A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Federación Anarquista Ibérica FAI: La Colombia si risveglia e il Leviatano si contorce (ca, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 30 May 2021 08:15:11 +0300


Alla fine di aprile abbiamo assistito a un nuovo risveglio del popolo colombiano, che è sceso coraggiosamente in piazza per rivendicare il proprio diritto alla vita, chi sostiene che si tratti solo della risposta a una riforma fiscale proposta dal potere esecutivo colombiano è completamente sbagliato - Proprio come chi presume che quanto accaduto in Cile riguardasse solo un aumento del biglietto della metropolitana, sono le persone esauste per aver sopportato i continui abusi di uno Stato al servizio degli interessi economici di pochi. Oggi il popolo colombiano, con totale determinazione, ci insegna che il Leviatano non è quella temibile bestia indistruttibile e onnipotente a cui non è possibile arrecare alcun danno, oggi il popolo colombiano è riuscito a far contorcere il Leviatano in agonizzante ritirata, pur pagando un alto costo in sangue.

Non a caso il fulcro delle proteste si sta spostando verso la denuncia del ruolo repressivo della polizia e di altre forze dell'apparato repressivo dello Stato, con più di 40 morti, 16 casi di violenza sessuale - di cui abbiamo recentemente parlato come minorenne maggiorenni si sono suicidati dopo essere stati violentati dagli agenti dell'ESMAD - e più di 300 sono scomparsi, queste tattiche del terrore applicate con cura e totale diligenza contro il "nemico interno" - si legge nel Popolo - sono l'eco degli stivali che ai loro tempi riempivano il aule della disastrosa "School of the Americas" -USARSA per il suo acronimo in inglese-, istituzione simbolo dell'interventismo nordamericano nel continente, a cui la Colombia ha il dubbio onore di aggiungere il maggior numero di laureati1 -in numero di 9.558, ben al di sopra di El Salvador che è secondo con 6.609 - fino alla sua riconversione cosmetica, a partire dal 2001, nell'attuale Western Hemisphere Institute for Security Cooperation -Western Hemisphere Institute for Security Cooperation in English-.

Se le proteste in tutto il mondo, dagli Usa alla Colombia e dal Cile a Hong Kong, rendono visibile oggi più che mai la necessità di porre fine al vile istituto di polizia, è perché non ci sono più dubbi sul suo ruolo di pilastro fondamentale che sostiene le "immunodemocrazie" difendendo e salvaguardando gli interessi di pochi tutelati dallo Stato a scapito di una stragrande maggioranza diseredati e vulnerabili, che alla fine possono essere espulsi, come rifiuti, dal Corpo di Stato2. Le "democrazie" che pretendono di riconoscere al popolo la loro sovranità, non esitano a scatenare tutta la loro violenza sulla carne del popolo quando decidono di rivendicarla. È allora che l'illusione del "Welfare State" viene infranta di fronte alla dura realtà dello "Stato di polizia".

La polizia, in quanto istituzione che monopolizza la violenza legale - non legittima -, è autorizzata a commettere illegalità o, in altre parole, gli abusi della polizia sono intrinseci alla natura dell'istituto di polizia, che nello spazio pubblico si traduce in un predominio assoluto sul organi della società civile. Questo è il motivo per cui nessuno dovrebbe sorprendersi di come i giovani colombiani vengano trascinati nei loro locali per violentarli o picchiarli a morte nella totale impunità.

Allo stesso modo, possiamo vedere come le élite siano determinate a non lasciare la difesa dei loro privilegi esclusivamente nelle mani delle forze repressive dello Stato, prendendo parte attiva alla repressione del popolo colombiano. Abbiamo visto come il 9 maggio gruppi di queste élite fasciste armate hanno aperto il fuoco su esponenti dell'indigena Minga, in collusione con la polizia, rivelando, ancora una volta, qual è il vero ruolo svolto dall'istituto di polizia, lontano dai presunti mantenimento dell'ordine. Non è affatto una novità, abbiamo esempi molto recenti di questo tipo di fraternizzazione fascista poliziesco-civile in Spagna.

Spetta alla determinazione del popolo colombiano porre fine a queste ingiustizie una volta per tutte. È nostro desiderio fonderci in un abbraccio fraterno con il popolo colombiano in piedi, mostrando loro tutto il nostro sostegno e sperando che possano ottenere il colpo finale al cuore del Leviatano che li tiene incatenati nella più grande miseria e disuguaglianza. Sfortunatamente, questo sacrificio implica sicuramente lo spargimento di più sangue di martiri innocenti, anche se non dubitiamo nemmeno che, se il popolo colombiano riuscirà a mandare la bestia di stato negli abissi dell'oblio, si aprirà davanti a loro un orizzonte pieno di giustizia sociale. Fratelli / sorelle colombiani, liberatevi dalle catene che vi opprimono, non siete soli! Avanti, sempre!

PER LA LIBERTÀ DEL POPOLO COLOMBIANO!
PER LA GIUSTIZIA SOCIALE!
PER L'ANARCHIA!

Federazione Anarchica Iberica

https://federacionanarquistaiberica.wordpress.com/2021/05/24/colombia-despierta-y-leviatan-se-retuerce/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center