A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) anarkismo.net, Rebeldía Contra informativa SubVersión - Colombia: La guerra contro le comunità del Nord Cauca, continua! (en, ca) [traduzione automatica]

Date Mon, 19 Aug 2019 09:19:07 +0300


Chiamata urgente alla lotta e organizzazione popolare ---- Il dipartimento di Cauca e in particolare la zona nord, è stata una delle regioni più colpite dalla presenza di gruppi armati (la veridicità dei recenti comunicati firmati dall'organizzazione messicana di traffico di droga "El Cartel de Sinaloa") che cercano di mantenere controllo delle rotte del succoso commercio di droghe illecite in quest'area negli ultimi due anni. Nel frattempo, la comunità della Nasa con la sua guardia indigena continua la sua lotta per esercitare il controllo territoriale e la sua armonizzazione nelle sue pattuglie con i suoi bastoni, significanti dell'autorità ancestrale. ---- L'omicidio ripetitivo di leader, attivisti e membri della comunità a difesa dei loro territori e della loro vita, continua in un'ascesa prolungata, sbilanciando il lavoro che centinaia di comunità, città e organizzazioni hanno costruito in tutto il paese.

Il dipartimento di Cauca e in particolare la zona nord, è stata una delle regioni più colpite dalla presenza di gruppi armati (la veridicità dei recenti comunicati firmati dall'organizzazione messicana di traffico di droga "El Cartel de Sinaloa") che cercano di mantenere controllo delle rotte del succoso commercio di droghe illecite in quest'area negli ultimi due anni. Nel frattempo, la comunità della Nasa con la sua guardia indigena continua la sua lotta per esercitare il controllo territoriale e la sua armonizzazione nelle sue pattuglie con i suoi bastoni, significanti dell'autorità ancestrale.

Strutture armate sostenute dall'industria delle colture rotonde per uso illecito hanno dichiarato una guerra implacabile contro la comunità che si oppone alle armi e al commercio di droga. A ciò, dobbiamo aggiungere la persecuzione e la stigmatizzazione permanente ai comuni da parte della forza pubblica e, quindi, del governo nazionale, dove il Minga per la difesa della vita, il territorio, la giustizia e la pace non andavano lasciarsi andare in bianco dopo essere riuscito a tappare la Pan-American Highway per più di un mese producendo una campagna di solidarietà in tutti gli angoli della Colombia che è riuscita a sedersi alla panchina ministeriale di Iván Duque, che ha dovuto ascoltare le giuste richieste dei vari manifestazioni dell'organizzazione indigena.

opuscoli; minacce dirette; molestie; attacchi; i rapimenti, sono le conseguenze di quella guerra contro le comunità, lasciando un equilibrio di sei indigeni uccisi dal 1 ° luglio al 10 agosto[1], cercando di squilibrare un intero processo culturale, sociale e politico dei popoli.

Nei primi dodici giorni di agosto, quattro indiani della Nasa furono uccisi. Il primo: Gersain Yatacue, coordinatore della guardia sul marciapiede di San Juan de Toribio. Il secondo: ufficiale giudiziario e medico tradizionale (Thë wala) nel comune di Tacueyó. Gli ultimi due: Kevin Mestizo Coicué ed Eugenio Tenorio, guardie indigene che andarono a servire durante la Fiera del caffè che si tenne per quelle date, vittime di molestie quando stavano andando in una capra sulla strada che comunica il corregimiento di Il bastone con Toribio. Pertanto, ciò che si intende è creare un ambiente di terrore e paura nei territori ancestrali delle comunità indigene. Tuttavia, la forza e la speranza della gente stanno emergendo da così tanto dolore e sangue nelle loro terre,

Continueremo ad accompagnare i processi e le comunità come mezzo alternativo, in cui invitiamo anche le organizzazioni sociali e popolari alla visibilità permanente della situazione nel nord di Cauca e in tutto il paese, dove la ristrutturazione del paramilitarismo e la persecuzione statale hanno preso vita , progetti e sogni collettivi di coloro che difendono la vita e la pace delle classi popolari.

[1]Vedi a questo proposito: https://www.elespectador.com/noticias/nacional/indigenas-del-cauca-se-declaran-en-asa Assembly-permanente-por-constantes-asesinatos-articulo-875611

Link correlato: https://ccsubversion.wordpress.com/2019/08/12/la-guerra-contra-las-comunidades-continua-2/#more-1392

https://www.anarkismo.net/article/31506
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it