A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) [Brasile] taxi anarchico - 8M: Donne forti contro la politica della fame e della morte! (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 13 Mar 2022 09:35:00 +0200


Il periodo della pandemia ha reso la vita delle donne molto più difficile. Questi due anni di una situazione complicata causata dal COVID-19 e dalla sua risposta hanno aperto la strada all'intensificazione del nostro sfruttamento, alla precarietà della vita e all'intensificarsi della violenza contro le donne. Approfittando del caos generato dalla peste, quelli di cui sopra hanno anche messo in pratica una politica di sterminio dei diritti, impedendo l'avanzamento di agende essenziali per le donne. ---- L'impatto più profondo si sente a tavola: stiamo vivendo una situazione di miseria diffusa, la parola carestia è tornata sulla nostra bocca quando il costo del cibo, del gas e di tutto ciò che è più basilare è diventato molto più caro. Il cibo è finito nel frigorifero di molte case, la disoccupazione si è intensificata ei pochi posti di lavoro rimasti pagano male e hanno poche garanzie - molti non portano diritti essenziali come il salario minimo, le assenze per malattia, le ferie e il 13° stipendio. Quando la fame colpisce le persone in modo così drastico, colpisce direttamente la vita delle donne. Molte famiglie sono mantenute da donne, che spesso sono le uniche capofamiglia per i bambini. Lo stesso agrobusiness che esporta soia, favorito anche con denaro pubblico, mentre noi soffriamo l'aumento dei prezzi dei generi alimentari, avvelena la nostra salute e il latte materno con l'uso di pesticidi. E questo ci mostra quanto questo scenario di miseria sia prodotto dall'alleanza tra Stato e capitalismo. Così, siamo colpiti triplamente da una politica di fame, morte e revoca dei diritti.

Quando la disoccupazione colpisce più duramente le donne, soprattutto quando una donna nera su tre è disoccupata, la dipendenza economica e con essa l'aggressione psicologica, morale, sessuale e fisica diventano parte della vita quotidiana di molti. Inoltre, con tutta la malattia, alle donne è stato lasciato il compito di prendersi cura. Più della metà delle donne del nostro territorio ha iniziato a prendersi cura di altre persone, accumulando il lavoro di provvedere e pagare le bollette, prendersi cura della casa e dei malati. Condannate ad andare al lavoro senza potersi proteggere dal virus ea restare a casa il resto del tempo per evitare il rischio di contagio, molte compagne hanno subito violenze e femminicidio.

La sottodenuncia di questi casi è sempre stata elevata ed è ulteriormente aggravata con gli attacchi e il progressivo smantellamento del Sistema Sanitario Unificato - SUS e Sistema Unificato di Assistenza Sociale - SUAS, oltre alla difficoltà di accesso alle misure di denuncia e di tutela, vista l'interruzione, l'impreparazione e l'inefficacia delle cure nelle stazioni di polizia specializzate e negli istituti legali e di supporto. Con questo, piangiamo ogni giorno quattro omicidi di donne nel 2021, commessi dai propri mariti o ex mariti, fidanzati, fidanzati, mantenendo il Brasile al 5° posto al mondo per tasso di femminicidio.

In questo modo, le difficoltà che noi donne - nere, indigene e periferiche - affrontiamo per vivere sono aumentate a un ritmo allarmante. Occupata e devastata da questi attacchi, era necessario mobilitarsi per sopravvivere, costruire reti di solidarietà, sostegno reciproco e autodifesa dei nostri corpi e delle nostre comunità. I nostri progressi su molte altre questioni sono stagnanti, come la lotta per l'educazione sessuale; espansione dell'accesso ai metodi contraccettivi e all'aborto in gravidanza; mezzi di protezione contro la violenza domestica e patriarcale; e garantire un lavoro dignitoso e una retribuzione per le donne. Tutte queste lotte urgenti per proteggere le nostre vite.

resistere agli attacchi
Questo 8 marzo annuncia l'inizio di un anno difficile e fondamentale per la lotta di quelli dal basso. Un anno in cui le tensioni politiche si intensificano e le minacce di attacchi sempre più approfonditi da parte dei capitalisti e della destra conservatrice e protofascista, che vogliono distruggere ulteriormente i diritti delle lavoratrici.

Per quest'anno la nostra risposta è quella di piantare sempre di più i nostri piedi nel territorio e negli spazi sociali delle classi oppresse. Significa assumersi la responsabilità della nostra liberazione, e costruire e lottare per linee guida che espandano i nostri diritti. Il nostro percorso è l'autorganizzazione, spalla a spalla, e la ribellione di chi già oggi cerca di costruire un mondo nuovo con socialismo e libertà, e quindi necessariamente femminista, antirazzista e anticapitalista.

ARRIBA LAS MUJERES QUE LUCHAN!
CONTRO LO STATO, IL CAPITALISMO E IL PATRIARCHIO!
DONNE FORTI CONTRO LA POLITICA DELLA FAME E DELLA MORTE!

Coordinamento Anarchico Brasiliano
marzo 2022

http://cabanarquista.org/2022/03/05/8m-mulheres-fortes-contra-a-politica-da-fome-e-da-morte/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center