A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, UCL AL #318 - File Rivoluzione haitiana: un ritratto intellettuale dello "Spartacus nero" (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sat, 25 Sep 2021 08:47:42 +0300


Toussaint Louverture, una personalità complessa e riservata, voleva controllare la sua immagine per farla aderire al ruolo che sentiva di dover svolgere di fronte alla storia. Le sue concezioni fondamentalmente rivoluzionarie erano contrassegnate da un marcato conservatorismo. Da dove venivano? ---- Umanità: L'esperienza della schiavitù è inseparabile dalla formazione di Toussaint, nato in ceppi, di una coppia Allada deportata a Santo Domingo. Ha visto le umiliazioni, le mutilazioni e la morte. Quando era lui stesso cocchiere in casa Breda, allora proprietario, cercò di limitare le sofferenze degli schiavi. E dopo alcuni mesi di insurrezione, nel 1792, si pose l'obiettivo dell'abolizione.

Illuminismo: La leggenda aurea narra che Toussaint fosse un lettore dell'Abbé Raynal, e in particolare di brani della sua Storia filosofica delle due Indie che minacciavano i coloni della vendetta di uno "Spartacus nero" . Sembra che si tratti di una costruzione a posteriori , i suoi alleati francesi facendo così entrare Toussaint nella loro griglia di lettura repubblicana... Quest'ultimo è stato attento a non contraddirli, deliziato da questa immagine gratificante.

Cattolicesimo: È piuttosto nella dottrina cristiana che trasse la sua confutazione della gerarchia razziale. Avrebbe imparato a leggere dai gesuiti, che assisteva nei loro uffici. I gesuiti credevano nella loro missione educativa con i neri, cosa che infastidì i coloni e causò la loro espulsione da Saint-Domingue nel 1763. Toussaint si unì quindi ai loro successori, i cappuccini, e lavorò per loro in due ospedali a Città del Capo. Un registro della dimora Bréda, nel 1785, lo descriveva così: "dolce", "bigotto" e "ama catechizzare" [1].

Toussaint Louverture legge l'abate Raynal, quando era schiavo.
Una litografia commissionata dal presidente Boyer nel 1820.
Repubblica: Nel 1792, senza rinunciare alle sue concezioni religiose, e pur pretendendo ancora di essere re, assimilò a gran velocità le concezioni e il vocabolario della Rivoluzione francese: libertà, eguaglianza dei diritti, patria, virtù, bene pubblico... Dopo la sua mobilitazione alla repubblica nel maggio 1794, padroneggiò perfettamente il gioco delle nuove istituzioni, dove aveva persino, a Parigi, le sue staffette.

Scienza: deriso in gioventù per la sua gracile costituzione (era soprannominato "Fatras-Bâton"), Toussaint compensato dal suo intelletto e dal suo valore che lo avrebbero portato, in due occasioni, a tener testa ai Bianchi. Educato alle piante medicinali (era un "medico delle foglie"), il suo primo titolo nelle bande armate di Biassou fu quello di "medico".

Famiglia: Molto preoccupato per la sua famiglia allargata, Toussaint vedeva nell'istituto familiare un modello per la società, di cui aveva una visione paternalistica: il proprietario doveva essere "il padre" della piantagione; il governatore "il padre" della colonia...

Disciplina: Nella piantagione di Bréda, nel 1780, Toussaint era il braccio destro del manager, Bayon de Libertat. Insieme, trattavano meglio gli schiavi, il che riduceva l'abbandono e migliorava la produttività. Di qui, senza dubbio, la fede di Toussaint nella collaborazione di classe, che scorre attraverso i suoi "regolamenti culturali" del 1800-1801.

Makandalismo: partigiano di una società multirazziale, Toussaint non ha mai aderito al piano per sradicare i bianchi. Fu senza dubbio più sedotto dal messianismo rivoluzionario veicolato dalla leggenda di Makandal - con cui i suoi sostenitori poterono identificarlo -, ma anche dalla sua pratica di occultamento, propria delle società segrete.

Guillaume Davranche (UCL Montreuil)

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Dossier-Revolution-haitienne-Un-portrait-intellectuel-du-Spartacus-noir
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it