A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Palestina-Israele, la lotta unitaria si espande per Sheikh Jarrah e Gaza [en]

Date Fri, 8 Jan 2010 07:56:10 +0100



Palestina-Israele, la lotta unitaria si espande per Sheikh Jarrah e Gaza [en]
28.12.09 - Bil'in, Gaza, Giaffa, Kifel Hareth, Ma'asara, Ni'ilin,
Sheikh Jarrah, Shuqba:
Settimana incentrata sulla lotta contro gli sgomberi a Sheikh Jarrah,
e sulla ricorrenza annuale dell'"anniversario" Israele per i crimini
commessi sulla striscia di Gaza - il più grande campo di
concentramento del mondo. A Sheikh Jarrah gli attivisti hanno cercato
di portare aiuto durante la settimana - e poi le manifestazioni del
venerdì. Per Gaza, abbiamo partecipato sia alla manifestazione del
sabato sera a Giaffa sia quella della domenica nel percorso dalla
spiaggia di Zikim verso Gaza. Consueta manifestazione del venerdì a
Bil'in e Ma'asara con la nostra adesione. La manifestazione del
venerdì a Ni'ilin è stata preceduta da un'altra manifestazione a
Shuqba.
BIL'IN
Circa 30 israeliani e 15 internazionali hanno celebrato il Natale (ed
il 42° anniversario del Fronte Popolare per la Liberazione della
Palestina) a Bil'in oggi. Si sono uniti alle manifestazioni locali
settimanali contro il muro con costumi di San Nico and Sig.ra Claus
(come sarà che lei non abbia un proprio nome?) e giocattoli per i
bambini. Ai soldati è stato donato un albero di natale decorato con
bombolette usate di gas lacrimogeno, e loro hanno ricambiato con nuove
granate di gas per i manifestanti e per la gioventù del villaggio. Ma
dal momento che raccogliere e mostrare armi usate comporta l'arresto e
la denuncia (vedi il caso di Abdullah Abu Rahme), quei bravi ragazzi
della gioventù locale hanno rimandato educatamente all'esercito le
armi ormai andate (e qualcuna ancora buona). Rappresentanti di Al
Fatah, fra cui Abass Zaki del comitato centrale, hanno preso parte
alla manifestazione per congratularsi e portare la propria
solidarietà... e
intanto respirare un po' di lacrimogeni insieme agli altri
manifestanti. La manifestazione è finita senza feriti, e la maggior
parte dei manifestanti israeliani si è poi spostata a Sheikh Jarrah.

Video di Haethm Alkateeb http://www.youtube.com/watch?v=4DGI2q-vfZg
Natale a Bil'in:
http://www.bilin-ffj.org/index.php?option=com_content&task=view&id=228&Itemid=1
Video di Israel Puterman: http://www.youtube.com/watch?v=FIg93xb6srk

Martedì, 29.12.09 alle 10, manifestazione di solidarietà con Abdullah
Abu Rahme fuori la base militare prigione di Ofer. Abdullah Abu Rahme
è il coordinatore del Comitato Popolare contro il Muro e gli
insediamenti. La manifestazione è per richiedere la sua liberazione e
quella di tutti i prigionieri politici.

GAZA - Media

"La Polizia arresta 16 attivisti di sinistra al confine con Gaza

Gli attivisti hanno ricordato l'anno passato dall'offensiva e dal
blocco attuati dall'esercito israeliano per impedire l'ingresso nella
striscia di Gaza. "Israele continua a perpetuare distruzione e
sofferenza" è stata la dichiarazione di uno degli attivisti.

La Polizia ha fermato 16 attivisti di sinistra mentre stavano passando
il confine con Gaza nella giornata di domenica per ricordare
l'anniversario dell'Operazione Piombo Fuso.

Il capo sopraintendente Simon Nahmani, comandante della stazione di
polizia di Sderot, ha detto che gli attivisti hanno organizzato una
manifestazione senza l'autorizzazione necessaria.

"Li abbiamo arrestati ed abbiamo impiegato una quantità ragionevole di
forze, ma nessuno di loro è stato picchiato" ha detto il comandante.
"Si trovano attualmente nella stazione di polizia per essere
interrogati, e probabilmente processati per aver violato una zona
militare chiusa senza permesso e per aver tenuto una manifestazione
illegale."

Parecchie decine di attivisti hanno preso parte alla protesta contro
il blocco di Israele sul territorio governato da Hamas, denunciandone
lo scopo di impedire una rinascita di Gaza.

Adar Grievsky degli "Anarchici Contro Il Muro" ha detto: "Abbiamo
iniziato a camminare verso sud sulla spiaggia verso Gaza, ma vicino
allo slargo di Zikim la polizia e l'esercito ci hanno impedito di
entrare (a Gaza). Un anno dopo aver ucciso 1.400 persone durante la
guerra Piombo Fuso, Israele continua a perpetuare distruzioni e
sofferenze per impedire la ripresa di Gaza e per negare l'arrivo di
materiale edile nella città", ha detto l'attivista.

Secondo Grievsky, lo scopo della marcia era quello di "far arrivare il
messaggio come cittadini che vivono in questo paese, che la situazione
è intollerabile e che dobbiamo opporci."

Uno dei manifestanti ha detto che la polizia ha picchiato uno di
loro.. Nel pomeriggio sono stati tutti rilasciati."

Video di David Reeb: manifestazione contro l'assedio di Gaza su
http://www.youtube.com/watch?v=irlTe2tFlvc


GIAFFA - GAZA

Il Comitato popolare (palestinese) di Giaffa ha indetto una
manifestazione per sabato 26 in serata per commemorare il criminale
attacco militare di Israele di un anno fa con conseguente assedio per
tenere Gaza come una prigione gigantesca. Circa 500 persone vi hanno
preso parte tra cui un grosso blocco anarchico. Abbiamo marciato
attraverso il principale quartiere palestinese ed alla fine abbiamo
tenuto una riunione con comizi ed iniziative politico-culturali.


KIFEL HARETH

La gente di Kifel Hareth vicino Ariel, dove si pensa ci sia la tomba
di Giosuè, verrà sottoposta a coprifuoco domani notte per permettere
ai coloni di tenervi una cerimonia. E' stata fatta una richiesta
perché la gente possa stare lì in quel momento con una video camera.


MA'ASARA

Circa 80 manifestanti hanno marciato in questo venerdì di natale a
Ma'asara, con particolare attenzione all'arresto di Abdallah
Abu-Rahma, esponente del Comitato popolare di Bil'in. Bambini, adulti
e babbi natale portavano granate usate di lacrimogeni e di quelle
assordanti per farne decorazione per l'albero di natale. Il corteo che
portava l'albero di natale ha raggiunto il blocco stradale militare,
dove alcuni bambini hanno scelto di decorare con alcune granate
persino il filo spinato messo dai soldati. Dei Babbi natale portavano
bandiere, si cantavano slogans, e sono stati fatti discorsi in arabo,
inglese ed ebraico. Uno degli oratori più influenti era il dottor
Mustapha Barghouti.

Lo spirito natalizio della manifestazione non ha contagiato né i
soldati né la polizia, e li vedevi saltare nervosamente alla vista di
chiunque si avvicinasse al loro filo recinto. Ad un certo punto 5
poliziotti hanno superato il recinto ed hanno cercato di arrestare uno
dei giovani del villaggio senza riuscirci, ritrovandosi a dover
affrontare una dura contestazione mentre ritornavano alla loro
postazione fuori-legge al di là del recinto.

La manifestazione è finita pacificamente e con lo scambio di auguri
fra tutti i presenti.


MEDIA

Pericolo: Lotta Popolare: http://www.haaretz.com/hasen/spages/1137056.html
Editoriale su Haaretz:
http://www.haaretz.com/hasen/spages/1137613.html (contro le violenze
delle forze di stato a Bil'in, Ni'ilin, e Sheikh Jarrah)
YNET: http://www.ynetnews.com/articles/0,7340,L-3825182,00.html (sul
venerdì a Sheikh Jarrah)


NI'ILIN - SHUQBA

Domani 24 dicembre un'altra manifestazione a Shuqba. Nel villaggio di
Shuqba, vicino Ni'ilin, parecchi israeliani si sono uniti a decine di
palestinesi per la seconda manifestazione del venerdì. Gli abitanti
del villaggio stavano protestando contro una discarica illegale fatta
dai coloni usando le risorse naturali in violazione delle legislazione
internazionale. Il corteo si è imbattuto in un gruppo di soldati, che
dopo una breve contrattazione ha concesso il permesso di proseguire
verso la discarica, lungo una strada circondata da filo spinato e da
una profonda valle che non conduce alla discarica. Un secondo gruppo
di soldati, che aspettava alla discarica, ha visto il corteo e gli ha
sparato dei lacrimogeni addosso violando il precedente accordo. Per
reazione sono state rimosse parti del filo spinato e lanciate alcune
pietre.


SHEIKH JARRAH
Sheikh Jarrah, 18 dicembre 2009 - film di Nisim sulle ultime proteste:
http://www.youtube.com/watch?v=jhB8PwBdrvQ

Ci sono stati attacchi ripetuti contro alcune famiglie palestinesi a
Sheikh Jarrah durante la settimana, con l'intervento di alcuni
attivisti in aiuto.

Uno degli inviti alla "festa di strada" di solidarietà di sabato
scorso nella tarda serata davanti al tribunale per la manifestazione
del venerdì prima:

"Vediamoci oggi alle 19:00 a Levinsky garden - venite con l'auto. Se
non c'è posto per tutti, si prenderà un taxi."

Eravamo circa 200 partecipanti alla festa dalle 20:00 fino alle 24:00
- quando l'ultimo degli arrestati israeliani è stato rilasciato (molti
di loro sono attivisti degli Anarchici Contro Il Muro della regione di
Tel Aviv e di Gerusalemme. Un attivista internazionale (Ryan Olander)
è stato fermato dalla polizia per l'immigrazione.

Fermate la deportazione di Ryan Olander, cittadino statunitense
arrestato a Sheikh Jarrah:
http://www.facebook.com/group.php?gid=233789839016
http://twincities.indymedia.org/2009/dec/american-citizen-be-deported-following-his-arrest-occupied-east-jerusalem

Invito per la manifestazione di questo venerdì:

"Ogni venerdì delle ultime settimane c'è stato un corteo a Sheikh
Jarrah per protestare contro lo sgombero dei residenti palestinesi
dalle loro case. Nelle ultime 2 settimane la polizia ha tentato di
disperdere le manifestazioni ed ha arrestato 50 persone. La protesta
sta crescendo ed ogni settimana sono sempre di più quelli che si
uniscono alle manifestazioni ed ai cortei nei quartiere. Gli attacchi
dei coloni nel quartiere non si fermano, proseguono e sono ormai
quotidiani. Non dobbiamo rimanere silenti di fronte alla violenza dei
coloni ed alla repressione della protesta palestinese!"

Sulla manifestazione di venerdì:

Più di 400 israeliani e palestinesi c'erano venerdì pomeriggio a
Sheikh Jarrah - vicino all'ingresso della strada che i coloni
vorrebbero controllare. Gran parte dei manifestanti è arrivata in
corteo dalle strade della parte israeliana di Gerusalemme, molti
direttamente dalla regione di Tel Aviv. E così hanno fatto anche gli
attivisti di Anarchici Contro Il Muro, reduci dalle manifestazioni del
venerdì di Bil'in e di Ma'asara, contro il muro della separazione e
contro l'occupazione..

5 persone sono state arrestate questa settimana durante la
manifestazione per aver violato la restrizione inflitta dal tribunale
di non tornare per un certo periodo a Sheikh Jarrah - dopo che già
erano state arrestate 2 settimane prima sempre a Sheikh Jarrah nel
corso della manifestazione del venerdì. 4 sono stati rilasciati alla
stazione di polizia con le "scuse" della polizia dato che il tribunale
aveva già ritirato la restrizione in questione; uno è rimasto in
carcere per aver tentato di non farli arrestare, e sarà portato
davanti al giudice sabato sera. Poi la polizia, temendo un po' di
contestazione, lo ha rilasciato la sera di sabato senza portarlo
davanti al giudice.

"Alcuni sono stati rilasciati dopo un paio d'ore, perché la polizia
non sapeva della decisione in appello del mercoledì in base alla quale
gli arrestati a Sheikh Jarrah in passato potevano ritornarci. La
polizia ha usato la violenza e poliziotti sotto copertura per
procedere agli arresti. La polizia, che non permetteva a nessuno dei
manifestanti di entrare nella strada delle case rubate, consentiva
invece ai coloni di fare la loro solita "preghiera" (cioè intimidire e
fare prepotenze). C'è stata una lotta in casa della famiglia Al-Kurd.
Ancora una volta la polizia ricorre a mezzi illeciti per reprimere e
scoraggiare chi vuole protestare."

Video di Israel Puterman su questa manifestazione del venerdì a Sheikh
Jarrah - circa 500 manifestanti si sono riuniti in cima alla strada
che i coloni ebrei vogliono far loro a Sheikh Jarrah a Gerusalemme
Est. I manifestanti sono giunti in corteo da Gerusalemme Ovest
cantando canzoni:
http://www.youtube.com/watch?v=aSaG8m0ymmI

Dopo il lancio di pietre e le violenze dei coloni nella notte di
venerdì - come "punizione" per la manifestazione del pomeriggio - i
coloni hanno attaccato le famiglie palestinesi di Sheikh Jarrah anche
il sabato.

Circa 50 coloni sono entrati nel quartiere durante il giorno lanciando
pietre contro i palestinesi. 2 bambini sono stati feriti e ricoverati
in ospedale, e parecchi adulti sono state feriti leggermente. La
polizia in servizio nella zona ha fermato parecchi coloni. Ma come
continuazione della persecuzione contro gli attivisti internazionali
nel quartiere, la polizia ha fermato un attivista internazionale senza
ragione alcuna.

"...Siccome stiamo assistendo ad un incremento della violenza,
occorrono rinforzi per il giorno e la notte. Date la vostra
disponibilità. - Maya"


Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:
http://www.fdca.it/wall
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center