A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) anarkismo.net: Un mito nazionaledi Melbourne Anarchist Communist Group (ca, de, en, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 28 Apr 2021 08:32:48 +0300


Il mito dell'esercito unico australiano è stato schierato per aumentare il sostegno alla partecipazione australiana a tutte le successive guerre imperialiste. Meno giustificazioni ci sono per la guerra, più la propaganda si concentra sulle presunte virtù delle truppe piuttosto che sulla giustizia della causa. Mentre le virtù degli Anzac facevano parte della propaganda per la seconda guerra mondiale, erano più importanti durante le guerre di Corea e Vietnam e sono diventate il tema dominante nei rapporti e nelle discussioni sulla partecipazione dell'Australia alle guerre imperialiste in Iraq e Afghanistan.
Un mito nazionale
L'inizio
Il 25 aprile 1915, le truppe australiane, accompagnate da altri dell'Impero britannico, hanno preso d'assalto una spiaggia turca a Gallipoli. Lo sbarco non è andato bene e ha fatto presagire una campagna disastrosa che si è conclusa con il ritiro australiano nel dicembre dello stesso anno. L'intera debacle fu uno spettacolo secondario, un tentativo di portare l'impero ottomano fuori dalla prima guerra mondiale e privare la Germania di un alleato. Le 300.000 vittime alleate e 250.000 turche costituirono un grave crimine, all'interno del crimine gigantesco della prima guerra mondiale stessa. Il capitalismo era in un vicolo cieco e, di conseguenza, due grandi alleanze imperiali si scontrarono su chi doveva rubare le cui colonie, risorse e mercati. Decine di milioni sono morti per i profitti.

Il mito

Dalla debacle si formò un mito nazionale, di un presunto esercito australiano unico: soldati eccellenti con una cattiva leadership britannica, fieramente leali gli uni agli altri e con un atteggiamento sovversivo nei confronti dell'autorità che non impediva loro di esagerare per affrontare il le armi del nemico quando gli viene ordinato. Il mito Anzac è stato un fondamento per l'ideologia del nazionalismo australiano, qualcosa che riconosce le origini dell'Australia come colonia britannica mentre allo stesso tempo la allontana dalla stessa Gran Bretagna e fa scomparire il peccato originale dell'Australia, l'espropriazione e il tentato genocidio del popolo aborigeno.

Il ruolo

Il mito dell'esercito unico australiano è stato schierato per aumentare il sostegno alla partecipazione australiana a tutte le successive guerre imperialiste. Meno giustificazioni ci sono per la guerra, più la propaganda si concentra sulle presunte virtù delle truppe piuttosto che sulla giustizia della causa. Mentre le virtù degli Anzac facevano parte della propaganda per la seconda guerra mondiale, erano più importanti durante le guerre di Corea e Vietnam e sono diventate il tema dominante nei rapporti e nelle discussioni sulla partecipazione dell'Australia alle guerre imperialiste in Iraq e Afghanistan.

La fine?

Negli ultimi anni, la campagna mediatica per l'impegno universale nei confronti del mito Anzac ha raggiunto livelli senza precedenti. I media perdono il lavoro per essere usciti dalla linea e, se sei una donna immigrata, puoi essere cacciata dal paese. Allo stesso tempo, però, la partecipazione del pubblico agli eventi dell'Anzac Day è crollata. Le folle sono diminuite in media del 70% dal 2014 al 2019, anche a Gallipoli, Canberra e Melbourne (quindi prima della pandemia COVID-19). Nel frattempo, le indagini sulla condotta della SAS australiana in Afghanistan hanno rivelato una serie di crimini di guerra, compreso l'omicidio, e sono in preparazione procedimenti giudiziari per presunti autori. La reputazione dell'esercito australiano si sta offuscando. Gli anarchici dovrebbero fare tutto il possibile per perforare il mito di Anzac. I tempi sono maturi.

ABOLITE ANZAC DAY

Melbourne Anarchist Communist Group

25 aprile 2021

https://melbacg.wordpress.com/2021/04/25/a-national-myth/

Link correlato: http://www.melbacg.wordpress.com

https://www.anarkismo.net/article/32268
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center