A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) federacion anarquista iberica FAI: L'ascesa della luce, uno stoppino per accendere la protesta (ca, de, en, pt) [traduzione automatica]

Date Mon, 25 Jan 2021 09:31:22 +0200


Le compagnie elettriche annunciano aumenti significativi di un bene necessario ed essenziale, soprattutto in inverno e soprattutto con l'ultima onda polare. In questo modo intendono fare pressione sulle persone affinché, in un momento in cui è difficile fare a meno dell'energia, paghino quello che chiedono. È una rapina legale, non solo con il benestare dello Stato, ma anche da questo promossa, poiché l'energia elettrica è un affare per molti, ma anche per lo Stato che prende il 26% (21% di Iva e 5% di tassa sull'elettricità). ---- Il governo di sinistra si lava le mani perché dice che è questione di aziende private, mostrando la sua solita ipocrisia. Intanto cresce la povertà energetica e quartieri popolari come Cañada Real e molti altri dove abbondano i disoccupati e lavori precari che forniscono poco reddito nelle case, accusano il coltello di queste grandi aziende, nei cui consigli di amministrazione si sentono borghesi , aristocratici e politici di tutto lo spettro parlamentare che arrivano attraverso le cosiddette porte girevoli.

Controllare l'energia significa controllare la popolazione e sottometterla. Ecco perché esistono e sono sempre esistiti rapporti così buoni tra la classe politica, i governi e le grandi aziende, che gestiscono anche questo mercato come un oligopolio in cui i tassi sono fissati sulla base di trucchi con l'unico obiettivo di aumentare il proprio conto economico rovinano la classe operaia e la spremono un po 'di più.

È vergognoso che le tariffe elettriche siano fissate in base al kilowatt che costa di più produrre, un sistema perfetto perché la rapina appaia perfettamente coerente quando arriva il fulmine. Inoltre, il bottino è diviso tra quattro, poiché le società di produzione sono anche le società di marketing.

Un sistema molto complesso, oscuro e macchinoso, creato con quell'intento, per confondere i consumatori e disarmarli di fronte a critiche o proteste, tenendoli nell'ignoranza.

Ma, fortunatamente, la situazione e i disordini tra la popolazione stanno sollevando proteste e persino azioni dirette contro gli interessi delle grandi aziende, compresi gli attacchi ai loro beni. Non sorprende, poiché l'elettricità spagnola è tra le più costose d'Europa e gli stipendi dei lavoratori i più precari e ridotti. La formula è perfetta per l'esplosione sociale.

L'energia è un bene essenziale per gli esseri umani e non può essere nelle mani di interessi privati. Questa ascesa è l'ultima goccia in una situazione per chi è in fondo che non ce la fa più e può essere la miccia per una rivolta più ampia contro il capitalismo e lo Stato. Ecco perché crediamo che dobbiamo accendere quella miccia, chiamare proteste e utilizzare tutti i mezzi che abbiamo a disposizione per danneggiare il potere politico ed economico che cerca di condannare la popolazione alla povertà, al freddo e all'elettricità con l'aumento dei tassi di elettricità. la miseria.

Il disordine e il caos generati dal sistema statalista-capitalista sono insopportabili. Devono essere le persone, la classe operaia, a porvi fine, impossessandosi dei mezzi di produzione (anche quelli dell'energia) per gestirla senza far mancare nessuno. Ma per questo abbiamo bisogno di ciò che proponiamo sempre, la rivoluzione sociale. Una rivoluzione che elimina un sistema che condanna la maggioranza della popolazione alla precarietà e alla povertà mentre pochi godono della ricchezza che tutti noi produciamo.

Federazione anarchica iberica

https://federacionanarquistaiberica.wordpress.com/2021/01/20/la-subida-de-la-luz-una-mecha-para-encender-la-protesta/#more-1081
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center