A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Union Communiste Libertaire AL #307 - Politica, Scienza: il pseudo darwinismo sociale è una falsificazione (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 26 Jul 2020 09:35:01 +0300


In occasione della crisi di Covid-19, espressioni come "darwiniano", "selezione naturale" o "lotta per la vita" si sono moltiplicate nei media e nei social network . La trasposizione delle conclusioni di una teoria scientifica nello spazio sociale è indicativa di un tentativo di naturalizzazione delle relazioni sociali. In questo caso, dietro l'abuso di Darwin e la sua teoria della selezione naturale, si nasconde un discorso politico storicamente legato al liberalismo. ---- L'uso di metafore che ricordano Darwin sembra particolarmente radicato nei media, l'attuale pandemia è stata un'opportunità per vederle moltiplicarsi. Così la cosiddetta strategia di immunità di gruppo promossa all'inizio della pandemia dal primo ministro britannico Boris Johnson è stata descritta come "darwinista", mentre poche settimane dopo abbiamo potuto leggere a Le Point che quest'ultimo " [aveva]ha dovuto abbandonare rapidamente il percorso darwiniano ma pericoloso che aveva tracciato per combattere la pandemia". Altrove si dice che "in una buona logica del darwinismo commerciale, l'amministrazione Trump lascerebbe morire le aziende più deboli"[1]. Per quanto riguarda l'esclusione delle persone "fragili", per mancanza di respiratori artificiali, servizi di rianimazione, possiamo leggere: "nessuno dei medici francesi in questione condivide l'ideologia darwinista di eliminare le bocche inutili ... Ma il l'eutanasia rimane l'eutanasia."[2]. In breve, Darwin è messo a tutte le salse ... il più indigesto! [3]

Darwinismo contro darwinismo sociale ed eugenetica ...
Secondo Patrick Tort, "nulla che riguarda il darwinismo può essere espresso con indifferenza"[4]. Sull'idea sbagliata sulla teoria dell'evoluzione di Darwin: "Perché Darwin è l'autore della teoria dell'evoluzione delle specie viventi attraverso il meccanismo della selezione naturale - che coinvolge la sconfitta dei meno adattati nella lotta per l'esistenza in un determinato ambiente - è stato instancabilmente dichiarato responsabile delle peggiori "applicazioni" di questo schema, apparentemente semplice e sistematizzabile, per le società umane: difesa della "legge del più forte" e delle sue conseguenze , "Darwinismo sociale ", Neo-malthusianesimo, eugenetica, razzismo, brutale colonialismo, etnocidio o dominio della schiavitù - infine sessismo" [5]. Di fronte alle chiese, Darwin non estese la sua teoria agli umani e alla società fino al 1871, nel suo lavoro "La discesa dell'uomo" , dodici anni dopo la pubblicazione di "Sull'origine delle specie" . Nel frattempo, sono state sviluppate interpretazioni della sua teoria che avrà drammatiche ripercussioni sociali e storiche, lo spencerismo e l'eugenetica, fondata da un contemporaneo di Darwin, suo cugino Francis Galton.

"Pseudo darwinismo sociale" ?
Il darwinismo sociale, come è inteso oggi, è solo uno pseudo darwinismo sociale, un'ideologia la cui base è il malthusianismo, una dottrina sviluppata da Thomas Malthus nel suo "Saggio sul principio della popolazione" pubblicato nel 1798. Questa teoria postula che la popolazione tende a crescere più velocemente delle risorse disponibili, gli "ostacoli naturali" (carestie, mortalità infantile, epidemie, ecc.) Ristabiliscono un equilibrio tra popolazioni e mezzi di sussistenza. Concedere aiuti finanziari ai poveri - le leggi povere - sarebbe quindi pericoloso a lungo termine per la società. In effetti, se le leggi della popolazione sono le leggi della natura, qualsiasi aiuto dato agli svantaggiati può solo incoraggiare i poveri a " proliferare"a scapito dell'equilibrio sociale. Chiaramente, "le inevitabili leggi della natura umana condannano alcuni individui a vivere nel bisogno", quindi la vita è una "lotteria", peccato per quelli / coloro che hanno "disegnato zero", non ha senso aiutandoli, gli unici risultati: lavoro, sacrificio di sé, virtù, risparmio ...[6]Questa dottrina moralista reazionaria sarà ampiamente diffusa in particolare dai sacerdoti anglicani dell'epoca. Darwin certamente ha letto Malthus, una lettura che ha contribuito alla sua riflessione, ma non ha mai convalidato le sue conclusioni politiche.

Il darwinismo sociale è "spencerismo"
Questa concezione malthusiana di una società disuguale ma in equilibrio, statico, non consentiva un evoluzionismo che avrebbe posto le leggi economiche e sociali sulle leggi della natura. Dopo Malthus, spetterà a Spencer concepire un "evoluzionismo" che associ la selezione naturale e la competizione economica senza ostacoli che consenta la "sopravvivenza del più adatto", essendo la gerarchia sociale una proiezione diretta della gerarchia naturale.

L'evoluzionismo spenceriano ebbe un grande successo negli Stati Uniti alla fine del diciannovesimo secolo. È concepito come una dottrina del progresso, moderna, che rende possibile integrare l'indebolimento della credibilità dell'etica protestante per legittimare il laissez-faire capitalista, facendo appello alla "scienza". Si forma così una "affinità elettiva "tra lotta per la vita e libera concorrenza, sopravvivenza della vittoria più adatta ed economica della più capace, naturale eliminazione della inadeguata e sociale eliminazione della povera, naturale disuguaglianza e gerarchia sociale, intangibilità delle leggi della natura. e le leggi "naturali" dell'economia, del miglioramento delle specie e del progresso sociale attraverso la selezione economica. [7]

Marx ed Engels dopo aver letto e commentato positivamente L'origine delle specie si sono schierati dalla parte della critica al darwinismo sociale, ma senza fare affidamento sullo stesso Darwin. Quest'ultimo viene considerato da loro come il fondatore della teoria delle selezioni sociali, contribuendo così a legittimare l'annessione del darwinismo da parte di una teoria sociale disuguale. [8]Naturalmente, l'ideologia capitalista liberale oggi non rivendica il riferimento al darwinismo / spencerismo sociale, per tutto ciò che attinge fortemente da esso. L'attuale crisi rivela una tendenza altrimenti ben consolidata. Il 26 novembre 2019, Antoine Petit, presidente del CNRS, parlando della futura legge sulla programmazione della ricerca, ha affermato che " Avevamo bisogno di una legge ambiziosa, disuguale, una legge virtuosa e darwiniana, che incoraggi[...]il più efficiente" . Orientamento doppiato dallo stesso Macron durante il suo discorso per l'80 ° anniversario dell'istituzione. Il macronismo, come il liberalismo, è solo neo-spencerismo contemporaneo !

P. Contesenne (UCL BSE)

convalidare

[1] Romaric Godin, "Stati Uniti: un'economia già a pezzi", Médiapart , 7 aprile 2020.

[2] Dominique Vidal, "Euthanasie ? »No:« Eutanasia ! », Blog Médiapart , 26 aprile 2020.

[3] "Ci sono forze che rivelano il nostro senso critico, che deformano la nostra obiettività, che sfaldano la bella impiallacciatura della nostra cognizione quando si tratta di principi darwiniani[...]questi sono pregiudizi cognitivi. Sono i nostri nemici più formidabili nella comprensione della natura ..."Thomas Durand, L'ironie de développement , Seuil, Parigi, 2018. Thomas Durand è co-fondatore dell'Associazione per la scienza e la trasmissione de l pensiero critico (ASTEC) e il canale YouTube La Tronche en bias , dedicato al pensiero critico. Mantiene anche un blog chiamato teorico di La Menace .

[4] Patrick Tort (dir.), Darwinisme et société , PUF, Parigi, 1992. Patrick Tort, direttore del Charles Darwin International Institute, ha sviluppato la teoria inversa dell'evoluzione come processo dialettico nei primi anni '80 , sulla teoria darwiniana: la selezione naturale, il principio guida dell'evoluzione che implica l'eliminazione dei meno capaci nella lotta per la vita, seleziona nell'umanità una forma di vita sociale la cui marcia verso la civiltà tende a escludere sempre di più, attraverso l'interazione di etica e istituzioni, comportamenti eliminatori. In termini semplificati, la selezione naturale seleziona la civiltà, che si oppone alla selezione naturale.

[5] Patrick Tort, The Darwin Effect. Selezione naturale e nascita della civiltà , Seuil, Parigi, 2008.

[6] Thomas Malthus, Saggio sul principio della popolazione , 1803.

[7] Michael Löwy, "L'affinità elettiva tra social-darwinismo e liberalismo. L'esempio degli Stati Uniti alla fine del XIX ° secolo"di Patrick Tort (ed.), Il darwinismo e la società , PUF, Paris, 1992.

[8] Patrick Tort "Introduzione all'antropologia darwiniana. Intervista a Georges Guille-Escuret", in L'Homme , 105, 1988, pagg. 105-123. leggere anche Anton Pannekoek e Patrick Tort, Darwinisme et Marxisme , Arkhê, Parigi, 2011.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Sciences-Le-pseudo-darwinisme-social-est-une-falsification
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it