A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Union Communiste Libertaire AL #jan21 - Fascicolo speciale Parigi 1871, La ferita speranza della Comune di Parigi (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 7 Jan 2021 11:28:44 +0200


Con questo speciale dossier di Alternative Libertaire, in occasione del 150 ° anniversario della manifestazione, si tratta di riscoprirlo nella sua singolarità, senza vestirlo di orpelli anacronistici. ---- Assassinio, il Comune del 1871 era in più modi. È stato causato dalla spietata repressione della Bloody Week. Fu ottenuto dalle calunnie che vi furono riversate, riducendolo a un "tradimento" fomentato da forze occulte. Fu ancora fatto dal travestimento stalinista che, a colpi di scalpello, cercò di stabilire un collegamento tra il muro federato e il luogo del colonnello-Fabien, attraverso l'URSS. È stato così per la sua riduzione, nei libri di testo scolastici, a un episodio di guerra civile senza logica. ---- Ma contuso, è stato anche un po 'ferito da un movimento operaio troppo appassionato di immagini di Épinal: barricate di ciottoli, baionette e bandiere rosse a brandelli.

Tuttavia, la Comune di Parigi era un po 'più di questo.

È importante riscoprirlo nella sua singolarità, senza vestirlo di orpelli anacronistici. No, la Comune non era né libertaria, né socialista, né comunista. Come il movimento operaio dell'epoca, era sia patriota che internazionalista ; combattente e antimilitarista ; autogestito e burocratico ; repubblicano e proletario ; socialista e moderato ... e ferocemente anticlericale. Ha rispettato la Banque de France ma ha dato fuoco alle Tuileries. Non molto femminista, è stata comunque un trampolino di lancio per l'azione femminile.

Illustrazione da HD Justesse, Histoire de la Commune de Paris (1879)
Il dossier proposto da Alternative Libertaire cerca di decifrare un momento chiave nella storia dei movimenti di emancipazione popolare. Ovviamente è un tributo alle donne e agli uomini la cui speranza era così grande che ancora oggi ci ispira. Ma la memoria e la lucidità devono andare di pari passo e abbiamo cercato di evitare sia la mitizzazione che la condiscendenza. Quali erano le contraddizioni interne, le dinamiche, i limiti ? Quali lezioni per noi oggi, quali trappole evitare ?

Rifiutando di annettere il Comune del 1871 alla storia del movimento anarchico - che nascerà solo un decennio dopo - abbiamo cercato di analizzarlo da un punto di vista libertario. Fino a che punto c'è stata un'ondata di potere popolare ? C'è stata la tentazione di mettere in discussione la proprietà privata dei mezzi di produzione e di scambio ? Perché il "popolo in armi" è stato così abbattuto dall'esercito regolare ? In che misura è stata modificata la gerarchia di uomini e donne ? Quali erano i principi educativi e democratici nella genesi? Lasciamo la devozione ai devoti, l'amarezza ai ribelli, e poniamoci domande rivoluzionarie, sull'esempio del più lucido dei comunardi: entrambi i piedi saldamente nel presente e tutte le nostre energie protese verso il futuro.

Un file coordinato da Guillaume (UCL Montreuil) e Cuervo (UCL Marsiglia)

Sommario
Crisi pre-rivoluzionaria

Le primizie del Comune
Le tendenze politiche che animeranno la rivoluzione
Paris AIT in ordine sparso
Cronologia commentata

18 marzo-28 maggio: dalla rivolta ascendente all'ultima barricata
Memoria politica

Quando i libertari hanno preso le distanze
Per l'anarchico Jean Grave, "La Comune ha legiferato, ma ha agito poco"
Gustave Lefrançais (1826-1901), tra comunalismo e anarchismo
La posterità internazionale dell'idea di "comune"
Potere popolare

Comune, comitati di quartiere, una dialettica incompiuta
Misure sociali: nessuna rivoluzione senza attaccare la proprietà privata
Aspetti educativi

L'alleanza di mani e cervelli
Aspetti femministi

Serge Kibal (storico): "Un inizio di riconoscimento delle donne come individui liberi"
Aspetti militari

Perché e come i federati furono schiacciati
Lione, Marsiglia ... tentativi falliti
Bibliografia

Rougerie, Tombs, Thomas ... la bandiera rossa su ogni pagina
Illustrazione: "Un cittadino incaricato della guardia di rue de Lille", tratta da Bertall, Les Communeux. Tipi, personaggi, costumi, Plon, 1880.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?L-espoir-meurtri-de-la-Commune-de-Paris
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it