A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Czech, AFED: Gli Anarchopunk in Myanmar resistono al regime militare e aiutano i più deboli. (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 6 May 2021 10:20:15 +0300


"Facciamo ciò in cui crediamo. Crediamo in quello che facciamo ". ---- Il Myanmar (Birmania) è un Paese al confine con Bangladesh, India, Cina, Laos e Thailandia, dove (come abbiamo già affermato nella dichiarazione di solidarietà QUI ) il 1 ° febbraio di quest'anno si è svolto un colpo di stato militare. Il Myanmar è stato a lungo sotto una dittatura militare e solo nell'ultimo decennio la situazione si è invertita, sebbene nel Paese sia continuata la sistematica discriminazione etnica e religiosa. Il ritorno della giunta militare ha provocato violente proteste della popolazione, scioperi di massa e proteste di piazza, brutalmente represse, che ha causato centinaia di vittime. Anche gli anarco-punk locali stanno partecipando attivamente alle proteste.

" Protestiamo"

Kyaw Kyaw, cantante della band Rebel Riot, spiega la situazione lì: "Il nostro paese è stato sotto il governo militare per 50 anni, dal 1962. Il decennio 2010-2020 è stato un momento di riforma, ma la legge costituzionale del 2008 è stata progettata per lasciare l'esercito con un grande potere, quindi non si può dire che sarebbe una vera democrazia. È chiaro che questo non sarà così semplice e veloce nel sistema creato dai generali, ma tra il 2010 e il 2020 abbiamo avuto un periodo molto migliore rispetto a quello che c'era prima. Durante questo periodo, Internet era aperto, i media erano relativamente liberi e le persone potevano parlare di politica in pubblico. Naturalmente, non eravamo liberi al 100% in quel decennio, principalmente a causa del continuo controllo da parte dei militari ... Il 1 ° febbraio 2021, abbiamo appreso che stava tornando al potere. La gente era indignata, ma all'improvviso la situazione era così. Protestiamo perché vogliamo la democrazia, non vogliamo vivere in un sistema militare. La prossima generazione non dovrebbe più vivere come abbiamo vissuto noi. Vogliamo andare avanti. Rifiutiamo qualsiasi dittatura. Vogliamo libertà, uguaglianza e diritti umani. Ecco perché stiamo protestando.

Il 6 febbraio la gente è scesa in piazza in tutto il paese. Solo quel giorno, circa 100.000 persone hanno preso parte alle proteste a Yangon, la città più grande del Myanmar. Da allora, le proteste si sono svolte ogni giorno in diverse città e regioni del paese. La gente semplicemente non vuole tornare all'era oscura della dittatura militare ".

La comunità anarchopunk nel paese non è lasciata indietro. Rebel Riot, Kultureshock, The Outcast e The Slingshot hanno creato il progetto Cacerolazo . Il nome si riferisce a una forma di protesta che ebbe origine in Cile, quando durante la dittatura di Pinochet, le donne furono picchiate in pentole vuote per protestare contro la carenza di cibo. La pratica dell'invasatura con pentole e padelle in Myanmar è associata alla cacciata degli spiriti maligni. In segno di insoddisfazione nei confronti della giunta, si possono sentire dalle finestre e dai balconi tutti i giorni alle otto di sera, cioè nel momento in cui inizia il coprifuoco imposto dall'esercito. Cacerolaza si presenta con la canzone The Night Will not Silenced , in cui rende omaggio alle persone uccise dopo lo scoppio del colpo di stato militare. Tutti i proventi di questa canzone vengono donati per sostenere il Movimento per la disobbedienza civile (CDM) in Myanmar.

Comunità punk

La band The Rebel Riot della città di Yangon è probabilmente la più famosa di tutte le band punk del paese. Sono attivi su Facebook, informano sugli eventi nel paese e mantengono i contatti con la comunità punk in tutto il mondo.

Hanno anche pubblicato diversi video. Uno di loro, pieno di striscioni neri e rossi, per la canzone One Da y è diventato la colonna sonora di molti giovani manifestanti in Myanmar, usando il simbolismo delle tre dita alzate, gesto copiato dal film Hunger Games , che è diventato rapidamente un simbolo di protesta.

"Per costruire una vera democrazia, dobbiamo superare la costituzione del 2008, rilasciare tutti i prigionieri politici, fermare la giunta militare e sviluppare il federalismo che conta tutti i gruppi etnici", ha detto Rebel Riot.

"Dal 1 ° febbraio abbiamo lottato duramente per sradicare la dittatura dall'inizio del colpo di stato. Ci auguriamo che questa canzone diventi una fonte di forza per tutti i partecipanti alla rivoluzione. Speriamo che ispiri coloro che ancora non capiscono. Ci auguriamo che non dimenticherai le battaglie che dovremo combattere per il "giorno" in cui saremo in grado di stare insieme, senza paura e uniti dall'amore nonostante tutte le nostre differenze ", dice la presentazione della clip su youtube .

Secondo Rebel Riot, non sono solo una band, ma anche una comunità punk che lavora insieme come una scena punk, organizza attività sociali per aiutare le persone, i gruppi di volontari Food Not Bombs-Myanmar e Books Not Bombs-Myanmar, gestiscono attività comunitarie. incentrato su serigrafia, tatuaggi, hair design e piercing. Ma i punk non sono molto conosciuti nel paese, i concerti si tengono relativamente raramente, per lo più sotto i ponti o in sale industriali.

Uno dei punk è stato recentemente ricoverato in ospedale dopo essere stato perseguitato dalle forze dell'ordine: "Un membro della nostra comunità, un cantante Outcast di 24 anni e volontario attivo di Food not Bombs", ha preso parte a una protesta presso la fabbrica di Hlaing Thar Yar il 14 marzo. Nel pomeriggio sono arrivati numerosi soldati e fisici per sopprimere i manifestanti. Di notte hanno iniziato a usare gas lacrimogeni, proiettili di gomma e proiettili veri. Più di 50 persone sono state uccise e molte altre sono rimaste ferite. Il nostro amico è stato colpito alla mano da un proiettile. Il suo braccio rotto è stato ingessato nell'ospedale più vicino ".

Cibo invece di armi

Molto prima del colpo di stato militare, persone di Rebel Riot e la comunità punk locale organizzarono Food not Bombs (FNB) e continuarono a farlo dopo gli eventi del 1 ° febbraio. Con nuova energia e supporto, distribuiscono il cibo a coloro che ne hanno più bisogno.

FNB-Yangon è stata fondata nel 2013 da un gruppo di punk locali. Si sono occupati di aiutare le persone che vivono in condizioni precarie, soprattutto i bambini. Kyaw Kyaw ricorda: "Mi sono reso conto che dovevo fare di più che cantare per cambiare il sistema". Aggiunge che il nuovo governo non ha compreso la situazione sfavorevole dei senzatetto urbani, il cui numero ha cominciato ad aumentare. "Le grandi aziende stanno arrivando in Myanmar per commerciare, quindi i prezzi di terreni, case e appartamenti sono in costante aumento, soprattutto a Yangon, perché è la città più grande", afferma il cantante Rebel Riot in un articoloVice dal 2015. Con l'aumento degli affitti, sempre più famiglie hanno perso la casa. Alcuni sono stati portati in strada, altri hanno cercato rifugio nei monasteri buddisti, mentre altri hanno dovuto trasferirsi in città satellite. Ci sono stati diversi casi in cui gli abitanti delle città sono stati sgomberati con la forza per far posto a nuovi edifici.

Nel 2020, quando il paese è stato colpito da una pandemia, i punk della FNB hanno distribuito enormi scorte di cibo per sostenere i bisognosi. Tra le altre cose, hanno sostenuto i sindacati e gli operai delle fabbriche di abbigliamento, che hanno perso i loro stipendi senza alcun compenso dopo la chiusura delle fabbriche.

Lo slogan "Cibo al posto delle armi" ha preso il nome quando il collettivo ha sostenuto i manifestanti con acqua, cibo e attrezzature di sicurezza come caschi, occhiali e respiratori. La FNB è associata ad altre organizzazioni di attivisti, come sindacati e gruppi di studenti.

FNB-Myanmar documenta le sue attività su Facebook. In un recente post del 15 aprile, ha riferito sulla fornitura di riso e vestiti a più di 200 famiglie nella comunità abusiva nel distretto di North Okkala, aggiungendo: "Anche l'assistenza reciproca, l'unità, la gentilezza e l'amore sono armi molto importanti ed essenziali . Con queste armi possiamo creare la nuova società che vogliamo ... Facciamo ciò in cui crediamo. Crediamo in quello che facciamo ".

I gruppi FNB operano di più qui, come Food Not Bombs-Rakhine o Food not Bombs Northern Shan State Myanmar. In un rapporto del 14 aprile, il team ha riferito sulla distribuzione di riso, olio, sale, cibo, vestiti, medicine e rifornimenti mestruali nei campi profughi, dicendo: "A causa delle tensioni di guerra, alcuni campi hanno un accesso limitato a donatori, cibo e riparo. . Mentre i membri della FNB distribuivano il cibo, si poteva sentire il suono dei proiettili di artiglieria.

Solidarietà internazionale

Una raccolta a sostegno del Burmese Food not Bomb è stata annunciata nella comunità punk globale e sono già stati raccolti migliaia di euro. Band anarchopunk come Doom, Visions Of War, Dogma, Nightfeeder e altri hanno pubblicato una compilation benefica.

Manifestazioni di solidarietà si sono svolte in molte città a sostegno degli amici birmani e contro il colpo di stato militare, ad esempio in Germania (Brema, Friburgo, Amburgo, Colonia o Berlino), negli Stati Uniti (Chicago) e in Indonesia. Individui e gruppi da tutto il mondo (punk, skin, band, squadre FNB ...) inviano foto di solidarietà.

Fonti:
https://www.avtonom.org/news/panki-iz-myanmy-protiv-voennoy-hunty
http://www.agenteprovocador.es/publicaciones/punks-contra-el-golpe
https: // www. vice.com/en/article/zngmx8/the-myanmar-punks-feeding-yangoons-homeless
https://www.facebook.com/fnbmyanmar/
https://www.facebook.com/foodnotbombsnorthernshanstatemyanmar
https: // www. facebook.com/FoodNotBombsRakhine/
https://www.facebook.com/therebelriot/

https://www.afed.cz/text/7357/delame-to-v-co-verime-verime-v-to-co-delame
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it