A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Bulgaria, FACB[Ukraine]: Rispondi a una lettera - Notizie dall'estero (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 20 Mar 2022 08:37:04 +0200


Cari collaboratori. ---- Ho letto la tua dichiarazione " Posizione della FACB sulla guerra in Ucraina " e il tuo appello ai popoli del mondo. Ti mando l'articolo che ho scritto con la proposta di pubblicarlo sul giornale. ---- Cari amici, questa è la mia opinione personale e la responsabilità è solo mia. ---- Come possiamo mettere sullo stesso piano l'attaccante e quello che viene attaccato? Come parlare di due imperialismi in guerra tra loro? Cosa fare quando un esercito straniero è alla tua porta? Qual è il risultato?
È positivo che durante la seconda guerra mondiale la gente non si sia posta tali domande. Allora l'unico nemico era Hitler, avremmo dovuto essere contrari a questa guerra? Naturalmente possiamo deplorare che in Germania le masse lavoratrici non si siano sollevate contro Hitler, ma a volte la lotta di classe non è accettata.

Sapevate che senza illusioni sui capi, durante la seconda guerra mondiale i repubblicani spagnoli, la maggior parte dei quali anarchici, combatterono sotto la guida della seconda divisione corazzata del generale francese Leclerc? Il nome della squadra è NUEVE, in spagnolo: NUEVE. Questo distaccamento è stato il primo a raggiungere l'Hotel de Ville in francese: l'Hotel de Ville, il principale municipio di Parigi, per liberare la capitale. Oggi, davanti ai cancelli del giardino vicino all'Hotel de Ville, è posta una targa commemorativa in onore di questo distaccamento, il cui comandante era l'anarchico Raymond Drone.

Oggi, mentre il popolo ucraino si batte eroicamente per il diritto di organizzarsi secondo la propria volontà, per il diritto all'autogoverno, a scegliere da sé, come ogni altro Paese europeo, con cui cooperare, è giusto esortare queste persone di sparare contro il proprio esercito, che è composto da volontari, fratelli, padri e, più recentemente, donne? Gli ucraini stanno combattendo per le loro case, le loro case, per la loro patria, questa è una guerra patriottica. L'intera nazione è unita nella lotta contro la barbarie di Putin, che, da degno figlio dei bolscevichi, offre una sola scelta: obbedienza o morte. Un appello all'abbandono può essere rivolto solo all'invasore, al tiranno. Lo hanno fatto ieri i manifestanti russi a Parigi, che si sono uniti alla manifestazione a sostegno dell'Ucraina.

Se non è leggibile, ecco cosa hanno scritto: "I soldati russi non sparano! Questa non è la tua guerra".
Il presidente Zelenski è dalla parte del suo popolo, come in passato il presidente Dubcek e il generale Svoboda in Cecoslovacchia, e il presidente Nagy in Ungheria. Beate le nazioni che hanno tali presidenti, coraggiosi, degni!

Lo so, forse per un anarchico non dovrei lodare i presidenti, ma ci sono brave persone tra loro.

Morte a Putin!
Gloria al popolo ucraino!
Gloria ai manifestanti russi contro Putin in Russia!

Elena Trendafilova Marulevska.

Questo è il testo invariato di una lettera che abbiamo ricevuto in occasione della pubblicazione della "Posizione della FACB sulla guerra in Ucraina". Le tesi di questa lettera e la sua posizione sono infatti abbastanza diffuse e condivise da molte persone negli ambienti anarchici e di sinistra in generale. Inoltre, all'interno del movimento anarchico stesso, vediamo la divisione di più o meno due campi in conflitto. (Naturalmente, ci sono molte sfumature nelle opinioni e negli argomenti). Proviamo a generalizzare le posizioni:

Contro la guerra. Invitando tutti i soldati, sia ucraini che russi, a deporre le armi per rifiutarsi di combattere. Per una guerra di classe contro la classe capitalista, che siano capitalisti autoritari in Russia o capitalisti liberali in Ucraina e nel mondo.
Contro la guerra della Russia di Putin e piena solidarietà con la sofferenza e la lotta del popolo ucraino. Uniti negli sforzi comuni per respingere il dittatore russo!
Ci chiedi come possiamo mettere l'attaccante e l'attaccante sullo stesso livello...

Ma prima torniamo indietro nella storia! L'autore della lettera fa proprio questo, offrendoci un parallelo con la seconda guerra mondiale. Buon parallelo, ma convenientemente incompleto. L'autore apparentemente si schierò con gli alleati contro il dittatore Hitler e scelse il male minore in faccia. Tuttavia, questo fornisce una giustificazione morale per le azioni dei suoi avversari. Giustifica il dittatore Stalin ei suoi amici Churchill e Roosevelt che condividono il mondo . Giustifica le persecuzioni, le purghe e i campi di Stalin, i prigionieri di guerra massacrati. Giustifica l'isteria anticomunista dell'era McCarthy dall'altra parte della Barriera di Ferro. Giustifica le numerose guerre e conflitti locali in Corea, Vietnam, Cuba, Afghanistan, Cecenia, Iran, Iraq e molti altri. Giustifica l'apparente crescita dell'Europa occidentale a scapito della completa distruzione e esaurimento delle risorse in Africa e in Asia. Giustifica il fatto che il mondo sia stato più volte sull'orlo della distruzione nucleare, eppure è questa minaccia che ha impedito un'altra guerra mondiale, sanguinosa come la precedente. E tutto questo perché il male è minore. In generale, quanto meno è questo male? Non proclamo un mondo unito sotto la bandiera della croce spezzata. Ma siamo sicuri che le atrocità del secolo scorso siano minori? Come abbiamo riconosciuto il male minore?

E un altro passo indietro nella storia. Kropotkin ha sostenuto il male minore della prima guerra mondiale nel suo Manifesto dei Sedici. Questo poi lo mette in conflitto con il pubblico anarchico in generale. Come è successo? Il male era minore? L'impero russo e l'esercito stanno letteralmente cadendo a pezzi e, naturalmente, il prezzo è pagato dal soldato ordinario e dall'abitante dell'impero, russo o di altra nazionalità, non dai nobili e dai proprietari terrieri.

E quindi torniamo anche questa volta alla guerra franco-prussiana e alla posizione di Bakunin. Che, qui lo citerò tradotto nella lingua odierna:

Su entrambi i lati della linea del fronte, i fratelli delle classi "inferiori" stanno combattendo e stanno morendo per gli interessi dei loro "propri" governanti e oligarchi. Il vero nemico sono loro, all'interno di ciascuno degli stati in guerra. In questo spargimento di sangue e distruzione, siamo per la sconfitta rivoluzionaria e per trasformare la guerra in una guerra civile e la guerra in una rivoluzione sociale.

Questa può essere solo la vera posizione di principio degli anarchici.
Prima di determinare chi è l'attaccante e chi è l'attaccante, ricorda che i confini non dividono le nazioni e non le servono. Dividono gli stati e servono i loro padroni per trasformare il territorio del paese in una gigantesca prigione per la sua popolazione. E prima che mi contrastino con l'apparente libertà della cosiddetta Unione Europea, solo per ricordarvi che solo i ricchi sono liberi di viaggiare lì, i poveri semplicemente non possono permetterselo. La vita nell'Ucraina filo-occidentale è peggiorata ogni anno che passa sotto il dominio dei liberali filo-occidentali, sostenuti dalla violenza istituzionalizzata di gruppi neofascisti che marciano apertamente per le strade e abbattono qualsiasi opposizione. Di che tipo di libertà di autodeterminazione in Ucraina stai parlando?

Un terzo della popolazione del paese si identifica come russo. Alcuni di loro sostengono l'intervento della Russia. Quale parte, non sosterrò, dipende dalla propaganda di chi stiamo ascoltando. Ma questo terzo della popolazione ha perso il diritto all'autodeterminazione e alla lingua madre con l'avvento al potere dell'attuale giunta, e con essa tutte le altre minoranze del Paese.

E prima che diventi troppo filo-russa, la Russia non è meno malvagia. L'esercito russo non è lì per salvare la minoranza russa dalle atrocità nazionaliste. L'esercito russo è lì per impossessarsi delle risorse. La Crimea strategica e le regioni ricche di carbone e gas del Donbass sono importanti per gli oligarchi russi. E il resto della popolazione, russo, ucraino o altro, lo mangiava i cani.

E in conclusione, sosteniamo le manifestazioni in Russia contro la guerra!

Ma siamo anche contrari alle politiche disgustose della NATO, in particolare in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, che depongono le armi nel conflitto e chiudono le frontiere ai rifugiati per provocare un massacro.

Abbasso Putin!
Abbasso la NATO!
Abbasso la regina fascista d'Inghilterra e i suoi lacchè!
Abbasso i confini nazionali e il nazionalismo!
Libertà e uguaglianza per il popolo!

Fedman Casad

https://www.anarchy.bg
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center