A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Fwd: Palestina-Israele, la lotta unitaria dei 63 - 43 - 7 anni prosegue nonostante il burnout [en]

Date Tue, 14 Dec 2010 20:49:22 +0100


07.12.10 - La lotta unitaria contro il colonialismo naZionista, contro
l'occupazione e le deportazioni prosegue ad ondate. Nell'ultimo anno
c'è stata una nuova ondata a cui ha aderito una parte significativa
della sinistra radicale israeliana con azioni dirette sia all'interno
dei confini israeliani del 1948, sia nei territori occupati dal 1967.
La lotta contro il muro della separazione ha perso la sua unicità...
ma è sempre la punta di diamante delle lotte, col villaggio di Bil'in
a portarne alta la bandiera.
***************
Al Araqeeb
Questo villaggio è diventato recentemente il luogo simbolo della
resistenza e della lotta in corso dei Beduini del sud di Israele
contro gli sforzi governativi di deportarli fuori da Israele già nel
1948 o di sgomberarli dalle loro terre a partire dal 1950.
Beit Ummar
Ricordarsi di iscriversi per il trasporto alla manifestazione di
sabato 4 dicembre contro il muro e contro i coloni a Beit Ummar.
"Ciao a tutti,
il comitato di Beit Ummar sta organizzando una grande manifestazione
per sabato 4 dicembre, in un clima di crescente repressione da parte
dell'esercito. Soprattutto per denunciare il caso del 13enne Muhamad
Khalayil arrestato nelle manifestazione di due settimane fa e
rimandato a giudizio senza cauzione. Khalayil era stato arrestato
insieme ad israeliani ed internazionali che erano stati vicino a lui
per tutto il tempo, i quali possono testimoniare che egli non ha
lanciato pietre come confermato da un video della manifestazione.
Eppure, la corte d'appello militare ha deciso di ribaltare la sentenza
di rilascio in primo grado e lo ha condannato senza cauzione. Fate il
possibile per venire alla manifestazione."


Bil'in

Video di Bil'in del 26 novembre 2010 su www.youtube.com/watch?v=J0R4xXDqjBQ

La manifestazione di venerdì 3 dicembre si è tenuta come protesta
contro il Muro, contro gli insediamenti coloniali, contro
l'occupazione israeliana, contro la deportazione e l'esclusione. Un
gruppo consistente, composto da due dozzine di attivisti di Anarchici
Contro Il Muro, di internazionali e di abitanti del villaggio, si è
messo in marcia dopo la preghiera del venerdì dal centro del villaggio
verso l'area del muro e degli insediamenti coloniali.

Video di Al Khatib Haitham su www.youtube.com/watch?v=oxvfasl6Sxk

Lunedì 6 dicembre sessione del processo contro Abdullah Abu-Rahme
presso la corte d'appello militare di Ofer.

Chi volesse venire ci mandi gli estremi di un documento di identità.

"Ciao a tutti,

venerdì 10 dicembre ricorrono sia la giornata internazionale dei
diritti umani che il primo anniversario dell'arresto di Abdallah Abu
Rahma. Il comitato di Bil'in sta pianificando una grande
manifestazione per quel giorno ed ha chiesto agli anarchici contro il
muro di organizzarne lo spezzone israeliano del corteo. Chi si occupa
di organizzare tutto il necessario: inviare un comunicato stampa,
organizzare i trasporti, contattare altri gruppi, ecc?."


Gerusalemme

La prima Marcia antifascista israelo-palestinese ad Issawiyah

Alcune centinaia di Israeliani e di Palestinesi hanno partecipato a
questa scadenza che si tiene per la prima volta all'interno del
quartiere di Al Quds in Gerusalemme Est occupata. Lo slogan principale
era: togliere l'assedio da Issawiyah (un quartiere palestinese dentro
Gerusalemme Est occupata, adiacente all'Università Ebraica di
Gerusalemme). Il quartiere è sotto assedio da un mese almeno; questa
settimana sono stati demoliti due edifici abitativi; la maggior parte
dei motori delle auto palestinesi sono stati sequestrati dalla polizia
israeliana che era in cerca di difetti alle auto, poi quasi tutti i
proprietari delle auto di Issawiyah sono stati multati. Un mio amico
si è vista comminare una multa di 333 dollari, perché uno degli
specchietti non era a norma. Si tratta di una politica di punizione
collettiva ai danni dei residenti palestinesi perché essi non
accettano il dominio israeliano. Possibilmente, i tanti cooperanti
israeliani e
 palestinesi che abbiamo visto oggi, possono aprire una breccia
decisiva nella politica dell'apartheid del regime israeliano.
Tuttavia, appena i nostri manifestanti ebrei hanno lasciato l'area, le
forze di occupazione israeliane sono vilmente entrate nel quartiere ed
hanno iniziato a sparare gas lacrimogeni contro i giovani palestinesi.
Guardate le nuvole di fumo bianco in queste foto.

http://www.youtube.com/watch?v=AeZvwez0YSU
http://www.youtube.com/watch?v=tPLLiukaVjw
http://www.youtube.com/watch?v=FkRrweDp-3o


Nabi Salih

Manifestazione del 26.11.10 - link al video

http://www.youtube.com/watch?v=9CetVBmg9CA

Mercoledì 07.12.10:
Questa mattina è stata pubblicata una lettera firmata da decine di
Rabbini, in cui si fa divieto alla gente di vendere o affittare
appartamenti ai non-ebrei. Non resteremo in silenzio di fronte a tanto
razzismo!!!

L'8.12, faremo una protesta di fronte alla grande sinagoga di
Gerusalemme (King George St.) alle 17:00. Partenza da Tel Aviv dalla
stazione Arlozerov alle 15:30.


Ni'ilin

Riceviamo il 3 dicembre da S. A. col titolo: Mio padre verrà liberato

"Cari amici,

voglio ringraziarvi moltissimo dal profondo del mio cuore. Ho saputo
qui a Ni'ilin del vostro contributo per la liberazione di mio padre
Ibrahim, insieme a Hassan Mousa e Zaydoon Srour. Col vostro generoso
aiuto sono stato messo nelle condizioni di pagare la cauzione
necessaria a fare uscire di galera i dirigenti del comitato contro il
muro.

Mio padre e gli altri due coraggiosi, saranno rilasciati domenica 5
dicembre. Tutto questo è stato possibile perché mi avete aiutato a
liberarli. Ci sono molte cose che voglio dirvi, tante cose che sono
successe nelle scorse settimane. Vi prego di perdonarmi se non vi ho
tenuti aggiornati nell'ultimo mese, ma avevo ragione di credere che se
lo avessi fatto prima della scarcerazione o prima di pagare la
cauzione, avrei potuto mettere a rischio la liberazione di mio padre.
Prometto di raccontarvi i dettagli una volta che saranno fuori e
restituiti a noi tutti.

Negli ultimi giorni sono stato a lungo sui monti per riflettere. Sono
molte le cose che mi hanno attraversato la mente e voglio condividerle
con voi.

http://supportibrahim.com/2010/12/03/my-father-will-be-free "


USA

Dal delegato degli Anarchici contro il Muro in USA per il giro di
informazione e raccolta fondi

Gal Lugassi di Anarchici Contro Il Muro - su WSU - 04 Nov 2010 - Part 1/5
www.youtube.com/watch?v=r41CvMzWKHQ


Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:
http://www.fdca.it/wall
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center