A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) gargantas-libertarias: No alla minaccia di licenziamento contro José Bodas! [traduzione automatica]

Date Sat, 31 Aug 2019 09:20:08 +0300


Attraverso i social network e altri canali, è iniziata a circolare la voce di un possibile licenziamento di José Bodas de PDVSA. Bodas è un lavoratore di raffineria di Puerto La Cruz, nello stato di Anzoátegui, con 31 anni di servizio nel nostro settore principale, operatore di impianti e attualmente segretario generale della Federazione Unitaria dei Lavoratori del Petrolio (Futpv), scelto da lavoratori e lavoratori petroliferi , sulla tavola del Corrente Classico, Unitario, Rivoluzionario e Autonomo. ---- I matrimoni, insieme agli operai della raffineria di Puerto la Cruz, furono l'architetto nel confronto dello scontro petrolifero-sabotaggio del 2002, orchestrato dalla meritocrazia del PDVSA, legato ai partiti dei capi e all'imperialismo USA. Queste azioni hanno permesso alla raffineria di Puerto La Cruz di non fermarsi durante i due mesi del sabotaggio.

Ormai da un paio di settimane, c'è stata una minaccia diretta contro il compagno José Bodas, in quanto non aveva il permesso sindacale aggiornato, questo è stato ottenuto inviando permessi scritti ai rispettivi dirigenti. Tuttavia, negli ultimi giorni, le voci sul suo licenziamento sono diventate sempre più insistenti.

José Bodas è il leader della classe, corrente, rivoluzione rivoluzionaria e corrente autonoma, che è stata in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori petroliferi, chiedendo salari dignitosi, lottando per l'adempimento del contratto collettivo, contro il fattore di equilibrio 9030, difendendo i diritti dei lavoratori nel libro paga e di tutti i lavoratori dell'industria petrolifera.

Insieme a molti combattenti e classisti del nostro settore principale, i matrimoni sono stati all'avanguardia nel denunciare la situazione di disastro operativo in cui si trova PDVSA. Ha anche denunciato la leadership burocratica di Futpv, guidata da Wills Rangel, che si è inginocchiato davanti al datore di lavoro, insieme alla maggioranza del consiglio della federazione. Consegnare i nostri contratti collettivi e tutti i nostri diritti, immergendo i lavoratori della PDVSA nella miseria assoluta, guadagnando i salari della fame.

Il partner Bodas, insieme a Fran Luna, anche direttore di Futpv e leader di C-cura, sono riconosciuti a livello nazionale in tutte le aree petrolifere, come i combattenti più coerenti per i diritti e le rivendicazioni della classe operaia petrolifera.

Nelle aree, alle porte, in tutto il paese, nei media, nei social network, la sua posizione è stata un impegno indeclinabile nei confronti delle basi dei lavoratori. La sua posizione politica è stata chiara e trasparente. Sempre guidato dalla necessità di mantenere l'indipendenza politica dei lavoratori prima di qualsiasi variante del datore di lavoro, non ha alcun legame con i partiti dell'opposizione del datore di lavoro guidato da Juan Guaidó; Ha ripudiato pubblicamente l'interferenza imperialista e qualsiasi tipo di interferenza straniera nei nostri affari interni, ma ha anche affrontato la politica del governo nazionale.

I matrimoni vogliono uscire dal gioco del sindacato politico perché l'attuale leadership del Futpv è consapevole che in un nuovo processo elettorale, molto probabilmente perderebbero con i matrimoni e il ferro C-cura. In tal senso, siamo chiari sul fatto che vuole imputare il suo indeclinabile impegno nei confronti di petroliere e petroliere. Qualsiasi azione contro il manager di Futpv sarebbe una rappresaglia per la sua posizione di lotta per le rivendicazioni dei lavoratori del petrolio.

Il governo nazionale sviluppa una politica di persecuzione della leadership sindacale e dei lavoratori che lottano per difendere i propri diritti. Questa criminalizzazione della protesta è oggi una pratica comune in PDVSA e in tutte le società pubbliche, nonché contro i diversi settori popolari che sono mobilitati per i loro diritti nel paese.

Ciò mira a continuare ad applicare il pacchetto di adeguamento che il governo ha attuato dallo scorso anno. Ecco perché in PDVSA e in altre istituzioni pubbliche, hanno licenziato i lavoratori, sono costretti a ritirarsi, a proteggere le sospensioni illegali in aziende private, a criminalizzare e reprimere i contadini, i giovani e i settori popolari che lottano per cibo e servizi pubblici. Tuttavia, la disposizione di lotta di tutti i lavoratori rimane intatta e con la mobilitazione sconfiggeremo la richiesta del governo di mettere a tacere le nostre richieste.

Continuiamo con l'impegno di combattere con la classe lavoratrice, al di là delle minacce: saremo alle porte, ai moli, alle raffinerie, alle esercitazioni, agli uffici, in tutte le aree accanto a lavoratori attivi e pensionati. Continueremo a fare ciò che abbiamo sempre fatto: combattere fianco a fianco con quelli sotto, accanto ai lavoratori, accanto a quelli che lottano per i loro diritti.

Dobbiamo ripudiare queste minacce contro Bodas, in questo senso, chiediamo ai lavoratori petroliferi e a tutti i lavoratori nel paese, compresi a livello internazionale, i leader sindacali e i leader sociali democratici di respingere queste minacce di licenziamento contro José Bodas. Ci sono già state dichiarazioni di leader sindacali contro queste minacce. La stessa chiamata viene fatta al consiglio di amministrazione del Futpv, per pronunciarsi respingendo queste minacce e non specificare queste voci di licenziamento.

https://gargantas-libertarias.blogspot.com/2019/08/no-la-amenaza-de-despido-contra-jose.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it