A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) gargantas-libertarias: Texto en italiano: E' andata bene la serata di ieri sul Venezuela.

Date Sat, 11 May 2019 09:46:33 +0300


Nel salone grande quasi al completo, dopo un ricco anarcobuffet che ha permesso di ovviare al ritardo dovuto ai problemi tecnici di linea che abbiamo risolto, si è tenuta un'iniziativa davvero unica e interessante, di grande qualità (ma qui non ci smentiamo mai) magari alla fine un po' lunga, ma ne valeva la pena. ---- La situazione venezuelana è stata sviscerata a fondo, con un molto documentato inquadramento storico e politico dal dopoguerra ad oggi, contribuendo poi alla "smontaggio" dei falsi miti della retorica bolivariana ("maduro operaio", "l'imperialismo", il "colpo di stato", "la rivoluzione", ecc), che ancora oggi attanaglia una parte sempre più minoritaria della sinistra nostrana.
Curioso che qui ad una manganellata si gridi allo stato di polizia, mentre se un regime arresta e uccide (si parla di centinaia di casi in pochi anni), sono tutti "borghesi-controrivoluzionari-agenti-degli-amerikani" in stile minculpop. Invece anche ieri è emerso che le vere vittime della politica bolivariana sono i ceti popolari, e sono loro che stanno alimentando la resistenza al regime, che da sempre utilizza in modo clientelare e strumentale le risorse petrolifere.
Si è analizzata la situazione pure dal punto di vista dei diversi imperalismi in lizza (americano, russo, cinese), constatando come siano tutti da tempo presenti ed aggressivi, e rispetto ai quali, e ai loro interessi economici rappresentati pure dalla presenza di multinazionali, il regime sia da tempo compromesso, avendo intessuto rapporti molto stretti con tutti questi soggetti da anni, nonostante la retorica, e come questi stiano da decenni sfruttando le risorse dei popoli nativi.
Un ulteriore contributo verteva sulla persistenza del patriarcato nella società venezuelana, che il regime non ha mai ostacolato, anzi, le discriminazioni di genere sono purtroppo persistenti e radicate.
Oggi il Venezuela, a causa di un regime corrotto, repressivo e incompetente, è letteralmente alla fame, e il popolo ha il diritto a ribellarsi. Criticare il regime non vuol dire abbassare la guardia verso la destra reazionaria e i supposti padroni del sudamerica, ma ricercare legittimamente situazioni più libere e meno devastanti nella vita di tutti i giorni.
Il resto è astorica, nostalgica e cattiva retorica ideologica, che è facile propagandare da migliaia di chilometri di distanza.
I libertari non sono amici di nessun imperialismo e di nessun potere, ma continueranno ad opporsi ad ogni regime e ad ogni imperialismo, perchè la logica del tifo a prescindere o dello schierarsi acriticamente non ci appartiene.
usi parma
gruppo anarchico antonio cieri

https://gargantas-libertarias.blogspot.com/2019/05/italia-la-usi-parma-y-el-grupo.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it