A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Colectivo Autonomo Lima Barreto - Costruzione del sindacalismo rivoluzionario nel Rio Grande do Norte By A.N.A. (ca, en, pt) [traduzione automatica]

Date Mon, 4 Jan 2021 11:57:13 +0200


L'attuale problema politico in Brasile e nel mondo risiede nella colonizzazione dell'immaginazione organizzativa. Questo essendo dominato dai limiti della socialdemocrazia, o linee conservatrici come "alternative" e vizi intrinseci di questi, vale a dire: economismo (nel campo SD), apoliticismo (nel campo conservatore), programmi immediati e finalisti, "pragmatismo" e idealismo. L'economicismo effettua una separazione semplicistica tra economia e politica, come se semplici riforme delle persone nell'amministrazione di quest'ultima risolvessero i problemi di disuguaglianza di classe della prima. L'apoliticalismo conservatore cerca di organizzare la classe operaia per categoria per negoziati diretti con il datore di lavoro, sostenendo che la classe non ha alcun coinvolgimento politico. I programmi di immediatezza proclamano vittorie nelle conquiste di specifiche categorie di rami del lavoro, generare un'alienazione dal problema di classe nel suo insieme. I programmi finalisti sostengono che i cambiamenti, nella realtà sociale, siano applicabili solo da un partito o da un governo attraverso i canali elettorali, mantenendo la "lotta" nel campo del gioco borghese. Il "pragmatismo" sostiene la pseudooggettività attraverso guadagni salariali nelle trattative d'ufficio, relegando le azioni dirette delle organizzazioni di classe (o ignorandole del tutto) sullo sfondo. L'idealismo nega la lotta economica a scapito di un programma di partito, il rapporto con le classi viene alienato e le organizzazioni diventano semplici piattaforme di controversie da parte delle direzioni burocratiche. È imperativo identificarsi con la causa di classe più ampia, sia essa economica (sfruttata), etnica, di genere o di orientamento sessuale, al fine di creare legami di solidarietà e sostegno reciproco, attraverso un'organizzazione che individua, senza mediazioni, la fonte delle oppressioni di tutte queste categorie, in una proposta di eliminarle con la forza delle rivoluzioni dei suoi paradigmi associativi. Modificando i modi in cui ci associamo e ci organizziamo, possiamo rivoluzionare le nostre condizioni di vita.

Per questo, crediamo che i metodi dell'unionismo rivoluzionario, elaborati e perfezionati dalla Federazione delle organizzazioni sindacali rivoluzionarie in Brasile (FOB), siano gli strumenti necessari per dare coesione, obiettività, forza e combattività a una lotta di classe sempre più guidata e mirata. nell'azione diretta della base, secondo principi di solidarietà di classe e sostegno reciproco che possono portare guadagni effettivi alle popolazioni più vulnerabili, vale a dire, i neri della periferia, i popoli indigeni e quilombola, quelli che si affacciano su spiagge, fiumi e laghi , alla comunità LGBTQIA +, ai sottoccupati, alla popolazione che vive per strada e alle popolazioni carcerarie vittime di prigioni di stato, così come noi crediamo che queste metodologie di azione diretta combattiva siano, di per sé,pedagogico e riportare alla coscienza il gusto dell'emancipazione attraverso la sperimentazione di processi di lotta organizzati in modo autonomo.

Crediamo inoltre che i metodi di Democrazia Diretta per basi associative, di azione diretta (come lo sciopero generale), restituiscano alle basi il protagonismo dell'organizzazione e delle lotte, costituendo un ostacolo importante e impedimento alle pratiche di autopromozione di pseudo leader che vogliono guidarci qualche avanguardia che saprebbe meglio del popolo cosa sarebbe meglio per questo popolo, essendo un contrappunto organico al parlamentarismo elettorale della sinistra istituzionale. Essere una metodologia efficace per combattere il capitalismo locale e internazionale tanto quanto lo Stato e le sue istituzioni che alienano i poteri popolari.

Riteniamo che l'attuale contesto pandemico globale aggravi ulteriormente le disuguaglianze sociali e approfondisca gli effetti negativi sui più vulnerabili a favore dell'arricchimento e dell'aumento del potere delle élite delle minoranze. Questo fatto è dimostrato dall'aumento e dall'escalation della violenza domestica contro le donne e dal numero di femminicidi, dal razzismo strutturale e istituzionale contro i neri alla periferia e dall'escalation del fascismo a livello nazionale e internazionale. Comprendiamo anche che la pandemia si è aperta alle ingiustizie del sistema totalitario delle merci che prevale nel mondo. Le classi privilegiate, nella loro ansia di rimanere in tale posizione, sono in grado di fare pressione sui Governi (che esistono in tutto il mondo per salvaguardare i loro privilegi) per salvare l'economia a scapito della vita di coloro che generano la loro ricchezza, l'operaio che gli ha rubato la vita per produrre la disuguaglianza che lo opprime, in cambio di un salario insufficiente per una vita dignitosa. Gli oppressi sono intrappolati in questa condizione dal triplice furto che subiscono, cioè il surplus che producono (per il valore aggiunto), la loro vita (spesa per la produzione) e il consumo (ideologicamente indotto). In Brasile, le tattiche applicate per raggiungere questo obiettivo agiscono su più fronti: il ritardo nel pagamento degli aiuti di emergenza (da parte del governo), la campagna "Solidariedade / SA" (che dà una falsa impressione di umanità al sistema), che acceca gli oppressi in relazione a quanto realizza quando si organizza (pratica che è stata la vera salvezza delle persone, ma cioè, ogni giorno, più zittite dai canali mediatici egemonici) e dalla privatizzazione delle risorse essenziali alla vita (come la recente privatizzazione dell'acqua). Tutto ciò contribuisce a un totalitarismo delle forme di organizzazione sociale, sostenute dalla vita degli sfruttati. Comprendiamo che le basi, proposte e sottolineate, dall'Unionismo Rivoluzionario sono metodi più pertinenti al benessere degli esseri umani e non umani della campagna e della città, soprattutto se confrontati con i provvedimenti amministrativi adottati dai dirigenti dei più svariati livelli, comunale, statale o Federale, che ha utilizzato questo contesto per spendere il proprio "bestiame" e progetti per distruggere l'economia, l'ambiente, la sicurezza sociale, l'istruzione pubblica e la pensione (previdenza sociale). sostenuta dalla vita degli sfruttati. Comprendiamo che le basi, proposte e segnalate, dall'Unionismo Rivoluzionario sono metodi più pertinenti al benessere degli esseri umani e non umani della campagna e della città, soprattutto se confrontati con i provvedimenti amministrativi adottati dai dirigenti dei più svariati livelli, comunale, statale o Federale, che ha utilizzato questo contesto per spendere il proprio "bestiame" e progetti per distruggere l'economia, l'ambiente, la sicurezza sociale, l'istruzione pubblica e la pensione (previdenza sociale). sostenuta dalla vita degli sfruttati. Comprendiamo che i lavori di base, proposti e segnalati, dall'Unionismo Rivoluzionario sono metodi più pertinenti al benessere degli esseri umani e non umani della campagna e della città, soprattutto se confrontati con i provvedimenti amministrativi adottati dai dirigenti dei più svariati livelli, comunale, statale o Federale, che ha utilizzato questo contesto per spendere il proprio "bestiame" e progetti per distruggere l'economia, l'ambiente, la sicurezza sociale, l'istruzione pubblica e la pensione (previdenza sociale).

Il gruppo che avvia le attività di FOB in RN, ha un'esperienza in organizzazioni libertarie, autonome, indipendenti e orizzontali che risale alla nascita del Movimento Passe Livre (MPL) nella città di Natal (nel 2005), e ha acquisito una vasta esperienza nella lotta per il diritto alla città, nella lotta alle tariffe che realizzano l'esclusione di classe delle persone dalla cultura, dal tempo libero e dall'istruzione, il gruppo è stato anche direttamente coinvolto nelle lotte radicalizzate che hanno impedito l'aumento del prezzo degli autobus urbani per tre anni consecutivi, 2011; 2012 e 2013, una rivolta popolare che inizia nella lotta contro la gestione corrotta e degradante dell'ex sindaco Micarla de Souza (PV) e si evolve nella lotta tariffaria. Oltre ad essere nella lotta contro la "PEC della fine del mondo", nelle occupazioni degli ambienti scolastici nel 2016, e sono andati alla carovana di Brasilia nel novembre dello stesso anno, per lottare contro il tetto di spesa, e hanno anche combattuto contro il governo Bolsonaro / Mourão e la sua politica di smantellamento dell'istruzione pubblica di qualità, regolarmente organizzata dallo scorso anno. Data questa lunga traiettoria, ci rendiamo conto che l'eventualismo, dipendente dall'approfondimento di condizioni di vita degradanti per radicalizzare le lotte, non è vantaggioso per la costruzione della lotta prolungata ed efficace, tanto quanto l'attivismo, che è intermittente e incipiente, si rivela essere un problema. problema per il progresso delle lotte e l'emancipazione politica dei più vulnerabili, quindi difendiamo l'organizzazione con i metodi dell'Unione Rivoluzionaria. e hanno anche combattuto contro il governo Bolsonaro / Mourão e la sua politica di smantellamento dell'istruzione pubblica di qualità, regolarmente organizzata dallo scorso anno. Data questa lunga traiettoria, ci rendiamo conto che l'eventualismo, dipendente dall'approfondimento delle condizioni di vita degradanti per radicalizzare le lotte, non è vantaggioso per la costruzione della lotta prolungata ed efficace, tanto quanto l'attivismo, che è intermittente e incipiente, si rivela essere un problema. problema per il progresso delle lotte e l'emancipazione politica dei più vulnerabili, quindi difendiamo l'organizzazione con i metodi dell'Unione Rivoluzionaria. e hanno anche combattuto contro il governo Bolsonaro / Mourão e la sua politica di smantellamento dell'istruzione pubblica di qualità, regolarmente organizzata dallo scorso anno. Data questa lunga traiettoria, ci rendiamo conto che l'eventualismo, dipendente dall'approfondimento delle condizioni di vita degradanti per radicalizzare le lotte, non è vantaggioso per la costruzione della lotta prolungata ed efficace, tanto quanto l'attivismo, che è intermittente e incipiente, si rivela essere un problema. problema per l'avanzamento delle lotte e l'emancipazione politica dei più vulnerabili, quindi difendiamo l'organizzazione con i metodi dell'Unione Rivoluzionaria.

È necessario ampliare la pratica del mutuo sostegno per chi vive questa condizione di sfruttamento, attraverso l'efficace articolazione delle reti di comunicazione e di scambio (materiali e tecniche) che coinvolgono le più svariate iniziative di solidarietà tra, da e per i sottostanti . Lo scambio e la divulgazione delle conoscenze essenziali alla vita, come la produzione di cibo, l'alloggio, il mantenimento della salute (fisica e mentale), la generazione di energia pulita, ad esempio, quando si aggiungono a queste reti di solidarietà e sostegno reciproco, sono gesti emancipatori e questo amplia la libertà sociale e l'organizzazione popolare. In modo che non dipendiamo da manager professionisti che si limitano ad alleviare le pressioni del (e nel) sistema? Sciopero selvaggio e autogestione diffusa.

Solo le persone salvano le persone!

agenzia di stampa anarchica-ana
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it