A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) die plattform: Dortmund: manifestazione spontanea contro il coprifuoco (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 2 May 2021 09:22:34 +0300


Ieri, venerdì sera, come piattaforma Ruhr a Dortmund, abbiamo preso parte a una manifestazione spontanea attraverso l'interno e il nord della città contro il nuovo coprifuoco, in vigore dalla notte di sabato dalle 22:00 alle 5:00. ---- Circa 150 persone hanno seguito una chiamata che era stata diffusa sui social media dall'ora di pranzo di venerdì e si sono riunite davanti al Dortmunder U alle 19:00. Si formò rapidamente dietro uno striscione che diceva: "Chiuso di notte, ma infetto al lavoro durante il giorno?! - Smettila! "Una dimostrazione decisa che si è avviata velocemente verso il centro cittadino. La polizia mal posizionata ha potuto fare poco e l'ha lasciata così per il tempo più lungo solo per accompagnare la manifestazione con alcuni ufficiali a lato.

Dal centro della città è passato sulla Münsterstrasse attraverso la parte settentrionale della città, per cui la manifestazione ha attirato l'attenzione su di sé con slogan ad alta voce e piccoli discorsi al megafono. Tra le altre cose, "Contro tutti i divieti di uscita!" E "Coprifuoco, scherno, blocco per la produzione!" Risuonarono per le strade del quartiere. Dopo mezzo giro intorno al mercato nord, la manifestazione si è svolta in direzioni diverse.

Nel complesso, siamo soddisfatti di come è andata la dimostrazione. L'obiettivo di vagare per la città senza preavviso e dimostrare che il coprifuoco non può essere semplicemente accettato senza protesta è stato chiaramente raggiunto. La polizia è stata visibilmente sopraffatta dalla situazione e non è mai riuscita a tenere sotto controllo la manifestazione. Allo stesso tempo, è chiaro che questa forma di protesta è ancora inadatta a mobilitare persone che si muovono al di fuori della scena di sinistra. Nei prossimi giorni sarà importante trovare forme di azione a cui possano prendere parte sezioni più ampie della nostra classe. Dopotutto, sono proprio le persone nel nord della città, dominata dai migranti, che soffriranno per la polizia se in futuro faranno rispettare il coprifuoco.

In ogni caso, non ci è permesso di stare fermi nella nostra protesta contro il coprifuoco, ma piuttosto di essere di nuovo in strada presto contro questa schifezza!

Background: perché protestare contro il coprifuoco?

Per più di un anno, la gestione della pandemia da parte dello Stato ha fortemente limitato le nostre solite vite. Ci è permesso incontrare i nostri amici solo su scala molto ridotta, molte attività per il tempo libero che altrimenti fornirebbero un compenso per lo stress a scuola, formazione, università e lavoro salariato non sono più disponibili, ad esempio sport di squadra. Certo, molte di queste misure sono assolutamente sensate, perché Corona è pericoloso, non vogliamo nemmeno negarlo. Ma queste misure si applicano quasi solo al nostro tempo libero, mentre dove realizziamo un profitto per i capitalisti, per la maggior parte, le cose continuano come prima. Lo stato sta ancora una volta adempiendo al suo scopo di rendere gli affari il più semplici possibile per i padroni. La nostra salute e la nostra vita giocano un ruolo subordinato qui.

Il coprifuoco è ormai la punta dell'iceberg di tutte queste restrizioni alla libertà e ovviamente si applica di nuovo di notte, quando pochissime persone lavorano e normalmente, soprattutto in primavera e in estate, incontreremmo gli amici fuori per fare due chiacchiere (è sempre a causa di un'infezione più sensibile che all'interno). Ma coloro che lavorano di notte possono ovviamente uscire e durante il giorno, se vogliamo trarne profitto, la protezione dalle infezioni diventa improvvisamente di secondaria importanza.

Non ci sentiamo più come questo dannato doppio standard! Per i capi dovremmo essere contagiati, ma non riuscire nemmeno ad uscire con gli amici la sera?! No, pensiamo di non poterlo accettare e dobbiamo protestare contro di esso!

Il problema, ovviamente, non è solo il coprifuoco, ma la logica sbagliata del capitalismo dietro di loro. Perché nel capitalismo ha assolutamente senso trasferire il rischio di contagio su noi lavoratori e sulla gente comune mentre i padroni fanno grandi profitti. Il capitalismo non serve i nostri interessi, deve essere abolito.

Se la vedi allo stesso modo, vieni con noi tra una settimana alle 16:00 alla manifestazione anarchica del Primo Maggio contro il capitalismo, il patriarcato e l'egoismo!

https://ruhr.dieplattform.org/2021/04/24/dortmund-spontandemonstration-gegen-ausgangssperren
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it