A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Union Communiste Libertaire UCL - Nuovi incarichi governativi: un altro affronto alle donne (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 15 Jul 2020 08:59:24 +0300


Sebbene non ci aspettassimo nulla dal governo, è riuscito a "sorprenderci" scegliendo Darmanin accusato di stupro e opposizione al matrimonio per tutti, e un Dupont-Moretti, protettore degli stupratori e apertamente misogino. Se questi appuntamenti suscitano la nostra rabbia, fanno parte del disprezzo permanente dello stato per le donne. ---- Uno stato patriarcale e razzista al servizio del capitale ---- La politica di questo governo, come quella che lo ha preceduto, contribuisce direttamente al fatto che le donne rimangono le prime vittime del sistema capitalistico e patriarcale. Le associazioni che combattono la violenza contro le donne rimangono sottofinanziate, l'accesso alle cure rimane disomogeneo e ciò, in particolare a causa della distruzione del sistema sanitario pubblico, amplificato in particolare dalla scomparsa di maternità e cliniche che praticano Aborto. Distruzione organizzata dal nuovo Primo Ministro e dal nuovo Ministro della Cultura, Roselyne Bachelot: sono stati gli artigiani della demolizione dell'ospedale e del deterioramento delle condizioni di lavoro delle centinaia di migliaia di lavoratori che lo fanno voltare. Le disuguaglianze sono state inoltre rafforzate dalla disgregazione dell'istruzione,

Ministri stupratori, sessisti e LGBTIphobic

Oggi è un altro bastardo. Accanto a Darmanin, accusato di stupro e abuso di debolezza da parte di due donne, troviamo Dupond-Moretti, un avvocato penalista molto orientato ai media che ha costruito una succosa carriera in difesa di famosi imputati come Balcani, Cahuzac, Tapie, Merah ma anche Georges Tron. Durante il processo per stupro di Georges Tron, l'avvocato ha attaccato l'Associazione europea contro la violenza nei confronti delle donne sul posto di lavoro (AVFT), quindi una parte civile a fianco dei denuncianti, nonché quest'ultima. A proposito di uno di loro, dirà: "A 30 anni non sei un giocoliere incapace di dire di no a un uomo che ti prende il piede. Dupond-Moretti si pentì, durante l'ondata di MeToo, di una "iper-regolamentazione" della società e accusa alcuni movimenti femministi di "manipolazione delle donne". Per quanto riguarda Barbara Pompili, ministro della transizione ecologica, ha sostenuto finanziariamente associazioni mascoliniste come SOS Papa in Piccardia e ha testimoniato a favore di Baupin. Per finire, il Ministro per l'uguaglianza crede nella complementarità tra uomini e donne e nella necessità di barzellette sulle macchine da caffè ...

Donne nei ministeri: un altro inganno
Il governo propone la sua composizione comune, come se la nomina di alcune donne cambiasse qualcosa: funzionari eletti da molto tempo o proprietari di piccole e grandi aziende, condurranno esattamente la stessa politica degli uomini ! Non saremo ingannati dalle poche nomine delle donne, né dall'aumento del numero di donne iscritte alle ultime elezioni. Un governo congiunto ? Più donne nella CA delle società CAC40 ? Come sarebbe una vittoria ? Ai lavoratori non importa se sono i borghesi o i borghesi a sfruttarli.

Uniamo la nostra rabbia: organizziamoci !
Il nuovo governo conferma ciò che già sappiamo: i burattini del capitalismo, del patriarcato e del sistema razzista non daranno alcun dono alle donne. I borghesi, i capi o i politici sfuggono sempre alla giustizia. Di fronte a loro, è urgente organizzarsi per difendere i nostri interessi, nelle nostre organizzazioni, sindacati e collettivi. Ovunque ci vuole, finché ci vuole, dobbiamo unirci per rompere la meccanica patriarcale.

Commissione antipatriarcale dell'Unione comunista libertaria, 7 luglio 2020.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Nominations-du-nouveau-gouvernement-un-affront-de-plus-aux-femmes
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it