A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) cnt #427 - EDITORIALE | Illustrazione: I diritti dei lavoratori di Ana Nan (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 25 Aug 2021 10:21:12 +0300


La difesa, l'estensione e il consolidamento dei diritti del lavoro passa necessariamente attraverso l'esistenza di organizzazioni sindacali ampie, interconnesse e forti, auto-organizzate dai lavoratori dei vari settori della produzione di beni e servizi. Solo l'autorganizzazione, cioè la comunità dei lavoratori, che partecipa direttamente alla gestione dei loro sindacati e dei loro interessi, può soggiogare la voracità capitalista delle associazioni padronali e delle élite statali. La CNT si propone e si propone come strumento per avanzare in questo modo di fare sindacalismo dal basso, formato dal popolo dal basso, e per il benessere integrale di tutti coloro che stanno al di sotto, immense maggioranze, nell'atroce stratificazione della società contemporanea .

I diritti del lavoro sono molto più che diritti specifici che consentono condizioni di lavoro dignitose (salario sufficiente e uguale, conciliazione, salute e sicurezza, ore di vita, ...), sono soprattutto la base e la premessa per il raggiungimento universale di un diritto che va oltre e travalica il campo del lavoro: il diritto al benessere sociale e individuale per tutti. Questo diritto, al benessere, è il diritto alla soddisfazione materiale e immateriale dei bisogni che la società considera fondamentali per il più ampio sviluppo delle attitudini, capacità, capacità e creatività di ciascuno dei suoi membri. La CNT è voluta e postulata, quindi, come strumento di difesa ed espansione dei diritti del lavoro, sempre orientato al benessere generale della società nel suo insieme.

Ma la realizzazione pratica del diritto universale al benessere è radicalmente incompatibile con le strutture sociali imposte e dominate dal capitalismo esistente: né gli Stati nazionali né la loro governance internazionale, rappresentativa solo di interessi finanziari e corporativi transnazionali, non sono né capaci né interessati ad estendere Il benessere generale, né delle popolazioni umane né della biodiversità naturale del pianeta, è equo e paritario. La sua logica non lo consente: la sua ragion d'essere è quella di elevare il più possibile i margini di guadagno di chi detiene titoli e proprietà, a scapito della ricchezza prodotta in millenni dall'ambiente naturale e da centinaia di generazioni umane depredate... Il CNT vuole e si considera,

Il diritto al benessere è intimamente legato all'inalienabile aspirazione umana alla libertà. Non si tratta della falsa libertà dei mercati di imporre la propria flessibilità e precarietà a chi genera la propria ricchezza. Né si tratta della libertà alienata di avere e consumare beni e servizi indotti a elargire profitti ai loro promotori. Né è la libertà patriarcale di tenere soggiogata la popolazione femminile, nei loro ruoli riproduttivi e di cura. Né, infine, è la libertà estrattiva delle vene minerali e degli ecosistemi del pianeta. Si tratta della doppia libertà che l'umanità otterrà solo con la lotta, la determinazione e l'astuzia: la libertà economica, che elimina la dipendenza materiale e la schiavitù del lavoro; e la libertà politica, che elimina ogni forma di autorità e di governo.

La tenace e continua lotta per i diritti del lavoro porta a livelli più elevati di benessere per tutti, e il benessere sarà equo e universale solo quando la libertà sarà una realtà per ogni essere umano. Questa è la lotta che per la CNT, e per la sua gente, vale la pena promuovere, attivare, pensare ed estendere.

https://www.cnt.es/noticias/el-derecho-al-bienestar/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center