A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, UCL AL #315 - Edito, La violenza dei margini (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 8 Apr 2021 10:02:38 +0300


Nelle ultime settimane diversi adolescenti sono morti, e altri feriti, in scontri tra bande rivali. Violenza non nuova ma comunque drammatica. Innanzitutto a titolo umano, ma anche evidenziando le logiche sociali all'opera in questi confronti collettivi. Perché i ragazzi - e talvolta le ragazze - che fanno le gang fanno parte delle forme di emarginazione scolastica, familiare ed economica. ---- L'appartenenza a una banda consente quindi di raggiungere risultati proibiti dall'emarginazione: costruire legami di lealtà e cercare reputazione attraverso trasgressioni che sono in definitiva molto conformiste. Perché la lotta e la violenza obbediscono prima di tutto a una logica di competizione, valore cardine del capitalismo, oltre che a un virilismo giovanile.

Ma la risposta della polizia e della sicurezza riflette il cinismo dei politici. A loro non interessa risolvere il problema. La loro unica ambizione è mobilitare in modo marziale il proprio elettorato, poco preoccupato da questi scontri. Chi soffre - adolescenti, genitori, educatori, insegnanti - è consegnato all'impotenza prodotta in gran parte dalla distruzione dei servizi pubblici (istruzione, servizi sociali, associazioni o prevenzione specializzata) che cancella gli adulti dalla quotidianità di questi giovani. Le politiche antisociali alimentano solo i problemi della violenza e le uniche strade possibili rimangono la mobilitazione e l'iniziativa di coloro che vivono e lavorano in questi quartieri.

UCL, 24 marzo 2021

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?La-violence-des-marges
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it