A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Francais_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkurkish_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) Australia, ac meanjin: Quando combattiamo possiamo vincere: come abbiamo fermato uno sfratto di Iswed Tiggjan (ca, de, en, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Thu, 30 Jun 2022 08:37:21 +0300


In qualità di delegato per i soci della South-East Queensland Union of Renters, ho incontrato David per la prima volta a un discorso che il sindacato ha tenuto a Moorooka. Allora non ebbi molte possibilità di parlare con David, ma i miei compagni sì. Tutto quello che ricordo veramente era la donna con cui stava dicendoci durante le domande e risposte che David aveva bisogno del sostegno del sindacato. ---- David ha informato uno dei miei colleghi delegati che era un pensionato di invalidità che viveva in un alloggio pubblico e che era nel mezzo di una lunga battaglia con il Dipartimento per l'edilizia abitativa che sembrava determinato a sfrattarlo. David è venuto al nostro prossimo incontro e ci ha informato su ciò che stava accadendo. Sulla sua lunga disputa con il dipartimento e sulla loro apparente determinazione a rimandarlo alla condizione di senzatetto. Una cosa che ha detto durante l'incontro mi è rimasta particolarmente impressa nella mente.

Quando finalmente entri nelle case popolari ti dicono che è valsa la pena aspettare perché ora hai una casa per tutta la vita... ma questa è una bugia... ora mi stanno portando via la casa.

A questo punto David si era unito al sindacato ei nostri membri hanno preso parte a una campagna di scrittura di e-mail incoraggiando il dipartimento a revocare il loro sfratto. Questo è stato efficace per un certo periodo, ma solo brevemente. A metà giugno, a David è stato emesso un avviso di sfratto. La polizia ha presto visitato David a casa sua per informarlo che avevano tutte le intenzioni di gettare con forza lui e le sue cose in strada e gli ha dato una data e un'ora per farlo: venerdì 17 giugno alle 10:00.

All'epoca probabilmente pensavano che si sarebbe trattato di uno sgombero di routine. Alzati, butta violentemente qualcuno fuori dalla sua casa e in strada, torna al negozio della polizia entro l'ora di pranzo. Come si sarebbero sbagliati.

Subito dopo l'annuncio dello sfratto, il deputato dei Verdi, Michael Berkman, che aveva lavorato con David per diversi anni, ha annunciato una manifestazione di resistenza per le 9 del mattino dello sfratto. A questo punto il sindacato ha iniziato a mobilitare i suoi membri e le sue reti in preparazione di una lotta.

Alle 7:30 la folla aveva già cominciato a radunarsi. Prima c'erano i compagni dell'Electric Trade Union (ETU), che hanno ripagato la solidarietà mostrata dai membri del SEQUR in un recente picchetto all'Università del Queensland. A loro si unì presto una massa di membri del SEQUR, che si affrettarono ad entrare in azione per preparare posizioni difensive per uno scontro con la polizia.

Membri SEQUR che si preparano per gli eventi giornalieri
Quando è arrivata la polizia, si sono trovati di fronte a una folla che avevano poche possibilità di superare. Il tempo ha continuato a scorrere e la folla ha continuato a crescere: in 11 fino a 90 persone avevano preso posizione nel cortile di David e stavano iniziando a riversarsi sulla strada. Insieme a SEQUR, la folla ha visto membri dell'ETU, AMWU (Australian Manufacturing Workers Union), RAFFWU (Retail & Fast Food Workers Union), BRA (Brisbane Renters Alliance) e persino un certo numero di politici Verdi.

Alle 13 abbiamo scoperto che almeno per il giorno avevamo vinto. Mentre ci assicuravamo che la polizia non potesse portare via la casa di David, David ha combattuto per se stesso alla Corte Suprema del Queensland e ha ottenuto una tregua temporanea. Il tribunale ha stabilito che il mandato di sfratto non poteva essere eseguito fino alle 15:00 di lunedì, con la scadenza del mandato stesso alle 18:00 dello stesso giorno. La data e l'ora di una nuova battaglia erano state tracciate.

Una parte della folla il primo giorno della lotta fissava la polizia suburbana molto in profondità
Il fine settimana ha visto una raffica di attività quando il sindacato, insieme a diversi gruppi, ha iniziato a organizzare le proprie forze per lunedì. La nostra dimostrazione di forza collettiva aveva tenuto David a casa sua una volta ed era la nostra migliore occasione per farlo di nuovo.

Così durante il fine settimana alcuni membri del sindacato si sono dati da fare per chiamare, mandare SMS e parlare con quante più persone potevano per lunedì. Altri hanno passato il loro tempo a tracciare la nostra logistica e strategia per la giornata. Ma la cosa più impressionante sono stati i membri, insieme ai loro colleghi membri della comunità che hanno trascorso il fine settimana al Davids, aiutandolo a pulire la sua unità e il cortile, per trasformare la sua unità in una casa dopo mesi in cui il dipartimento ha cercato di spogliarla.

Se quattro giorni qualsiasi potessero racchiudere il significato del termine solidarietà, allora si trattava della raffica di attività dal venerdì al lunedì.

Quando arrivarono le 15:00 di lunedì e il mandato divenne di nuovo attivo vicino a 100 sindacalisti inquilini e membri della comunità erano riuniti fuori dal cortile di David. Se il governo statale aveva sperato che i loro tentativi di sfrattare David sarebbero andati più agevolmente la seconda volta, sarebbero rimasti molto delusi.

David si rivolge alla folla dopo che lo sgombero del venerdì è stato interrotto
Il potere collettivo era così ovvio che avevamo raccolto nel cortile di David, il governo statale e le forze di polizia hanno alzato di nuovo le mani per la giornata e hanno rinunciato, facendo scadere il mandato. Almeno temporaneamente, la forza organizzata di una massa di persone aveva vinto contro il potere dello Stato. David sarebbe rimasto a casa sua.

Ciò che questo significa più a lungo termine è che ora il processo di sfratto di David deve iniziare da zero e farsi strada attraverso gli strati della burocrazia che è il sistema del Queensland Civil and Administrative Tribunal (QCAT).

In questa fase è ancora incerto quale sarà l'esito del processo giudiziario. Tuttavia, dall'inizio della lotta, SEQUR, BRA e altri attori hanno lavorato con David per aiutarlo a pulire la sua proprietà e rimediare ai reclami del Dipartimento delle Abitazioni. Riteniamo che le scuse del dipartimento per lo sfratto di David non rimangano più valide e non dovrebbero essere emessi ulteriori avvisi di sfratto. Ma sappiamo che non possiamo mai fare affidamento sui tribunali per la giustizia.

Se viene dato un altro avviso di sfratto, allora abbiamo dimostrato che possiamo combattere e che possiamo vincere. Se il governo statale vuole continuare a perseguire David, si troverà di fronte a un movimento che sta solo crescendo in capacità ed esperienza.

Il governo dello stato del Queensland sa bene quanto noi che, indipendentemente dal fatto che questa lotta finisca qui o meno, ha significato un cambiamento monumentale nella lotta degli inquilini in questo stato. Una mobilitazione anti-sfratto come questa non accadeva a Brisbane da almeno una generazione. Diventeranno solo più frequenti e più vitali con l'escalation della nostra crisi abitativa.

Ora sappiamo che quando combattiamo contro gli sfratti possiamo vincere. Che possiamo mantenere le persone nelle loro case con la nostra stessa azione collettiva. Questa è una lezione incredibilmente potente da aver imparato.

Ma questo è solo un punto di partenza. Mentre David potrebbe essere al sicuro per ora in tutta la città, ci sarebbero state dozzine di sfratti avvenuti nello stesso momento in cui non siamo stati in grado di fermarci.

La realtà è che il movimento degli inquilini a Brisbane è ancora nuovo. SEQUR stesso non ha ancora nemmeno un anno. Questo è un primo passo, ma lontano dall'ultimo. Gli inquilini possono difendersi al meglio quando siamo organizzati insieme in una forza collettiva, cioè quando agiamo insieme come un'unione.

250 membri è un buon inizio per un anno di sforzi sindacali, ma è ben lungi dal riunire tutti gli inquilini di Brisbane. Siamo lontani dall'avere il potere in numeri di cui abbiamo bisogno per garantire che Brisbane sia una città libera da sfratti.

Se sei un inquilino o sostieni i diritti degli inquilini, allora unisciti al sindacato. E se sei un lavoratore, assicurati di unirti anche al tuo sanguinoso sindacato. I nostri sindacati sono le nostre organizzazioni di lotta e sono dove siamo forti, sono dove possiamo difenderci e dove possiamo effettivamente ottenere vittorie e migliorare le nostre condizioni.

Le condizioni continuano a peggiorare per i lavoratori e gli affittuari in tutta l'Australia. I nostri politici, capi e proprietari terrieri non miglioreranno le cose per noi. Se vogliamo vedere aumentare i nostri salari, diminuire i nostri affitti o fare un passo avanti nella crisi climatica, allora dovremo lottare per noi stessi.

Un singolo combattimento può sembrare piccolo, ma ogni combattimento è una battaglia nella più ampia lotta di classe. Ogni battaglia ci insegna come combattere più grande e migliore la prossima volta. Ogni lotta è un passo nella crescita del potere della classe operaia e verso il socialismo.

https://www.acmeanjin.org/articles/how-we-stopped-an-eviction
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center