A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) USI-PARMA: SINDACATI CONFEDERALI-COOP SOCIALI: UN CONTRATTO FREGATURA!

Date Wed, 15 May 2019 09:16:06 +0300


Pubblichiamo il comunicato stampa a seguito della partecipata assemblea indetta da USI-Parma presso la sede di via Testi, 2 (PR), il giorno 9 maggio 2019. ---- Dopo 7 anni e mezzo di scadenza del vecchio contratto e 27 mesi di trattative (condotte in segreto, e dalle quali i lavoratori e le lavoratrici sono stati esclusi/e), le centrali coop e i sindacati confederali hanno firmato una preintesa di un nuovo ccnl che è assolutamente da respingere, sotto ogni aspetto, anche se adesso, nelle rare assemblea di cui abbiamo notizia e a cui partecipano una percentuale irrisoria di dipendenti, vendono come grande vittoria: che coraggio! ---- Sotto l'aspetto economico, i tanti strombazzati aumenti di 80 euro a livello C1 non corrispondono a verità: vanno riparametrati per le ore effettive di contratto, e saranno divisi in tre tranche, delle quali l'unica sicura la prima di 35 euro, sulle altre due le coop possono non elargirle se dichiarano di essere in difficoltà (?).. Inoltre, i 300 euro lordi di recupero del vecchio contratto scaduto non vanno a recuperare i 2/4000 euro persi di media in questi anni. Criticabile anche il fumoso e non definito "premio di risultato", più una specie di contentino legato agli interessi delle coop e non al lavoro dei dipendenti, e per questo assolutamente non certo, anzi.

Sotto l'aspetto della lotta alla precarietà: aldilà delle loro balle sul tema: hanno mantenuto le famigerate e schiaviste "notti passive", rimandate a un diseguale e arbitrario "secondo livello di contrattazione",; hanno ripristinato i contratti a tempo determinato fino a 36 mesi (che il Decreto Dignità invece limitava a 24); hanno mantenuto la possibilità per le coop di contratti individuali inferiori a 12 h: se questa è lotta alla precarietà, allora niente ha più senso.

Sotto l'aspetto dei diritti sindacali, sentendosi effettivamente in difficoltà di fronte a tanti/e lavoratori/trici che giustamente li vedono ormai sempre più come un servizio e non come un sindacato, cercano di placare il malcontento arrogandosi in esclusiva ogni prerogativa di contrattazione e di diritto di agibilità sindacale, forti di un sistema normativo complice e autoreferenziale: da qui, il continuo ripetere che ogni diritto sindacale e di contrattazione è solo loro; da qui il tentativo di estorcere su "base volontaria" (sappiamo bene come funzionano le coop...) uno 0,1% a TUTTI i lavoratori anche non iscritti a loro un contributo per una trattativa da cui ci hanno esclusi, che hanno condotto in segreto e i cui risultati rifiutiamo.

Sotto l'aspetto ideologico, si evince come i sindacati confederali siano collusi con un sistema caratterizzato da continui scambi e interessi reciproci tra sindacato- politica- coop, e permane il totale asservimento a logiche neoliberiste che sempre più precarizzano le nostre esistenze, non volendo comprendere che le loro ricette economiche sono oltretutto fallimentari (e lo scenario economico ce lo dice continuamente), e al massimo socializzano i rischi ma restano fortemente privatizzati i benefici.

Per questo, USI continua la sua azione, finalizzata alla controinformazione e all' organizzazione di momenti di mobilitazione circa quanto sta avvenendo.

Non resteremo passivi, autorganizziamoci!

Uniti siamo tutto, divisi siamo nessuno!

USI Parma

http://www.usi-cit.org/index.php/1601-comunicato-stampa-usi-parma
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it