconoscimento del lavoro usurante. Con i loro metodi hanno imboccato la giusta strada. ---- Politica, padroni, istituzioni, enti non vogliono e non possono andare alla radice del problema. I problemi nelle cave devono essere risolti dagli operai stessi! L'Unione e' Tutta al vostro fianco. Esprime la sua solidarietà e con ogni mezzo sosterrà la vostra lotta. ----
...



(it) anarresinfo: Torino. Arresti e divieti di dimora
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Dec 05 10:49:09 GMT 2016

Sin dalle prime ore dell'alba la polizia ha fatto irruzione all'Asilo Occupato di via Alessandria e alla Casa occupata di corso Giulio Cesare per arrestare quattro persone e per comunicare ad altre 9 il divieto di dimora a Torino. ---- All'Asilo, dove l'antisommossa ha bloccato per ore l'accesso a via Alessandria e quello su via Bologna, gli occupanti sono saliti sul tetto. ---- Coinvolti nell'operazione 13 esponenti dell'assemblea contro gli sfratti. Fermato e portato in Questura anche un ragazzo straniero senza documenti. ---- Nel mirino della Questura la resistenza ad uno sfratto in via Baltea del 2 maggio di quest'anno. A firmare il provvedimeto il PM Andrea Padalino e la GIP Loretta Bianco, entrambi già protagonisti di numerose operazioni repressive contro gli anarchici. ...


(it) federazione anarchica reggiana: Nino Nasi non è più
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Dec 05 10:49:01 GMT 2016

La FAI Reggiana esprime il proprio cordoglio per la morte di Nino Nasi e si stringe attorno ai famigliari e quanti condividono questa grande perdita per il mondo della cultura della nostra città. ---- Per molti decenni il nostro amico Nino è stato un punto di riferimento non solo per gli appassionati della lettura, che da lui trovarono libri curiosi e rari al di fuori della grande distribuzione, ma anche per i militanti della sinistra alternativa e libertaria del nostro territorio. ---- La Libreria del Teatro è stata un importante luogo di incontro e di circolazione delle nostre idee, anche in tempi in cui l'agibilità culturale dell'anarchismo e della stampa libertaria non era affatto scontata. ---- Da Nino si poteva trovare buona parte dell'editoria anarchica, le straordinarie documentazioni della controinformazione, la pubblicistica libertaria ...


(it) France, Alternative Libertaire AL Novembre - Migranti e migranti: Hunt réfugié.es tale che non riesco a vedere (en, fr, pt) [traduzione automatica]
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Dec 05 10:48:46 GMT 2016

Gli annunci spingono in questa bella autunno sulla situazione dei migranti e dei migranti che sopravvivono nelle giungle. Non c'è nulla di cui preoccuparsi, sia per il trattamento riservato a loro per la deriva generale della classe politica in termini di politiche migratorie. ---- Lunedi, 26 settembre lo smantellamento finale della giungla di Calais è stata annunciata da François Hollande per il 17 ottobre. Lungi dal rispondere all'imperativo dell'umanità proposto dal governo, ma piuttosto di medicazione generosamente lanciato all'avvicinarsi della campagna presidenziale del 2017. L'obiettivo è duplice: da gestire ciò che è rinominato "crisi umanitaria" per soddisfare sia toccato ES elettori dal sofferenze dei rifugiati, e coloro che semplicemente vogliono vedere di più dei migranti e dei migranti sotto le loro finestre. Per raggiungere questo obiettivo è ...


(it) anarresinfo: Retate, fogli di via e minacce di sgombero al campo rom di via Germagnano
a-infos-it@ainfos.ca
Mon Dec 05 10:48:39 GMT 2016

Sgomberi, retate, fogli di via e deporrtazioni hanno scandito la vita nella baraccopoli di i via Germagnano nell'ultimo mese e mezzo. Controlli a tappeto, fotografie delle targhe, fogli di via, baracche abbattute hanno concretizzato le minacce del sindaco Appendino, che ha dichiarato ai giornali l'intenzione di sgomberare il campo. ---- Durante gli i "controlli" diversi rom di ogni età hanno subito aggressioni, prima di essere accompagnati in commissariato per ricevere più di 30 fogli di via. Pare siano state inoltre portate a termine alcune deportazioni in Romania, è stato messo sotto sequestro un furgone e abbattuta una baracca. ---- L'ultima invasione del campo è di lunedì 14 novembre. In quell'occasione ai bambini è stato impedito di andare a scuola.
...



@

ultimi aggiornamenti: Thu Dec 08 15:32:15 2016