A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) USI-AIT: : Assemblee e riunioni nazionali: la lotta continua

Date Thu, 28 Jan 2010 22:23:11 +0100



Vi trasmettiamo come compagni dell'Unione Sindacale Italiana che hanno
partecipato alle assemblee e riunioni svoltesi a Roma in questi ultimi
giorni il testo delle mozioni finali che riteniamo importanti come
momento di costruzioni di reti dal basso e di ripresa delle
mobilitazioni a livello nazionale
ÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂÂ
Questo il testo dell'odg finale approvato nella riunione operaia
autoconvocata a Roma il 23 gennaio "Casa del Popolo â Trionfale":
La crisi del capitalismo sta estromettendo dalle aziende migliaia di
lavoratori e lavoratrici, dimostrando che tutti i settori vengono
toccati da essa. Ã un fatto ormai evidente che i lavoratori, precari,
disoccupati, studenti, stanno direttamente pagando le conseguenze di
questa crisi strutturale, ãinternazionale del capitalismo.
La chiusura di stabilimenti, delocalizzazione delle produzioni,
licenziamenti dei precari, ristrutturazioine della scuola e
conseguente indebolimento e peggioramento qualitativo del sistema di
formazione, aumenta e intensifica lo sfruttamento.
Quanto sta succedendo ci pone come lavoratrici e lavoratori di fronte a delle
scelte da condividere in modo trasversale a prescindere dalla sigle
sindacali di appartenenza e non. Siamo di fronte ad un attacco che
spinge tanti lavoratori ad iniziative di lotta mai viste prima per
ribadire la volontà di resistere a questo attacco.
Assistiamo a forme di lotta che vanno al di là della proclamazione di scioperi e
dell'occupazione di fabbriche esponendo i lavoratori personalmente
senza le giuste tutele che li dovrebbero salvaguardare.
L'esempio della INNSE Ã una battaglia vinta che ha ridato nuove
energie a tutti noi per riorganizzare la resistenza nel paese.
Si rende dunque necessario creare una vera forma di solidarietà e
partecipazione fra tutte le lotte dei lavoratori.
Per tanto l'assemblea dei coordinamenti e dei delegati delle fabbriche
in lotta del 23 gennaio propone:
- La costruzione di un coordinamento stabile nazionale di tutte le realtà di
lavoro in lotta.
- La costruzione, laddove non esistono ancora, di coordinamenti territoriali.
- La formazione di un network informatico che garantisca
un'informazione puntuale da tutti i nodi territoriali
- La costruzione di mobilitazioni generali territoriali e nazionali
unificanti per tutte le lotte.
- Promuoviamo la partecipazione a tutte le iniziative che si
svolgeranno nella giornata del primo marzo a sostegno dei lavoratori
migranti.
- Seguiamo le proposte e le dinamiche di costruzione di mobilitazioni
contro la precarietà e la disoccupazione a livello internazionale
- Proponiamo di organizzare entro i prossimi tre mesi una assemblea
nazionale pià ampia per coinvolgere pià realtà di lavoratori in lotta
e verificare l'avanzamento delle proposte lanciate nella riunione
odierna.

Da qui à importante e fondamentale costruire un movimento vero di
lavoratori uniti contro la crisi che rimetta al centro la ripresa ãdi
una coscienza di classe capace di contrastare i licenziamenti, le
speculazioni e le ristrut-turazioni padronali, e che metta in
discussione gli attuali rapporti di forza nella societÃ.
FACCIAMO PAGARE DAVVERO LA CRISI AI PADRONI!
Roma 23 gennaio 2010


Conclusioni Assemblea 16 gennaio Rete nazionale sicurezza sul lavoro

Una assemblea che si puà considerare veramente positiva e che dimostra
il valore propulsivo della Rete, vi sono presenti nuove realtà ad ogni
riunione: Viareggio, Rete Umbra, Aiea, Comitato immigrati oggi.
Nella riunione à emerso un intreccio tra attività della Rete e altre
questioni: ambientali (TA, PA, TO, Viareggio), L'Aquila.
Le prossime iniziative come Rete sono il sostegno ai familiari nei
processi che segnaliamo:
Il 19 gennaio processo Umbria Oil, 21 gennaio assemblea a Molfetta, 25
a Torino riprende il processo Eternit, il 29 riprende quello Thyssen;
ai primi di febbraio 3 processi a TA; il 18 febbraio processo a
Palumbo Palermo con giornata di informazione nazionale; 23 febbraio
inizia il processo a Caltagirone per la strage della cisterna di
Mineo; convegno nazionale a RV il 13 marzo 2010 (per questo facciamo
un manifesto, documento proposta, raccolta dei relatori)
Immigrati: bisogna portare il tema dei morti sul lavoro nello sciopero
e mobilitazioni degli immigrati del 1 marzo come in tutte le altre
scadenze nazionali e locali decise, in tutte le sedi si deve lavorare
sugli immigrati, poi ad aprile ci saranno tre 3 iniziative nazionali a
sud, centro, nord.- che saranno varate e calendarizzate in occasione
della prossima riunione nazionale- prevista ad latere del convegno del
13 marzo a Ravenna- data la difficoltà di moltiplicare i viaggi
Conferma decisioni in merito alla necessità di predisporre un
bollettino, un sito, una rete legale nazionale, una cassa di
resistenza
Un augurio di buon lavoro a tutti e un appello al sostegno e
all'adesione e alla rete da parte di tutti senza settarismi e
pregiudizi
Rete nazionale per la sicurezza sui posti di lavoro

bastamortesullavoro@gmail.com



Assemblea nazionale delle realtà migranti ed antirazziste



Comunicato finale





Le drammatiche vicende di Rosarno sono un'espressione dell'offensiva
razzista e contro i diritti dei lavoratori in corso nel nostro paese.



L'assemblea solidarizza con le ragioni che hanno spinto gli immigrati
di Rosarno a ribellarsi reagendo allo sfruttamento, alla criminialitÃ
organizzata e agli attacchi razzisti.

La politica repressiva del Governo colpisce gli immigrati e alimenta
xenofobia e razzismo nella nostra societÃ.



Queste vicende rafforzano l'esigenza di costruire una rete permanente
di collegamento tra le diverse realtà di migranti e antirazziste sulla
base della piattaforma del 17 Ottobre per rendere pià stabile e
efficace l'iniziativa.

L'asemblea esprime la necessità di articolare territorialmente le
mobilitazioni in solidarietà con gli immigrati di Rosarno,
impegnandosi a sviluppare prioritariamente iniziative per la libertÃ
degli immigrati e dei rifugiati provenienti da Rosarno ancora
rinchiusi nei CIE di Bari e Crotone affinchà sia loro concesso un
permesso di soggiorno per motivi umanitari.



L'assemblea si impegna a sostenerere iniziative e mobilitazioni
eventualmente promosse in Calabria, compresa la convocazione di un
incontro nazionale da realizzarsi ad Aprile come momento di
approfondita riflessione comune.



L'assembela si pronuncia per promuovere una forte campagna di
sensibilizzazione antirazzista a partire dal mese di marzo.



Decidiamo, anche in solidarietà con i migranti francesi promotori
dello sciopero del 1Â Marzo e raccogliendo lo spirito dei promotori
del Comitato 1Â Marzo, di indire per quella stessa data una giornata
di forte mobilitazione nazionale sulla base della piattaforma del 17
Ottobre e in special modo per la regolarizzazione di tutti gli
immigrati e il pieno godimento dei diritti di cittadinanza,
riconoscendo il valore politico delle lotte dei migranti in particolar
modo quando investono il terreno dei rapporti di lavoro.

Ogni realtà territoriale articolerà l'iniziativa attraverso forme
diverse compreso lo sciopero là dove se ne presenti la possibilitÃ
concreta a partire dai posti di lavoro.

Sosteniamo inoltre l'esigenza di convocare uno sciopero generale sui
temi del lavoro migrante.



Ci adoperiamo fin d'ora ad organizzare dal basso un Convegno le cui
modaltà e forme saranno discusse nella prossima assemblea.



L'assemblea Nazionale si riconvoca per il 7 Marzo a Roma.



In preparazione della stessa proponiamo che il gruppo di collegamento
si riunisca Sabato 20 Febbraio alle ore 10.30 in Via Giolitti 23, Roma



Roma 24 gennaio 2010



L'Assemblea nazionale delle realtà migranti e antirazziste




Alex
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center