A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) luta fob: PCB, PCdoB, PCO, CSP-Conlutas e UNE/UMES insieme a PSDB e PMESP: opportunisti e reazionari! (ca, de, en, pt) [traduzione automatica]

Date Wed, 4 Aug 2021 10:14:28 +0300


Il 21/07/2021 si è svolta a San Paolo una riunione convocata dalla Polizia Militare di Stato SP (PMESP) per decidere la direzione della prossima manifestazione (indetta per il 24/07/). Erano presenti organizzazioni che dichiarano di essere minimamente progressiste, come PCB, PCO, CSP-Conlutas, PCdoB e UNE/UMES, insieme a PSDB. Già questo fatto dimostra di per sé la chiara posizione opportunista e reazionaria di queste organizzazioni, poiché si incontrano con il PMESP mentre, nelle loro "assemblee" virtuali, ostacolano e addirittura impediscono l'ampia partecipazione di organizzazioni combattive e militanti indipendenti. Queste assemblee servirebbero a decidere questioni importanti degli atti, ma ora vediamo chiaramente dove e con chi le decisioni vengono effettivamente prese, con un contenuto riformista e conciliante. Abbiamo concluso che queste assemblee non servono, se non per ingannare la gente facendo credere che stiamo minimamente partecipando alla costruzione delle manifestazioni. Sono bugiardi e codardi!

In questo incontro con il PMESP sono stati decisi punti centrali, quali: concentrazione dell'atto, orario di partenza, luogo e momento di chiusura e anche il posizionamento delle organizzazioni durante la manifestazione. Come se non bastasse, queste organizzazioni hanno fornito informazioni sulla concentrazione del Blocco Combativo in Praça do Ciclista e, ancora una volta, dimostrano da che parte stanno: dalla parte dei nostri oppressori. Questo incontro è, soprattutto, una mancanza di rispetto per coloro che sono morti in questo Paese nella lotta per il socialismo, che sono stati torturati in passato e lo sono ancora oggi, dalle forze di repressione dello Stato.

Siamo totalmente contrari a questa posizione passiva e sottomessa, poiché la Polizia Militare non è altro che il braccio armato di questo Stato capitalista, che deve essere distrutto da cima a fondo. Le organizzazioni rivoluzionarie non fanno accordi con queste istituzioni perché le organizzazioni rivoluzionarie intendono distruggerle, in quanto storicamente nemiche del popolo e della rivoluzione. Non sono solo campi opposti ma antagonisti. Questa stessa Polizia Militare ha arrestato, picchiato, torturato e ucciso innumerevoli persone della classe operaia, per lo più neri, innumerevoli militanti. E questa stessa organizzazione che abbiamo il dispiacere di chiamare Partito Comunista (PCB) ha lanciato una nota di solidarietà con il nostro compagno di prigionia per aver combattuto nel giorno 3J, mentre prendeva accordi con la polizia che lo sbatteva in galera.

Potremmo pensare che sia ironico o che questo partito stia tradendo la lotta combattiva, ma abbiamo sempre saputo del suo opportunismo, quindi non c'è tradimento, perché non sono con noi nella lotta rivoluzionaria. Vogliono cariche parlamentari, disputano elezioni borghesi con la scusa che stanno propagando la rivoluzione, una rivoluzione che è sempre per dopo, per la quale non siamo mai abbastanza pronti, il terreno non è mai fertile o propizio. Tutte queste organizzazioni vogliono mettere la rivolta popolare a "bagnomaria" fino al 2022, per imporre le loro leggende di partito con i voti di lutto di coloro che sono sopravvissuti alla catastrofe della salute pubblica vissuta in quel paese. Rivendicano semplicemente il socialismo come un'allegoria di un passato lontano e di un futuro irraggiungibile.

Abbiamo colto l'occasione per denunciare che a FOB-SP è stato sistematicamente impedito di parlare durante gli eventi di San Paolo. La nostra intenzione era ancora una volta denunciare il carattere festoso ed elettorale delle manifestazioni indette da tali organizzazioni e precisare che il percorso e la chiusura dovevano avere un contenuto politico, che contribuisse all'avanzamento delle lotte, verso lo sciopero generale. Questo fatto dimostra che ci sono sempre stati accordi tra questi opportunisti e il PMESP, poiché non siamo mai stati in grado di indicare percorsi e chiusure diversi da quelli precedentemente concordati. Dimostra anche perché i militanti combattivi, nella loro giusta rivolta, sono stati criminalizzati cercando di radicalizzare e fuggire da ciò che è imposto da queste organizzazioni, che stanno cercando di addomesticare e smantellare la lotta combattiva per raggiungere i loro obiettivi elettorali.

Il PCB afferma falsamente che il Blocco Combativo si nasconde nelle sue file... Ma come sarebbe possibile se, al minimo segno di conflitto, gli stendardi di quel partito scomparissero magicamente ei suoi militanti fuggissero al più presto? Come sarebbe possibile se in questi momenti cercassero di stare alla larga dai "Black Bloc" per non confondersi con i veri combattenti del popolo? Non vogliono essere confusi, in fondo hanno bisogno della legittimità dello stato borghese per continuare, parassitariamente, in parlamento.

È chiaro che per questi e altri gruppi gli infiltrati siamo noi, le persone e le loro organizzazioni combattive, non la polizia. Gli infiltrati, per loro, sono coloro che vanno oltre le redini concordate tra loro e il PMESP. Ma non ci tireremo indietro di fronte a questi reazionari, pretendiamo che andranno dritti nella pattumiera della storia, proprio come tanti altri.

Noi di FOB-SP comprendiamo che la lotta per la costruzione dello sciopero generale e del socialismo comporta necessariamente il confronto con le forze della repressione, dirigendo le manifestazioni verso gli organi statali che dovrebbero essere ritenuti responsabili delle morti per COVID-19, per fame , disoccupazione e omicidi di neri e periferici. Infine, non mancano i malanni in questo sistema marcio e i suoi rappresentanti devono essere accusati, in istituzioni come municipi, segreterie e altri, ma anche nominalmente, e non solo Bolsonaro, ma Dória, Lula, e tanti altri politici borghesi .

Comprendiamo anche la necessità fondamentale di costruire un'organizzazione di massa rivoluzionaria in grado di rivaleggiare con lo stato brasiliano e di abbatterlo. Per questo dobbiamo distruggere le organizzazioni fantoccio dello Stato, che fingono di rappresentare il popolo, ma continuano ad ingannare questo stesso popolo nella loro farsa elettorale, come se fosse una festa tenuta sotto i cadaveri di migliaia di brasiliani. Solo la costruzione di un'organizzazione capace di agglutinare le categorie più precarie del popolo potrà abbattere il capitalismo brasiliano, secondo un programma di evoluzione che ha chiari non solo i suoi obiettivi, ma anche le sue decisioni tattiche, strategie e azioni.

Oggi, FOB è il germe di questa iniziativa e si propone di essere quell'organizzazione rivoluzionaria, con l'umiltà di riconoscere il grande compito che ci attende, così come i nostri limiti. Siamo disposti e disposti a difendere la classe operaia con la nostra vita, senza esitare e senza mai abbandonare la lotta, senza mai fare accordi con lo Stato e le sue forze repressive, comprendendo che per raggiungere obiettivi politici sempre più grandi abbiamo bisogno di autonomia e indipendenza, di fronte a governi, capi e tutti i loro burattini. Infine, affermiamo: solo il socialismo potrà imporre sconfitte ai tormentatori della classe operaia, distruggere il sistema capitalista e costruire un mondo totalmente nuovo, veramente libero dallo sfruttamento e dall'oppressione. Lo scenario è impostato e, d'ora in poi, solo chi oserà combattere oserà vincere.

PER L'AUTONOMIA E L'INDIPENDENZA DELLA LOTTA COMBATTIVA!

PER LA FINE DELLA CRIMINALIZZAZIONE DELLA LOTTA!

GI AGLI OPPORTUNISTI E AI REAZIONISTI!

AL GOVERNO BOLSONARO/MOURÃO!

FOB - SP

https://lutafob.org/9150/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center