A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) OASL - São Paulo: La lotta di classe a Bauru (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Sat, 7 Aug 2021 09:36:05 +0300


Il 1 agosto 1896 nasce la città di Bauru, nel centro-ovest di San Paolo. La storiografia borghese cerca di raccontare una storia di sviluppo, crescita ed espansione, una storia che nasconde conflitti, autoritarismo e genocidio. ---- Le origini coloniali e razziste della città ---- Le terre di Bauru non furono mai abitate, anzi, appartenevano alle popolazioni indigene di etnia Kaingang. Quando furono installate le prime coltivazioni di caffè nella regione, i "bugreiros", assassini professionisti, iniziarono ad attaccare le popolazioni autoctone.
Le esportazioni di caffè presto portarono alla necessità di una potente ferrovia e tre società si stabilirono nella regione: Estrada de Ferro Noroeste do Brasil, Companhia Paulista ed Estrada de Ferro Sorocabana. Gli interessi degli azionisti europei, per lo più dell'élite inglese, portarono presto a una guerra di sterminio contro la popolazione locale e migliaia di Kaingang furono uccisi.

I proprietari di fattorie e ferrovie a Bauru sono elogiati nei libri di storia come fondatori, innovatori e imprenditori della città, avendo i loro nomi attribuiti a varie strade e piazze, come l'ingegnere Machado de Melo o la famiglia Leite.

Il movimento operaio e la città ferroviaria
La ferrovia richiedeva manodopera e presto lavoratori da tutto lo stato di San Paolo arrivarono nella regione, portando alla sua crescita e, anche, all'intensificazione dei conflitti di classe.

L'Unione Ferroviaria era la più grande e notevole organizzazione operaia della città e l'influenza anarchica fu decisiva. Non solo furono istituite le Scuole Moderne (di educazione razionalista e scientifica rivolte alla classe operaia), ma furono portate avanti anche lotte radicali, come il grande sciopero ferroviario del 1914 contro gli arretrati salariali. I militanti Bauru furono coinvolti anche nell'iniziativa dell'Alleanza Anarchica, un tentativo di costruire un'organizzazione specifica nel contesto dello sciopero generale del 1917.

Da allora, l'Unione Ferroviaria ha svolto un ruolo importante per tutto il XX secolo. Durante gli anni '30, agì come opposizione di sinistra contro i settori borghesi legati a Getúlio Vargas e quelli allineati con la borghesia di San Paolo di 32. Il 3 ottobre 1934, in un'anteprima della successiva Revoada dos Galinhas Verdes, i membri del sindacato del movimento ferroviario combattuto negli integralisti durante la visita del fascista Plínio Salgado alla città.

Quasi dieci anni dopo, nel 1949, la categoria ferroviaria organizzò un nuovo sciopero, duramente represso nell'evento noto come "Triage Slaughter", con morti e feriti. Quando fu lanciato il colpo di stato del 1964, l'Unione dei ferrovieri convocò una grande assemblea di massa per organizzare la resistenza dei lavoratori.

Ricordi dall'alto e dal basso
Nell'anno 1962, il Fronte anticomunista (FAC), un gruppo di estrema destra, è stato creato con l'intenzione di perseguitare le persone di sinistra. Uno dei suoi centri di articolazione è stato il Toledo Teaching Institution (ITE), un collegio fondato da sostenitori dell'integralismo, in cui, più recentemente, nel 2018, sono state lanciate le candidature di destra di João Doria (PSDB) e Rogério Checker (NOVO).

Oggi, diverse famiglie imprenditoriali che hanno collaborato con i militari e i paramilitari di estrema destra rimangono forti, organizzate e con una grande influenza in città, prova che il cambio di regime non ha cambiato la struttura della società. Il sostegno politico della borghesia Bauru ai progetti conservatori di João Doria, Suellen Rosim e Jair Bolsonaro è la prova che i valori dell'élite capitalista non sono cambiati in questo periodo di oltre un secolo.

Da parte nostra, l'ex stazione ferroviaria di Noroeste do Brasil è diventata sede di una serie di gruppi culturali della città, per lo più progressisti, e un simbolo della resistenza sindacale storica. È per questo motivo che politici e gruppi imprenditoriali di destra si muovono, anno dopo anno, con proposte di smantellamento di questo spazio, spesso proponendo la privatizzazione. La borghesia Bauru vuole cancellare la memoria delle lotte in città.

La costruzione del Potere Popolare, ieri e oggi

Non intendiamo esaurire in questo testo tutte le lotte della città, che includevano altri eventi importanti, come il congresso degli operatori sanitari del 1987, che segnò l'inizio del movimento antiasilo brasiliano. Cerchiamo di fare un po' di luce sulla preziosa storia di Bauru e di quelle del basso, dai coraggiosi Kaingang ai coraggiosi Ferroviários, e dimostrare che la resistenza popolare del popolo di Bauru è ancora viva.

Le occupazioni dei senzatetto, le mobilitazioni studentesche e gli scioperi sindacali scendono in piazza al fianco del movimento nero, delle femministe, della comunità LGBTI+ e delle popolazioni indigene. E noi, dell'Organizzazione Libertarian Socialism Anarchist (OASL), siamo orgogliosi di contribuire al mantenimento di queste ribellioni e di camminare verso una società libera ed egualitaria.

In questo 1° agosto commemoriamo la resistenza degli oppressi, dei perseguitati, di coloro che si sono rifiutati di abbassare la testa ai colonizzatori, ai capi e ai dittatori!

VIVA LA GENTE DI BAURU! VIVA LE CLASSI POPOLARI!
PER LA COSTRUZIONE DEL POTERE POPOLARE!

Organizzazione anarchica del socialismo libertario

1 agosto 2021

https://anarquismosp.wordpress.com/2021/08/01/a-luta-de-classes-em-bauru/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center