A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, UCL - Attacchi islamofobici: le prime conseguenze della legge sul separatismo (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Fri, 14 May 2021 09:57:24 +0300


Mentre la legge sul "separatismo" esce dal Senato pesantemente modificata dalla destra, una serie di atti razzisti si sono verificati questa settimana in varie città, suonando come un presagio degli effetti diretti di questa legge. ---- Gli ultimi giorni sono stati segnati da un'ondata di atti islamofobici: minaccia di un attentato a Mans, tag del centro culturale islamico di Rennes, incendio della moschea di Nantes. Le etichette di Rennes portano il marchio dell'estrema destra, continuando così un'ondata di attacchi fascisti dopo l'attacco al Black Plume di Lione e l'intrusione di Action française nel consiglio regionale dall'Occitania. Gli eventi di Le Mans e Nantes vengono presentati dai media come il fatto di persone isolate o addirittura squilibrate, illustrando ancora una volta il fatto che la responsabilità attribuita agli autori degli attentati e la facilità di qualificarli come terroristi variano a seconda del loro profilo. e quello delle loro vittime. Tuttavia, è impossibile ignorare il clima politico in cui si svolgono queste azioni.

Questo moltiplicarsi di attentati si inserisce in un contesto segnato dalla legge sul separatismo, diventata un vero e proprio polivalente nazionalista: divieto del velo negli spazi pubblici per i minori, così come per chi accompagna le gite scolastiche, divieto delle bandiere straniere durante i matrimoni, emendamento contro le "liste comunitarie" alle elezioni... Ma anche abolizione degli assegni familiari per le famiglie dei bambini che "abbandonano la scuola", incarnando in questa legge il legame tra razzismo e lotta di classe sul lavoro.

Il governo, attraverso la voce di Gérald Darmanin, sta cercando di distinguersi sostenendo che queste proposte portate avanti dalla destra conservatrice e dall'estrema destra vanno contro lo "spirito" di questa legge. Posizione impercettibile di chi ha criticato Marine Le Pen solo due mesi fa per essere "tenera" nei confronti dell'Islam e proveniente da un governo che recentemente ha assunto per proprio conto il termine "Islamo" "di sinistra ". L '"emendamento Unef", approvato all'unanimità senza la minima voce "contro»Dai cosiddetti partiti di sinistra e con il sostegno di Marlène Schiappa è un altro promemoria della natura di questo disegno di legge e del suo desiderio di attaccare gli strumenti di autodifesa delle persone vittime di discriminazioni. Quest'ultimo è stato formulato in reazione alla scoperta della classe politica del sesso unico, uno strumento di auto-organizzazione degli oppressi per parlare di ciò che stanno attraversando. Al di là dell'UNEF, questo emendamento è una minaccia diretta per molte organizzazioni anti-razziste, sindacali e politiche.

Nell'atmosfera deleteria creata da questa legittimazione delle idee più rancide, come stupirsi dell'aumento di questa violenza ? Lunedì 12 aprile, il frontone di Science Po Paris è stato trovato ricoperto di iscrizioni antisemite, a ricordarci che il razzismo si nutre a vicenda e che l'attuale clima politico colpisce tutte le minoranze. La necessità di un fronte comune antirazzista e antifascista è tanto più evidente.

Libertarian Communist Union, 10 maggio 2021

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Attaques-islamophobes-les-premieres-consequences-de-la-loi-separatisme
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it