A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Manifesto dell' Union Communist Libertaire UCL - Un motore: la lotta di classe (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 7 Aug 2019 07:21:07 +0300


La lotta di classe è al centro della nostra lotta rivoluzionaria. È allo stesso tempo portatore di trasformazioni parziali opposte alla logica e agli interessi del dominante e di una rottura rivoluzionaria che pone le basi di una nuova società. ---- I lavoratori di Goodyear, Rueil-Malmaison, 12 febbraio 2013. ---- Marie-Au Krasnyi ---- Affermiamo che la divisione della società in classi sociali antagoniste rimane il fatto principale del capitalismo moderno. Il capitalismo ha subito profondi cambiamenti, ha continuato e continuerà a cambiare, attraverso un ciclo di crisi ed espansioni. Ma si basa ancora innanzitutto sulle relazioni di dominio, leader / leader, con il loro corollario: lo sfruttamento dei lavoratori manuali e intellettuali da parte delle classi dirigenti.
Una moderna concezione del proletariato
Le classi sociali sono determinate dalla loro posizione nelle relazioni di potere e nella produzione - che si tratti della produzione di beni materiali, beni, attrezzature o produzione di servizi - nel settore privato e nel settore privato. il settore pubblico. La lotta di classe si oppone principalmente alla classe capitalista e al proletariato moderno.

La classe capitalista è composta da categorie che, proprietari e gestori dei mezzi di produzione, organizzano la produzione e monopolizzano il plusvalore che distribuiscono tra loro.

Il moderno proletariato riunisce tutti i gruppi sociali che, poiché privati di qualsiasi proprietà o possesso di mezzi di produzione, sono costretti a vendere la propria forza lavoro (manuale e / o intellettuale) per la maggior parte di essi sotto forma di lavoro salariato e senza alcun potere decisionale reale sulla produzione.

Tra la classe capitalista e il proletariato, si sono sviluppate nuove classi medie stipendiate (manager, ingegneri, tecnici, ecc.), Che occupano compiti manageriali e di supervisione. Questi strati pesano sempre di più, politicamente ma anche culturalmente. La condotta della lotta di classe presuppone che si faccia una distinzione tra questi, tra quelli il cui comando è solo tecnico e professionale, e quelli che partecipano alla definizione dello scopo della produzione.

Parte degli indipendenti e degli indipendenti oscillano, dal punto di vista materiale e ideologico, tra le categorie superiori e popolari, in base al capitale (sociale, culturale ed economico) posseduto, i ricavi derivanti dalla loro attività e dalle loro condizioni di lavoro. I lavoratori non retribuiti in terra, edilizia o salute, la maggior parte dei quali sono sfruttati da questo sistema di dominio, sono ancora una categoria sociale importante, sia per lo scopo del loro lavoro. del loro posto nell'ambiente naturale e sociale.

Le recenti mutazioni del capitalismo nelle società più ricche hanno diversificato e frammentato il proletariato nonostante il suo ruolo importante nella società, rendendo più difficile la costruzione e la trasmissione della coscienza di classe. L'accelerazione della lotta di classe guidata dalla classe capitalista sta portando a una quota costante e crescente di lavoratori in disoccupazione o precarietà. Nuove forme di sfruttamento del lavoro si stanno sviluppando al di fuori del lavoro salariato, come l'imprenditoria autonoma che consente a grandi gruppi privati, a volte attraverso piattaforme digitali, di assumere lavoratori sottopagati e falsamente impiegati. "Indipendente" senza garantire loro la protezione legale e sociale.

L'uso dell'outsourcing che caratterizza il capitalismo di oggi, a volte con diversi livelli di subappalto, diluisce le responsabilità dei datori di lavoro e divide ancora di più il proletariato, tra subappaltatori e quelli con un stato.

Per un approccio inclusivo
Nonostante le condizioni e le esperienze comuni, il proletariato non è una classe sociale uniforme. È attraversato da altri sistemi di dominio che lo suddividono in gruppi sociali distinti. Le condizioni di lavoro, la retribuzione o le possibilità di trovare un lavoro dipendono dalla qualifica, ma anche dal genere, dal genere, dalla disabilità, dal colore della pelle, dalle capacità, dalla lingua parlata, origine, orientamento sessuale, nazionalità, religione attuale o presunta ... Le donne, le persone LGBTI e le persone razziste generalmente subiscono uno sfruttamento accresciuto e sfaccettato.

Il capitalismo strumentalizza queste divisioni per mettere in competizione queste diverse frazioni del proletariato. La lotta per l'uguaglianza professionale tra uomini e donne, contro la discriminazione razzista o LGBTI sul lavoro e per i diritti dei lavoratori privi di documenti è parte integrante della lotta di classe. Allo stesso modo, le persone con disabilità sono particolarmente discriminate ed emarginate. I loro bisogni specifici sono ignorati dal capitalismo e dalle istituzioni normative che li considerano come "costi Inoltre, rendendo difficile, se non impossibile, la loro piena integrazione nella società. Ecco perché sosteniamo le loro lotte per la parità di diritti e condizioni di vita. In aggiunta a tutto ciò, e facente parte integrante della lotta di classe, è la lotta contro la gerarchia volta all'abolizione della sentenza dell'opposizione nell'opera.

Un ruolo decisivo da svolgere
La visione di una classe che è solo lavoratore, minoranza, avanguardia sociologica e forza motrice unica è una visione obsoleta che tiene conto solo del dominio capitalista e nega altre oppressioni.

Questo nuovo proletariato, variegato ma unificato sulla base della sua situazione comune, dominata e sfruttata, deve cercare rivendicazioni e convergenze anticapitaliste con ampie sezioni delle classi medie che guadagnano salari e altre categorie sociali dominate dal capitalismo. Queste convergenze saranno costruite attraverso lotte sociali, consapevolezza collettiva e l'emergere di nuovi progetti per la trasformazione della società.

Oggi tocca a noi rivoluzionari rafforzare l'inclusività delle lotte. Dobbiamo smettere di parlare e combattere solo con una particolare frangia del proletariato. Questo è multiplo, anche le nostre affermazioni devono esserlo. Associare alla nostra visione anticapitalista una visione anti-patriarcale e anti-razzista significa rafforzare il campo dei rivoluzionari, è combattere insieme per tutti i proletari. Questa convergenza sarà costruita attraverso lotte sociali, consapevolezza individuale e collettiva e l'emergere di nuovi progetti per la trasformazione della società.

La lotta di classe è al centro della nostra lotta rivoluzionaria. È allo stesso tempo portatore di trasformazioni parziali (sul lavoro, la condivisione di ricchezza, legge, istituzioni ...) opposte alla logica e agli interessi dei dominanti e una rottura rivoluzionaria che pone le basi di una nuova società. emancipare tutta l'umanità. Il proletariato, a causa della sua posizione nelle relazioni di dominio e produzione, avrà un ruolo centrale da svolgere nel rompere con il capitalismo e l'istituzione dell'autogestione.

http://www.alternativelibertaire.org/?Un-moteur-la-lutte-des-classes
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it