A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) el miliciano cnt-ait chiclana: Invertire i cambiamenti climatici potrebbe essere semplice come piantare milioni di alberi in tutto il pianeta. (ca) [traduzione automatica]

Date Sun, 28 Jul 2019 08:13:58 +0300


Invertire il cambiamento climatico antropogenico potrebbe essere semplice come piantare milioni e milioni di alberi. Per sbarazzarsi di circa un quarto del carbonio immagazzinato nell'atmosfera terrestre, un team di ricercatori europei suggerisce di piantare circa 500.000 milioni di alberi in tutto il pianeta. ---- Lo studio, recentemente pubblicato su Science Magazine , suggerisce che forse la migliore soluzione per combattere l'attuale crisi climatica sarebbe quella di aumentare la popolazione di alberi, il che ridurrebbe drasticamente la concentrazione di prodotti derivati dal carbonio nell'atmosfera. L'area totale delle piantagioni suggerita dal gruppo di scienziati è di circa 0,9 miliardi di ettari, un'area equivalente a tutti gli Stati Uniti.

Secondo il professor Tom Crowther dell'ETH-Zurigo, autore principale dello studio, agire ora potrebbe ridurre l'anidride carbonica nell'atmosfera fino al 25%. In caso di successo, potremmo tornare indietro nel tempo e tornare ai valori di concentrazione osservati circa un secolo fa.

Sarebbe una graduale eliminazione dei combustibili fossili e, affinché il piano sia efficace, avremmo bisogno di diversi decenni.

Piantare oggi richiederebbe altri 50 a 100 anni, prima che gli alberi possano assorbire efficacemente 200.000 milioni di tonnellate di carbonio nell'atmosfera.

Secondo lo studio, anche limitando l'aumento della temperatura globale a 1,5 ° C rispetto ai livelli preindustriali, il piano di piantagione di alberi potrebbe progressivamente ridurre il carbonio, specialmente nelle regioni tropicali, il che contribuirebbe a contenere ulteriormente l'aumento globale. di temperature

È una soluzione climatica che può iniziare oggi, è la meno costosa e tutti gli umani del pianeta potrebbero partecipare. Crowther sottolinea inoltre che "è una soluzione ai cambiamenti climatici che non richiede al presidente Trump di iniziare a credere immediatamente nei cambiamenti climatici o che gli scienziati trovano soluzioni tecnologiche per estrarre l'anidride carbonica dall'atmosfera".

Dove piantare gli alberi

Lo studio si basa principalmente sull'analisi di 80.000 immagini satellitari delle regioni forestali protette del mondo per valutare la copertura arborea in ciascuna di esse.

Successivamente applicano un software di mappatura da Google Earth Engine, al fine di sviluppare un modello di previsione di possibili aree di crescita degli alberi. Più della metà del potenziale di rimboschimento globale verrebbe realizzato in sei paesi: Russia, Canada, Cina, Brasile, Australia e Stati Uniti.

Nonostante sia un piano che apre gli occhi, paesi come il Brasile si stanno attualmente muovendo nella direzione opposta, in termini di aumento delle aree forestali. La deforestazione in questa regione del Sud America è in aumento e le immagini satellitari più recenti mostrano che ogni minuto si perde la foresta pluviale amazzonica equivalente alla superficie di un campo di calcio.

Con tutte le battaglie politiche in corso in tutto il mondo legate alla deforestazione, c'è una parte della comunità scientifica che non accoglie con favore la proposta ottimista presentata da Crowther e dal suo team.

Piantare alberi per assorbire i due terzi del carbonio antropogenico accumulato finora sembra troppo bello per essere vero.

Il professor Simon Lewis dell'University College di Londra afferma che la quantità di carbonio che lo studio ha assorbito dagli alberi sarebbe troppo elevata. Inoltre, afferma che lo studio non avrebbe preso in considerazione, il carbonio che era già nel terreno prima di piantare gli alberi o le centinaia di anni che gli alberi avrebbero impiegato per raggiungere il loro massimo potenziale di stoccaggio.

http://elmilicianocnt-aitchiclana.blogspot.com/2019/07/revertir-el-cambio-climatico-podria-ser.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it