A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, UCL AL #315 = Ecologia, politica, Clordecone: lo stato protegge gli avvelenatori (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 20 May 2021 10:12:00 +0300


In Martinica, gli attivisti si stanno mobilitando instancabilmente per ottenere un risarcimento di fronte alle devastanti conseguenze sulla salute e sull'ambiente del clordecone. Devono affrontare la repressione. ---- Il 27 febbraio, migliaia di manifestanti della Martinica hanno protestato a Fort-de-France per chiedere giustizia e riparazione per l'avvelenamento della loro terra e dei loro corpi con il clordecone. Questo insetticida, classificato come probabile cancerogeno nel 1977, non è stato vietato in Francia fino al 1990. Centinaia di tonnellate sono state tuttavia sparse nelle piantagioni di banane dell'India occidentale fino al 1993. Tre anni aggiuntivi sono stati infatti concessi con esenzione ministeriale ai proprietari terrieri, i bekes. , discendenti bianchi dei grandi proprietari di schiavi.

Questo avvelenamento deliberato e prolungato illustra la situazione neocoloniale nelle Antille[1]. Persistente ancora oggi nei suoli e nelle acque, il clordecone continua ad avvelenare la popolazione e non scomparirà per diversi secoli.

Nel 2019, uno studio di Public Health France ha finalmente stabilito le conseguenze di questo scandalo sanitario e ambientale: oltre il 92% della popolazione adulta di Guadalupa e Martinica è contaminata da questo interferente endocrino. Il tasso di cancro alla prostata è il più alto al mondo. Lo stesso anno una commissione parlamentare d'inchiesta concludeva che lo Stato francese "è il primo responsabile " e " ha sottoposto i rischi sconsiderati, viste le conoscenze scientifiche dell'epoca, alle popolazioni e ai territori della Guadalupa e della Martinica". Nonostante ciò, le numerose denunce presentate nel corso degli anni non hanno dato luogo ad alcun rimedio, e nemmeno i responsabili si sono preoccupati.

Ultimo affronto fino ad oggi, il 20 gennaio 2021, sette associazioni di Martinica e Guadalupa hanno appreso che la loro denuncia per " mettere in pericolo la vita altrui ", presentata nel 2006, rischia il licenziamentoper prescrizione. Le indagini sul caso si trascinano in tribunale da quindici anni, non è stato avviato alcun rinvio a giudizio e ora le prove sono "sparite" dal fascicolo.

Supermercati bloccati
I sindacati hanno quindi chiesto la mobilitazione generale il 27 febbraio e poi il 27 marzo. Ma la rabbia e l'indignazione sono anche radicate nella repressione violenta e nelle molestie giudiziarie subite dagli attivisti anticoloniali e anti-Lordecone. Superati, hanno avviato nel 2019 una fase di azione di disobbedienza civile, bloccando i supermercati appartenenti alle famiglie dei bekés. A seguito di scontri con la polizia, tre di loro sono stati condannati il 28 agosto 2020 a una multa di 4.500 euro e da sette a dodici mesi di carcere. Venuta a sostenerli il 16 luglio, Keziah Nussier, 22 anni, attivista anti-lordecone, è stata picchiata, insultata e minacciata dalla polizia. Eppure è lui che ora è accusato ! Il suo processo, più volte rinviato, è stato finalmente disorientato a Parigi, in una data sconosciuta, nella speranza senza dubbio di impedire ogni manifestazione di sostegno e la possibilità di trasformarlo in un forum politico.

Di fronte a questa giustizia coloniale a due velocità, portiamo il nostro sostegno a Keziah e rendiamo visibile la lotta dei militanti anti-lordecone per la giustizia sociale ed ecologica[2].

Mélissa (Commissione ecologica)

convalidare

[1] Per un'analisi più completa, vedere l'articolo "Colonialismo: area dell'India occidentale da difendere" in Alternative libertaire di maggio 2020.

[2] Tra gli altri gruppi da sostenere: Justice for Keziah, Collettivo di lavoratori agricoli e dei loro beneficiari avvelenati dai pesticidi.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Chlordecone-l-Etat-protege-les-empoisonneurs
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center