A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Canada, Collectif Emma Goldman - Ville Saguenay e il negazionismo climatico (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 13 Jun 2021 09:48:42 +0300


"Finché questo rimane finanziariamente ottimale, i produttori di combustibili fossili hanno interesse a sfruttare rapidamente le loro riserve e continuare a esplorare, in diretto conflitto con gli sforzi per mitigare il cambiamento climatico. "(Collettivo Zetkin, p. 295) ---- Nonostante il fatto che il BAPE abbia presentato un rapporto devastante sul progetto GNL Quebec, ciò non ha impedito al sindaco Josée Néron e al suo esecutivo di cercare di ottenere una risoluzione a sostegno del progetto. Infatti, durante il consiglio comunale di Saguenay ad aprile, il sindaco ha presentato la seguente risoluzione: ---- "CHE il consiglio comunale della città di Saguenay sostiene il progetto GNL Québec. ".

A disagio con la proposta iniziale, il consigliere uscente Simon-Olivier Côté ha trovato un po' di coraggio politico (che è un cambiamento) per proporre un emendamento. La delibera adottata recita quanto segue:

"CHE il consiglio comunale della città di Saguenay sostiene il progetto LNG Quebec nella misura in cui soddisfa i requisiti ambientali del ministro dell'Ambiente e della lotta ai cambiamenti climatici e nella misura in cui è autorizzato dal governo del Quebec . ".

Ciò che è interessante soprattutto è la natura delle discussioni. In tre discorsi, possiamo ascoltare una concentrazione di discorsi populisti e pseudo-regionalisti sullo sfondo della negazione del clima.

L'ex sindacalista e ora consigliere distrettuale del comune di Jonquière, Marc Crevier, apre le danze: "[...]Ero d'accordo con quella[la proposta iniziale]. Che includiamo ancora un secondo paio di guanti... ci sono così tante persone che stanno facendo di tutto per perdere questo progetto, ho scoperto che la prima proposta era corretta. Perché dargli di più? È perché abbiamo paura di fare brutta figura? È quello che non capisco...".

Da parte sua, l'assessore Raynald Simard ha rilasciato la seguente dichiarazione: "[...]al contrario, ho visto un servizio in TV, un'iniziativa dei cittadini, un cittadino che ha creato un account Facebook. Sono 23.000 le persone che si aggiungono in una settimana che hanno commentato positivamente il progetto LNG. Vuol dire che questo progetto è atteso e voluto dalla popolazione. Innanzitutto per i benefici economici, la diversificazione economica, la lotta alla decrescita democratica, sostengo personalmente GNL Québec. ".

"La lotta per la decrescita democratica", davvero? Che bella scivolata.

Il pagliaccio ed ex candidato del Partito Liberale del Canada, Marc Pettersen, continua:[...]il supporto che dovremmo dare è un sostegno inequivocabile al progetto GNL Quebec... Trovo che siamo un po' timidi... siamo per il GNL, noi sono per posti di lavoro nella regione di Saguenay Lac-St-Jean, ed è su questo che dobbiamo lavorare[...]il nostro ruolo di consiglieri eletti,[...]ci sono 38.000 che fanno parte di un gruppo sul GNL lì, abbiamo un obbligo dire che siamo per GNL Quebec... non più di quello[...].

Da parte sua, Martin Harvey si è accontentato di darci la vecchia melodia regionalista: "[...]Ci rendiamo conto che sono le persone fuori regione che non pagano nemmeno le tasse qui che vengono a dirci cosa.

La risoluzione presentata dai membri eletti del Democratic Renewal Team (ERD), e sostenuta da una serie di consiglieri indipendenti, mirava a provare a dimostrare una cosiddetta accettabilità sociale del progetto. Ma alla fine, questa manovra è solo l'ennesima presentazione di questo gioco più e più volte nella regione. Questa stanza dove i nostri piccoli baronetti srotolano il tappeto rosso e chinano il capo davanti alla capitale americana per qualche lavoretto, senza preoccuparsi troppo delle conseguenze a medio e lungo termine.

Negazione climatica

Il sociologo Stanley Cohen distingue tre forme di negazionismo: "Letterale, interpretativo e implicativo. Se qualcuno afferma che una cosa brutta non è mai successa quando accade, la sua smentita è letterale: se ammette che è avvenuta ma non ne riconosce o ne sottovaluta l'importanza, è interpretativa. . La terza forma è la più insidiosa: qui i fatti e la loro gravità sono noti ma non portano ad alcuna reazione[...]"(Zetkin Collective, p.293).
L'annuncio della costruzione di un terzo collegamento e lo spostamento del CAQ al progetto GNL Quebec classificano chiaramente le truppe di Legault nella categoria implicativa.

"Gli psicologi hanno dimostrato che quando gli individui sentono una perdita di controllo, sono inclini a creare modelli percettivi illusori per ripristinare un senso di controllo: le teorie del complotto sono un'opzione. (Collettivo Zetkin, p.302). Questo è ciò che abbiamo visto con l'attuale pandemia. E ora, questi cospiratori hanno trovato legami politici nella gente di Maxime Bernier del PPC e con il nuovo leader dei conservatori del Quebec, Eric Duhaime. Sulla questione del riscaldamento globale, sappiamo benissimo dove alloggia Duhaime...

nel 2020

nel 2013

Negando la responsabilità degli esseri umani per il cambiamento climatico, i negazionisti del clima, siano essi conduttori di stazioni radio o leader di un partito sempre più di destra, stanno liberando le persone dalla pressione del cambiamento. Offrono: "la possibilità per le persone di continuare a vivere come hanno sempre fatto risparmiandosi i crescenti conflitti psichici del negazionismo implicativo[i fatti e la loro gravità sono noti ma non comportano alcuna reazione]in un clima sempre più caldo" (Zetkin Collettivo, p.294).

Inserito 17 ore fa da Collectif Emma Goldman

http://ucl-saguenay.blogspot.com/2021/06/ville-saguenay-et-le-negationnisme.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center