A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Canada, Collectif Emma Goldman - Cornel West: "Black Lives Matter e la lotta contro l'imperialismo americano sono la stessa battaglia" (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 1 Jul 2020 09:50:27 +0300


Il filosofo e attivista americano ritiene che le discussioni sulla violenza della polizia siano inseparabili da quelle sulle politiche imperialiste di Washington. ---- Non si può parlare di svalutare la vita dei neri senza parlare di militarismo e dei lunghi tentacoli dell'Impero americano, afferma il filosofo americano Cornel West a Middle East Eye . ---- In un'intervista stellare sulle attuali proteste negli Stati Uniti e sulla diffusione del movimento Black Lives Matter nel resto del mondo, questo importante collaboratore di studi afroamericani ritiene che le discussioni sull'assassinio di George Floyd e sulla violenza della polizia siano inseparabili da quelli sulle politiche imperialiste di Washington.
Cornel West non è tenero nei confronti dell'ex presidente Barack Obama. Il movimento Black Lives Matter è emerso durante il suo secondo mandato, quando il Ministro della Giustizia e il Segretario alla Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti erano neri.

George Floyd, un afroamericano, è stato ucciso a Minneapolis il 25 maggio da un poliziotto bianco che gli ha stretto il ginocchio al collo per quasi nove minuti.

La polizia era stata chiamata dai dipendenti di un negozio di alimentari in seguito all'acquisto da parte degli anni quaranta di un pacchetto di sigarette con una banconota da 20 dollari sospettata di essere falsa.

"Non riesco a respirare", sentiamo ripetere Floyd nel video del suo arresto, che da allora ha ribellato il mondo intero.

Per gli afro-americani, questo episodio mostra una maleducazione e un'umiliazione che semplicemente non sono più pronti a tollerare. "È questo ciò che vale la vita di un uomo di colore?" 20 dollari? Ha chiesto al fratello George Floyd Philonise nella sua testimonianza al Congresso giovedì all'11 giugno, il giorno dopo la sepoltura di suo fratello.

"Ciò che dobbiamo fare è riconoscere che[...]stiamo partecipando a un funerale[simile a quello di George Floyd]in Cisgiordania a causa della politica[e]delle bombe americane attraverso l'esercito israeliano" , Ha detto Cornel West a MEE .

"Partecipiamo a un tale funerale in Yemen ... partecipiamo a un tale funerale in Pakistan, in Afghanistan. Assistiamo a tali funerali in Mali. Esiste un tale funerale in tutto il mondo, un funerale in cui gli Stati Uniti svolgono un ruolo sproporzionato nel renderlo più semplice, se non in un ruolo diretto in esso.

"Pertanto, nella tradizione di Martin Luther King Jr, dobbiamo dimostrare coerenza morale nelle nostre critiche al razzismo, al militarismo, alla povertà e al materialismo americano", afferma il filosofo.

"Il valore di un uomo di colore"

Mentre gli Stati Uniti sono entrati in una profonda depressione economica a causa del COVID-19, con una disoccupazione senza precedenti e un clima politico profondamente divisivo sotto il presidente Donald Trump, l'omicidio di Floyd ha scatenato alcune delle proteste più significative che il paese conosce dal movimento dei diritti civili.

Le marce di protesta si svolgono in tutti i 50 stati, in città di tutte le dimensioni. Numerosi raduni e veglie si tengono ogni giorno a New York, Washington DC, Chicago e in altre grandi città.

I manifestanti chiedono anche che la polizia non sia più finanziata o addirittura abolita, sostenendo che le pratiche di polizia sono istituzionalmente razziste e che devono essere creati nuovi sistemi. È generalmente accettato che gli afro-americani vengano uccisi in modo sproporzionato dalla polizia, terrorizzando e mettendo a disagio intere comunità.

"Penso che l'impulso fondamentale dietro questa rabbia sia l'interrogatorio delle élite, che non hanno alcuna responsabilità. Quindi ha a che fare con il potere della polizia e l'omicidio della polizia nella comunità nera ", ha detto Cornel West.

"Ha a che fare con il potere di Wall Street e i suoi crimini per quanto riguarda il saccheggio legale che dura da molto tempo a Wall Street, le enormi disparità di ricchezza che ne derivano.

"Ha a che fare con il potere del Pentagono, non solo i droni lanciati su persone innocenti in tutto il mondo, nello Yemen e in Libia, Pakistan, Afghanistan e altrove". "

"Obama, criminale di guerra"

Cornel West ha riservato le sue critiche più aspre all'ex presidente Barack Obama, che recentemente ha espresso il proprio sostegno alle proteste di Black Lives Matter .

"È incredibile vedere nostro fratello Barack Obama agire come se fosse in prima linea e lottare contro il potere della polizia mentre il Black Lives Matter emerse sotto la sua amministrazione, sotto il suo Ministro della Giustizia e il suo[segretario di]Black Homeland Security ", ha detto l'intellettuale.

"Mentre ha aiutato a militarizzare questi servizi di polizia. Ha contribuito a generare questi livelli di povertà quando ha salvato i criminali di Wall Street. E non abbiamo ancora parlato di politica estera, quando si tratta di lanciare bombe sui nostri innocenti fratelli e sorelle in varie parti del mondo, in particolare in Medio Oriente e in Asia. Non abbiamo nemmeno parlato dell'omicidio di innocenti fratelli e sorelle palestinesi da parte dell'esercito israeliano appoggiato dagli Stati Uniti ", ha aggiunto.

Gli Stati Uniti hanno concesso a Israele $ 142,3 miliardi, rendendolo il più grande destinatario cumulativo di aiuti esteri statunitensi dalla seconda guerra mondiale, principalmente aiuti militari. Dagli attacchi del settembre 2001 al World Trade Center e al Pentagono, la "guerra al terrore" degli Stati Uniti ha provocato l'invasione dell'Afghanistan e dell'Iraq, causando centinaia di migliaia di morti e milioni di sfollati.

Cornel West, ex sostenitore di Obama, si è trasformato in un feroce detrattore dell'ex presidente americano a causa della sua gestione della crisi finanziaria, promuovendo politiche che hanno salvato le banche e assicurato che i loro leader non fossero preoccupati per il loro ruolo nella crisi. Sotto Obama, la disuguaglianza economica negli Stati Uniti è esplosa.

Da allora ha chiamato Obama "la faccia nera dell'impero americano", che dice "ha commesso crimini di guerra con i suoi droni in Pakistan, Yemen, Somalia e Libia".

L'amministrazione Obama ha supervisionato il cambio di regime in Libia e ha contribuito a normalizzare il colpo di stato guidato da Abdel Fattah al-Sissi in Egitto nel 2013, reprimendo le aspirazioni democratiche dei civili al Cairo, che hanno avuto ripercussioni in l'intera regione.

Obama ha anche autorizzato 542 attacchi di droni che hanno provocato circa 3.797 morti, tra cui 324 civili, durante il suo mandato presidenziale.

"Diciamo la verità"

Sebbene la violenza della polizia negli Stati Uniti sia parte di una lunga e turbolenta storia legata alla protezione della proprietà dei bianchi, gli esercizi di addestramento congiunti tra Israele e la polizia americana, secondo i commentatori, si sono sostanzialmente trasformati la natura della polizia negli Stati Uniti.

"Dato che ai soldati dell'IDF viene ordinariamente ordinato di sparare per uccidere, sempre assumendo che neutralizzino un nemico pericoloso, il loro addestramento per la polizia degli Stati Uniti ha provocato le uccisioni in raffiche che abbiamo visto lì negli ultimi anni ", scrive la scrittrice palestinese Nada Elia per Middle East Eye .

Cornel West ritiene che parlare dei legami tra Black Lives Matter e il militarismo americano non debba essere considerato "un lusso".

Nelle ultime settimane, le aziende, che hanno stesse discutibili pratiche di lavoro negli Stati Uniti o all'estero, hanno anche sentito la necessità di fare dichiarazioni a favore del movimento anti-razzismo. Ben & Jerry , il marchio di gelati con sede nel Vermont, è stato elogiato per il suo severo messaggio sulla necessità di smantellare il supremacismo bianco, un elogio di breve durata quando gli attivisti hanno sottolineato che il marchio stava ancora approfittando delle sue operazioni negli insediamenti israeliani.

I palestinesi manifestano contro la violenza della polizia e a sostegno dei manifestanti americani dopo la morte di George Floyd nella città occupata della Cisgiordania di Ramallah l'8 giugno. Credito fotografico: AFP.
"Dalla mia esperienza sul campo, quando le persone vedono ora politici e portavoce neoliberisti uscire e agire come se fossero davvero militanti, come se fossero davvero radicali, dicono, ehi, lo siamo nato di notte, ma non ieri sera ", riferisce West.

"Alla fine, se vuoi davvero che i neri siano liberi, e io sono uno di loro, non sarà mai il caso di un sistema capitalista predatore. Non saremo mai liberi in un sistema di tentacoli imperialisti,[non]non saremo mai liberi fino a quando l'élite del Pentagono rimarrà incontrollabile con le sue politiche militaristiche e continuerà ad uccidere persone in America Latina e Caraibi, e così via.

"Quindi non è un lusso, teorico o accademico,[non possiamo permetterci]di dire" Oh, non abbiamo tempo per l'interconnessione e l'interdipendenza,[perché]dobbiamo occuparci di questo domanda speciale ". Questo particolare problema è ancora già interconnesso. "

"È come chiedere ai nostri fratelli e sorelle palestinesi di parlare semplicemente della difficile situazione dei palestinesi senza parlare della politica imperialista americana. Non puoi farlo se ti piacciono davvero i palestinesi. "

"È la stessa cosa con i miei fratelli e sorelle ebrei. Lo prendono alla testa in Francia, lo prendono alla testa in Russia. Lo stanno prendendo in testa in varie regioni. Il sentimento antiebraico va di pari passo con altri sistemi. Quindi, sono piuttosto gonfio quando le persone vogliono[dissociare tali domande in misura tale da ridurre al minimo la natura sistematica dell'oppressione.

"No, dobbiamo essere onesti sull'essenza della libertà. Dobbiamo essere onesti su ciò a cui ci opponiamo. "

Puoi leggere l'intervista con Cornel West per intero qui .

Articolo scritto da Azad Essa a New York negli Stati Uniti. Link all'originale, qui .

da Collectif Emma Goldman

http://ucl-saguenay.blogspot.com/2020/06/cornel-west-black-lives-matter-et-la.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it