A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Cagliari: Piove sugli antifascisti a Cagliari, piovono decreti penali di condanna.e avvisi orali.

Date Wed, 14 Jul 2010 08:38:38 +0200


Piove sugli antifascisti a Cagliari, piovono decreti penali di
condanna.e avvisi orali.
La polizia politica e alcuni magistrati ci accusano di aver
manifestato contro il fascismo e contro i fascisti in carne ed ossa
nella nostra cittÃ, in varie occasioni:
il 2 agosto 2007 contro il raduno nazista "sei diventata nera"
previsto pochi giorni dopo,
il 25 apriledel 2009 e 2010 contro i fascisti che hanno occupato il
centro della cittÃ, protetti dalla polizia, per celebrare i loro
lugubri riti.
Queste le principali iniziative perseguite/condannate, alle quali se
ne affiancano delle altre di contorno (presidi contro i CIE, ecc.)
sempre poco gradite nei contenuti e nelle pratiche ai nostri
benemeriti vertici polizieschi.
Ma quali sono questi contenuti? La lotta contro il razzismo, contro il
fascismo, contro il âpacchetto sicurezzaâ e le sue leggi razziali e
classiste, contro la militarizzazione delle strade e dei quartieri,
contro le espulsioni e gli internamenti di uomini e donne che hanno la
sola colpa di non possedere il âdocumento giustoâ.
Quali le pratiche? Le manifestazioni spontanee, auto-organizzate, e
quelle che si svolgono nellâimmediatezza degli eventi, prive quindi
del necessario preavviso di tre giorni alla questura richiesto e che
si trovano quindi in una condizione di incerta legalità e sono esposte
al rischio di essere arbitrariamente disperse dalle forze statali.
I decreti di condanna che sono stati inviati consistono essenzialmente
in una proposta che il magistrato fa per conto dello stato al singolo
antifascista: paga unâammenda e ammetti la colpa, in cambio di questo
atto di sottomissione questa vicenda si considera chiusa e non verrai
perseguito ulteriormente.

Ma noi non intendiamo aderire alla proposta e a questo provvedimento
faremo opposizione.



Lâavviso orale consiste in una sorta di ammonimento a mantenere una
condotta âconforme alla leggeâ ma non à legato ad un reato specifico o
ad un giudizio ma semplicemente alla persona, alla sua condotta, a
quello che dice e pensa. Ã quindi un tipo di misura che, per la sua
genericità e arbitrarietÃ, puà essere estesa praticamente a chiunque e
rispetto alla quale non à facile proteggersi. à inoltre lâanticamera
necessaria per venire sottoposti alla sorveglianza speciale, una serie
di norme restrittive sulle libertà personali, nel caso in cui
lâammonito non si ravveda e perseveri sulla âcattiva stradaâ
confermandosi cosà come una persona socialmente pericolosa.

Ma noi non intendiamo ravvederci e anche a questo provvedimento faremo
opposizione.



Vi à evidentemente la volontà di punire la semplice manifestazione
pubblica di un pensiero e di una volontà antifasciste, con una
repressione generalizzata. Grazie anche alla complicità dei
giornalisti che omettono e distorcono le informazioni, si cerca di
impaurire il singolo manifestante; sono palesi le minacce e le
intimidazioni che stanno dietro gli avvisi orali: partecipare a
iniziative spontanee e antagoniste puà avere gravi conseguenze.



Ma câà un antifascismo, vivo e vitale, che ancora ha il coraggio di
lottare contro il razzismo, il militarismo, la povertà e la guerra,
che si oppone alle parate dei fascisti che occupano le città con la
complicità e la protezione della polizia. Un Antifascismo che viene
duramente represso. Gli antifascisti vengono spiati, schedati,
provocati, denunciati esattamente come accadeva nel ventennio. Questo
accade e sta accadendo, anche ora, anche a Cagliari.



âInsuscettibili di ravvedimentoâ

da olgasaid-a-yahoo.it
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center