A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) cnt-ait: CAMPAGNA PER LA LIBERTA' DI GABRIEL POMBO DA SILVA - Bilancio di questi

Date Wed, 23 Jun 2021 07:47:52 +0300


Sabato 15 maggio, dal CNT-AIT abbiamo annunciato l'inizio di una campagna che mira a liberare Gabriel Pombo da Silva, un collega anarchico che è stato in prigione per più di 30 anni. La sua storia di reclusione e la sua attuale situazione carceraria e legale dovrebbero essere fonte di vergogna per chiunque abbia un minimo di decenza. Quello che gli sta facendo l'apparato statale, anche visto da un punto di vista strettamente giuridico, dovrebbe fare notizia. Consapevole di questa situazione e frutto dei legami che i colleghi di questa organizzazione hanno stretto con Gabriel anni fa, la CNT-AIT ha preso un impegno: supportarlo in tutto ciò di cui ha bisogno e lavorare per rivederlo in strada.

Abbiamo deciso di iniziare la campagna con una conferenza stampa perché crediamo, come sottolinea il suo avvocato, che la situazione di Gabriel debba trascendere come dimostrazione di ciò che lo Stato è in grado di fare per mettere a tacere e sottomettere una persona che ha dovuto subire tutti i soprusi e torture che hanno avuto luogo nelle carceri spagnole per decenni. La documentazione è abbondante e forte, ed è proprio quello che abbiamo voluto chiarire con la conferenza stampa. Se non lo hai già fatto, ti consigliamo vivamente di vederlo per intero, non lascerà nessuno indifferente.

Dopo lo svolgimento e la registrazione della conferenza stampa, i giorni sono stati frenetici. Portare la campagna in piazza, con tutta la propaganda stampata, iniziare con la diffusione attraverso i social network e la messaggistica, trasmettere la conferenza stampa su YouTube in modo che tutti possano vederla, comunicare i bandi e gli eventi che avevamo preparato per questa campagna della prima settimana e in generale, riferire su chi è Gabriel e in che situazione si trova. Abbiamo anche avuto il tempo di rispondere agli attacchi che hanno subito anche gli account CNT-AIT sui social network durante la campagna a sostegno del compagno detenuto. Muto.

Giovedì 20 abbiamo così iniziato un lungo weekend con la presentazione della campagna a Madrid, alla quale ha partecipato Elisa, la compagna di Gabriel. Il giorno successivo avvennero le prime due concentrazioni ad Alicante e Granada, entrambe davanti alla subdelega del governo di quelle stesse città.

Piazza Tirso de Molina (Madrid)

Presentazione a Madrid

Alicante

granata
Sabato mattina sono stati i compagni di Toledo che sono andati in Plaza de Zocodover per chiedere la libertà di Gabriel.

Toledo
Chiudiamo questa prima settimana di diffusione con i bandi di Barcellona e Madrid. La prima si è svolta da Plaza Urquinaona all'edificio della sottodelega del governo, mentre quella di Madrid si è svolta davanti alle porte della Segreteria Generale degli Istituti Penitenziari.

Barcellona

Madrid
Durante i primi giorni della seconda settimana abbiamo ripreso fiato dopo un inizio impegnativo e abbiamo preparato i prossimi passi nell'agenda della campagna. Tuttavia, sono state effettuate altre due chiamate, una delle quali estranea a questa campagna, ma di cui siamo stati molto felici di sentire. Da un lato, i compagni di CNT-AIT Albacete si sono radunati davanti ai tribunali della loro città. La polizia, nonostante fosse stata comunicata la concentrazione, si è dedicata a fotografare e identificare tutti, chiedendo anche i loro numeri di telefono.

Albacete

Quello stesso sabato 29, la Biblioteca Squat Anarchist Carnaval y Barbarie, situata a Vallekas (Madrid), ha organizzato un colloquio-dibattito con la presenza di Elisa.

Vogliamo anche ringraziare i compagni di Assemblea Popular d'Elda i Petrer, il Moviment ProAmnistia de Barcelona e la Piattaforma Anti-Repressiva di Granada per tutto il supporto che ci hanno dato così tanto in questi giorni diffondendo e partecipando ai bandi. E, naturalmente, estendiamo questa gratitudine a tutte le persone, i gruppi e le organizzazioni che hanno contribuito in queste settimane.


Ma questo è appena iniziato. L'obiettivo di queste settimane è stato quello di pubblicizzare la campagna e fare luce sulla situazione di Gabriel. Indubbiamente c'è ancora molto da fare al riguardo, e dobbiamo continuare a premere perché tutti questi abusi vengano alla luce e lo Stato sia costretto a cedere e ad applicare quelle che, invece, non sono altro che le sue stesse leggi.

L'unica cosa che conta ora è convincere Gabriel a riconquistare la sua libertà. È necessario che tutti (sia dall'esterno che dall'interno dell'organizzazione) aggiungano, contribuiscano con idee, proposte e azioni. E ai media, o almeno a quelli con un minimo di decenza, chiediamo ancora una volta di pubblicizzare la situazione di Gabriel, che ricordiamo, è

fuori da ogni legalità e dovrebbe far vergognare tutti quei buoni democratici che si riempiono la bocca parlando di "stato di diritto".

Il mondo nuovo che portiamo nel cuore nasce dalla solidarietà

e dipende dalla nostra capacità di difenderlo insieme.

Anarchia viva!

https://www.cnt-ait.org/valoracion-inicio-de-campana-pombo/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center