A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Federación Anarquista Santiago: Federazione anarchica di Santiago (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 14 Sep 2021 10:35:58 +0300


Il processo di restituzione, come abbiamo indicato, arriva ad ossigenare l'indebolito patto giuridico-istituzionale borghese, ---- tanto che Fernando Atria, paladino della nuova costituzione, avvocato di fronte largo e difensore delle imprese transnazionali, fa notare chiaramente che questo processo sta arrivando ricostituire il potere allo Stato, quindi, di imporre la Pace Sociale del blocco dominante attraverso la quale è possibile dare legittimità al sistema di dominazione. ---- Secondo quanto sopra, alcuni settori che sono chiamati la sinistra rivoluzionaria hanno sacrificato anni di lavoro sociale e di base per perseguire il progetto elettorale e istituzionalista, cercando nell'organo costituzionale di plasmare il progetto popolare. Per noi è chiaro che il progetto popolare non passa attraverso queste istanze, un esempio è come si è imposto il consenso democratico, neutralizzando posizioni di classe e lasciando scene ridicole come il Fronte Ampio che consente una vicepresidenza di estrema destra o avere l'aiutante di campo de Pinochet nella commissione per i diritti umani.
D'altra parte, di fronte alla crisi scatenata, il sistema politico corregge le proprie posizioni verso il centro, con le tre principali candidature presidenziali (Sichel, Boric e Provoste) avendo proprio la consapevolezza che il blocco dominante cerca di disattivare per consenso e costringere il conflitto di classe. Con ciò si riconferma la nostra analisi, che ha evidenziato a giugno come nel territorio dominato dallo Stato del Cile non vi sia un processo di "sinistra", ma piuttosto una volontà di cambiamento senza senso di classe o rottura, una chiara ne è un esempio il già naufragato progetto di "The People's List", dove la logica personalista soffocava l'articolazione collettiva e la sua capacità di proporre un progetto di protesta, essendo questi sostituiti da elementi identitari che davano loro una debole coesione.
Inoltre, il processo di istituzionalizzazione ha scosso anche la lotta per i prigionieri politici, dove le manovre più disgustose sono state utilizzate per separare i prigionieri politici "buoni" e "cattivi", situazione confermata con la visita del famigerato collaboratore della repressione. Gabriel Boric, che con la sua visita al carcere di Santiago 1 cercava di sottolineare il movimento per la liberazione dei prigionieri politici e isolare le posizioni anti-carcerarie, svuotando la lotta del suo contenuto. Come Federazione Anarchica di Santiago comprendiamo che la nostra lotta è contro la società carceraria che è una minaccia costante per la classe oppressa, poiché ogni sforzo comunitario che lotta per una vita dignitosa è un bersaglio per i meccanismi di repressione, reclusione e tortura dello Stato. ,
D'altra parte, abbiamo visto come il processo inflazionistico renda la vita sempre più costosa. Cibo e servizi di base hanno aumentato drasticamente il loro prezzo, colpendo chiaramente la nostra classe, che ha visto la nostra esistenza diventare ogni giorno più precaria. Tuttavia, la nostra posizione non deve essere passiva, ma piuttosto dobbiamo rafforzare i nostri sforzi organizzativi, rafforzando da un lato le reti di approvvigionamento e quelle istanze di solidarietà che ci permettono di sopravvivere in questo complesso contesto, e dall'altro, sollevare proteste contro la penuria di cibo.vita, posizionare la lotta per il buon vivere e una vita dignitosa nei nostri territori, temi che rafforzano il percorso di gestione comunitaria, rompendo così la falsa dicotomia tra mercato e Stato.
Il nostro impegno, insomma, è continuare a costruire una comunità organizzata al di fuori del quadro istituzionale, puntando tutte le nostre forze sulla continuità del ciclo di rivolta, che intendiamo non come qualcosa di lineare, ma piuttosto come un processo contraddittorio di avanzamenti e battute d'arresto dove il la centralità sta nel rafforzare ed estendere l'organizzazione popolare, scommettendo sulla gestione comunitaria di una vita dignitosa. Allo stesso modo, salutiamo gli sforzi di articolazione della nostra classe, dove dal mare alla catena montuosa, dal deserto alla Patagonia, organizzazioni sociali, assemblee territoriali, reti di approvvigionamento, gruppi di donne e dissidenti sessuali, biblioteche popolari, gruppi per la difesa del territorio e della natura , mezzi di controinformazione, gruppi di propaganda, ecc., A loro è stato affidato il compito di costruzione programmatica per perseguire lo sviluppo del movimento popolare con maggiore capacità di lotta e di organizzazione. Come organizzazione pensiamo che questa sia la strada: organizzazione, lotta e azione diretta sono gli strumenti che come classe dobbiamo promuovere, per costruire il potere rivoluzionario autogestito attraverso il quale possiamo aumentare la nostra capacità di rispondere alle precarietà della vita e mantenimento dello Stato di Eccezione Permanente.
Per questo camminiamo al fianco dei popoli che lottano giorno per giorno, non per slogan o slogan, ma nei territori, costruendo comunità ignorando i canti delle sirene del processo di restituzione, i suoi difensori e i suoi falsi critici. L'appello è di continuare ad approfondire il processo di apprendimento politico popolare che è in corso dal furioso ottobre 2019, rafforzando l'organizzazione di base, articolandoci programmaticamente come classe oppressa e sviluppando metodologie orizzontali e azioni dirette all'interno delle comunità in difficoltà.
GESTIONE COMUNITARIA AVANZATA PER UNA VITA DIGNITA!
LIBERTÀ PER LXS PRESXS POLITICXS!
ALLA RADICI DELL'ANARCHISMO!
#acciondirecta #autogestivo #autogestion #anarquia #anarchy #LibertadParaLosPresosPoliticos #protagonismopopular #santiagodechile #LibertadALosPresosDeLaRevuelta #LibertadALxsPresxsPoliticxs #libertadalxspresxsindelarevuelta #instalarevuelta #

https://www.facebook.com/fasanarquista/posts/864168760890457
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it