A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, UCL AL #318 - Panafricanismo, nato dalla rivoluzione haitiana (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Mon, 20 Sep 2021 10:53:38 +0300


A Bois-Caïman, nell'agosto 1791, gli africani invocarono le loro divinità prima di lanciare la rivolta che avrebbe fatto di Haiti la culla del panafricanismo. Dando pieno significato al motto "l'unione fa la forza", i ribelli affrontarono le truppe spagnole, britanniche e francesi, e imposero unilateralmente l'abolizione della schiavitù dall'agosto 1793, giocando sulle divisioni imperialiste e sugli equilibri di potere. ---- Nel 1938, CLR James pubblicò The Black Jacobins , spesso pubblicizzato come il primo libro di storia del panafricanismo. Ha riassunto nella sua prefazione come Haiti abbia innescato una rivoluzione storiografica: "Ero stanco di leggere o ascoltare ciò che scrivevamo o dicevamo sugli africani: perseguitati e oppressi in Africa, sull'Atlantico, negli Stati Uniti e in tutti i Caraibi. Ho deciso di scrivere un libro in cui gli africani - o i loro discendenti nel Nuovo Mondo - invece di essere costantemente oggetto di sfruttamento e della ferocia di altri popoli, agissero su larga scala e plasmassero il loro destino, e questo di altri popoli, secondo i propri bisogni."

Lungi dall'essere una rivoluzione nella Rivoluzione francese, l'indipendenza di Haiti è una rottura decoloniale: l'abolizione della schiavitù, la prima decolonizzazione nella storia della Francia e il ripristino della dignità dei popoli originari attraverso il nome stesso di Haiti. Per la prima volta uomini e donne nati in Africa si stanno liberando e fondano uno stato fuori dal continente. Questo dà al panafricanismo una base geopolitica da cui guardare le relazioni internazionali con un occhio sovversivo. E questo porta inevitabilmente alla reazione neocoloniale: embargo delle potenze occidentali unite, imposizione nel 1825, da parte della Francia, di un debito per compensare gli ex proprietari, e infine una divisione che porta alla spartizione definitiva dell'isola tra Haiti e i dominicani Repubblica nel 1844.

Nonostante le avversità, Haiti sostiene la liberazione delle colonie spagnole da parte di Simon Bolivar, conferendo così al panafricanismo la sua natura internazionalista. Un'intera intellighenzia haitiana rivaluta l'identità africana e combatte il razzismo, facendo di questo Paese, nelle parole di Aimé Césaire, quello "dove la negritudine si è alzata per la prima volta e ha detto di credere nella sua umanità".

Dando storia a molte figure come lo statista Anténor Firmin o il giornalista e attivista Bénito Sylvain, Haiti, la prima repubblica nera, assume così il suo ruolo di terreno fertile per il panafricanismo.

Amzat Boukari-Yabara

Storico beninese, autore tra gli altri di Africa Unite ! Una storia del panafricanismo , La Découverte, 2017.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Le-panafricanisme-ne-de-la-Revolution-haitienne
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it