A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL - internazionale, Solidarietà con la sinistra kurda repressa dallo stato francese, a Parigi il 6 luglio (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 7 Jul 2019 10:20:30 +0300


Congelamento dei beni, arresti, ricerche ... Contro la svolta repressiva dello Stato francese al curdo sinistra, manifestazione di protesta Sabato 6 Luglio al 147, Rue Lafayette, Paris 10 ° . ---- LA REPRESSIONE DEI MILITANTI E DEI MILITANTI I KURDI DEVONO FERMARSI ! ---- Noi, organizzazioni politiche e sindacali, della società civile francese, condanniamo l'ondata di repressione attualmente condotta dalla giustizia francese contro gli attivisti kurdi che sono impegnati nella ricerca di una soluzione politica per il Kurdistan. ---- Il 12 giugno 2019, il giorno prima che il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian visitasse la Turchia, diverse ricerche furono condotte dalla polizia francese per arrestare gli attivisti del Movimento Democratico Curdo. La sua controparte turca ha persino elogiato l'azione intrapresa dalla Francia contro il movimento curdo. Queste ricerche hanno anche influito sul sostegno al di fuori del movimento curdo, inclusi i sindacalisti francesi.

Vedat Bingöl

Act Polat
Inoltre, due attivisti, Agit Polat e Vedat Bingöl, portavoce ed ex co-presidente del Consiglio democratico curdo in Francia (CDKF), hanno visto i loro beni congelati sulla decisione dei ministeri dell'economia e dell'interno. Queste stesse due persone sono state esplicitamente minacciate di morte indirettamente. Nel caso di uno di loro, il suo giovane figlio è stato avvicinato in un parco dove ha interpretato un estraneo che ha fatto minacce contro suo padre.

Nel 2013, tre attivisti curdi sono già stati assassinati in Francia. L'inchiesta condotta dalla giustizia francese ha dimostrato che gli sponsor di questo atto spregevole erano alti funzionari del Servizio segreto della Turchia (MIT). La giustizia non potrebbe essere resa a causa della morte dell'assassino . Sarebbe insopportabile che si verifichi una nuova tragedia.

Chiediamo che lo stato francese si assuma le sue responsabilità e protegga gli attivisti politici curdi che si sono rifugiati o sono nati sul suo territorio contro qualsiasi attacco alle loro vite o sulla loro libertà di espressione e organizzazione politica.

La Francia non deve essere il sostituto della Turchia partecipando alla repressione del movimento democratico curdo. La fraternità dei popoli non contratta con una manciata di contratti. I partiti kurdi che rivendicano il confederalismo democratico, il PKK in testa, guidarono la lotta contro l'oscurantismo di Daesh a spese di immensi sacrifici che portarono alla morte di giovani uomini e donne curdi. Durante questo periodo, la Turchia fornì supporto militare, logistico e finanziario ai criminali dello Stato islamico. I curdi hanno così contribuito a proteggere l'Europa dagli attacchi di Daesh.

Le organizzazioni curde stanno cercando di stabilire un'alternativa democratica in Medio Oriente, basata sul progresso sociale, l'emancipazione delle donne e l'uguaglianza etnica e religiosa. Cosa significa per la Francia reprimere i loro attivisti che svolgono un'azione politica legale con un volto aperto ?

La persecuzione degli attivisti curdi deve essere abbandonata e la Francia deve riconoscere la legittimità del PKK come attore politico di primo piano in Medio Oriente, rimuovendolo prima dalla lista delle organizzazioni terroristiche.

INCONTRO SUPPORTO PER ATTIVISTI E ATTIVISTI CURDI
sabato, 6 luglio 2019
appuntamento dal 17h
discorso Preso dalle 17:30
147 Rue Lafayette, Paris 10 °
(luogo in cui sono stati assassinati attivisti curdi
Fidan Dogan, Sakine Cansiz e Leyla Saylemez )
Primi firmatari: Francia-Kurdistan Union Communiste Libertaire (UCL),

http://www.alternativelibertaire.org/?Solidarite-avec-la-gauche-kurde-reprimee-par-l-Etat-francais-a-Paris-le-6
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it