A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) anarkismo.net: Oggi come ieri, i dissidenti sessuali e di genere continuano a combattere del gruppo libertario vialibre (en, ca, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 5 Jul 2020 05:51:35 +0300


Nel mezzo dell'ondata reazionaria che sta scuotendo l'America Latina, ricordiamo le rivolte di Stonewall del 28 giugno 1969 a New York, con poveri dissidenti e stanchi degli abusi della polizia. Oggi ricordiamo le proteste del movimento sessuale dissidente negli anni '70 negli Stati Uniti, in Europa e in America Latina per la cessazione dell'esclusione e della persecuzione. Ricordiamo anche, nel mezzo del governo formalmente parità ma decisamente patriarcale di Iván Duque e del Centro democratico, l'esperienza del Movimento di liberazione omosessuale in Colombia che dal 1978 fece una radicale critica di autoritarismo, patriarcato ed eterosessualità normativa, difendendo una visione di liberazione sessuale connessa al cambiamento sociale, in senso socialista,

Nel mezzo dell'ondata reazionaria che sta scuotendo l'America Latina, ricordiamo le rivolte di Stonewall del 28 giugno 1969 a New York, con poveri dissidenti e stanchi degli abusi della polizia. Oggi ricordiamo le proteste del movimento sessuale dissidente negli anni '70 negli Stati Uniti, in Europa e in America Latina per la cessazione dell'esclusione e della persecuzione. Ricordiamo anche, nel mezzo del governo formalmente parità ma decisamente patriarcale di Iván Duque e del Centro democratico, l'esperienza del Movimento di liberazione omosessuale in Colombia che dal 1978 fece una radicale critica di autoritarismo, patriarcato ed eterosessualità normativa, difendendo una visione di liberazione sessuale connessa al cambiamento sociale, in senso socialista,

Allo stesso modo, e tra la grande ondata di indignazione delle donne contro la violenza patriarcale, oggi ricordiamo che il crescente movimento del dissenso sessuale e di genere è anche il risultato dello sforzo e del lavoro di migliaia di donne lesbiche e identità diverse che sono stati invisibili ed esclusi dagli spazi omosessuali incentrati sugli uomini. Notiamo che molti di questi dissidenti partecipano al movimento delle donne con una leadership femminista e la cui lotta antipatriarcale è anche di dissenso. Pertanto, le richieste contro la violenza sessista, le molestie sessuali, l'autoritarismo maschile e la parità di retribuzione e occupazione, la contraccezione gratuita, l'educazione sessuale completa e l'aborto legale, tra molti, devono anche essere bandiere di lotta del movimento dissidente.

Infine, e nel mezzo della profonda crisi educativa che la pandemia rivela e alimenta, oggi ricordiamo Sergio David Urrego Reyes, un giovane libertario e dissidente di 16 anni, che ha portato al suicidio il 4 agosto 2014, a causa di violente molestie istituzionali a cui è stato sottoposto per il suo orientamento sessuale. Seguendo la proposta di Sergio, cerchiamo di approfondire la lotta contro l'educazione patriarcale e autoritaria presente a tutti i livelli scolastici, oltre a rafforzare come alternativa educativa una proposta popolare, femminista e dissidente che arricchisce la diversità umana.

Reclami oggi

Nel mezzo della forte crisi socio-sanitaria ed economica, i disaccordi sessuali e di genere sono stati direttamente influenzati da misure discriminatorie come il picco e il genere stabilite dal governo Claudia López a Bogotà, ma anche dall'aggravamento della violenza psicologica e fisico nelle famiglie e nelle case, inoltre, a causa dell'aumento della polizia e delle molestie istituzionali. Allo stesso modo, è chiaro che la popolazione della classe lavoratrice dissidente ha un rischio più elevato di insicurezza lavorativa, di soffrire di disoccupazione e di essere vittima di sfratti forzati dalle abitazioni, poiché in realtà è già stata presentata illegalmente nel paese.

D'altra parte, nel mezzo della profonda crisi, la lotta per la piena uguaglianza nei diritti civili e la fine di ogni discriminazione legale, inclusa la possibilità che le coppie dello stesso sesso si sposino, possano ricevere una pensione, rimangono di assoluta rilevanza. o benefici sociali dei loro partner o mantenere i diritti di adozione. Tuttavia, i diritti civili sono solo un momento in un processo più generale di lotta contro l'eteropatriarcato, in cui sono fondamentali anche le proteste contro la radicata discriminazione di registi e colleghi nelle istituzioni educative, condizioni di lavoro dignitose e denuncia. contro la violenza sociale e politica che colpisce crudelmente dissidenti sessuali e di genere.

Nell'attuale contesto, la domanda di piena inclusione lavorativa della popolazione transgender e transessuale, povera tra i poveri, condannata a pochi lavori rischiosi e precari, diventa urgente e vitale, destinata dalla società patriarcale a una vita breve e ostile. Pensiamo che, con lo sviluppo di questa domanda sociale, guidata da donne transessuali e accompagnata dal resto del lavoro e dai movimenti popolari, dovremmo imporre contratti trans per lo Stato in tutte le sue dipendenze locali e settoriali e per gli imprenditori privati di produzione primaria. , industria e servizi. Inoltre, in questo contesto, rimane pertinente una copertura completa della salute fisica e mentale, compresi il finanziamento e l'esecuzione sicura di trattamenti per il cambiamento del sesso.

Rafforzare il movimento dissidente

La lotta contro i disaccordi sessuali e di genere traccia un doppio cammino; Da un lato, è urgente approfondire quotidianamente e costantemente il cambiamento culturale all'interno delle nostre relazioni e organizzazioni, per costruire un movimento sociale aperto alla partecipazione, alla voce e all'esperienza del dissenso sessuale e di genere che non riproduca la loro oppressione. ma combatti e partecipa alle loro lotte e supporta i loro processi di auto-organizzazione.

D'altra parte, è essenziale continuare a rafforzare il movimento dissidente che ha organizzato e mobilitato dal basso, con autonomia delle istituzioni pubbliche o uomini d'affari rosa, interviene attivamente nella situazione politico-sociale, lottando per le proprie esigenze, dando vita a una nuova cultura di solidarietà senza oppressione sessuale di genere e contributo in molte altre lotte sociali e popolari.

Combatti con i dissidenti sessuali e di genere!

Contro l'eteropatriarcato: femminismo dissidente e organizzato!

Gruppo Libertario Vía Libre

Link correlato: https://grupovialibre.org/2020/07/03/hoy-como-ayer-las-disidentes-sexuales-y-de-genero-siguen-luchando/

https://www.anarkismo.net/article/31965
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it