A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) anarkismo.net: La sconfitta degli Stati Uniti in Afghanistan di Rafael Poch de Feliu - Ctxt (en, ca) [traduzione automatica]

Date Thu, 28 Feb 2019 10:51:15 +0200


Quarant'anni fa l'esercito sovietico entrò in Afghanistan. Quel dicembre 1979 al e cinque mesi da quando il presidente Carter e il suo consigliere per la sicurezza, il fanatico anti-russa di origine polacca Zbigniew Brzezinski, avevano cominciato con i suoi amici sauditi, un aiuto di miliardi di dollari per la costruzione, finanziamento e armando un fondamentalismo sunnita in Afghanistan. I famosi mujaheddin, "combattenti per la libertà". ---- A Parigi, alcuni dei quali poi erano entusiasti sostenitori di quei personaggi oscuri del XVIII secolo e si alzò per il titolo di eroi positivi, oggi sono esperti di conseguenza: il terrorismo fondamentalista che viene loro città, di conseguenza, tra le altre cose, che crociata anticomunista Tutto senza mediare la minima considerazione autocritica.

Fino alla metà degli anni '70, l'Afghanistan era un paese atavico attraversato dagli hippie sulla loro rotta verso l'India. I fucili degli invasori britannici del XIX secolo caricati dal cannone, dai fucili da caccia e dai trabucchi erano le solite armi nel loro mondo rurale. Est / Ovest conflitto trasformato che in un universo di armi automatiche, veicoli blindati, elicotteri, mine antiuomo, mortai e portatili missili anti-aerei "Stinger", la creazione di un disastro biblico con più di due milioni di morti e la distruzione di una società che ha avuto (e conta) tra i più poveri del mondo.

Il denaro dalla CIA ei sauditi e le immagini dei servizi segreti pakistani, l'ISI, ha introdotto il fondamentalismo islamico nelle repubbliche di tradizione musulmana dell'URSS, e alcuni comandi in atti di sabotaggio vicino al confine nell'allora repubbliche Soviet del Tagikistan e dell'Uzbekistan. In Pakistan la CIA e dell'ISI hanno organizzato una rete di campi di addestramento per gli afgani, i cui comandi entrato nel paese accompagnata dalle autorità di vigilanza militari pakistani in sabotaggio.

"Le missioni sono passate dagli oleodotti esplosivi agli attacchi missilistici verso un aeroporto o agguati", spiega nelle sue memorie Mohammad Yusaf, capo del dipartimento afgano dell'ISI, The Bear Trap. "Tra il 1981 e il 1986, 80.000 guerriglieri afghani hanno attraversato quei campi", ricorda il soldato con orgoglio.

I sovietici hanno fatto appello al governo filo-comunista afgano, diviso in fazioni inconciliabili, dopo una vertiginosa successione di colpi di stato interni e omicidi. Credevano che sarebbe stata una missione di pochi mesi per pacificare il paese e portare ordine nel loro regime, ma si sono trovati impantanati.

"Ho scritto al presidente Carter dicendogli che ora avevamo l'opportunità di dare all'URSS il suo Vietnam", ha detto Brezinski in una delle sue ultime interviste. I sovietici rimasero in quella trappola per un decennio, finché la volontà di GorbaCev di disinnescare le relazioni con la Cina e l'Occidente prevalse. Da allora (1989), l'Unione Sovietica ha perso 15.000 soldati uccisi, 50.000 feriti, ma il conto era molto peggio per l'Afghanistan: 1,3 milioni di morti, 2 milioni di sfollati all'interno del paese e 4,5 milioni di profughi i paesi vicini.

la guerra sovietica riuscì a stabilire un governo stabile nel paese con tutti i suoi orrori, il migliore che abbia avuto quel disgraziato paese, come valutati da una schiacciante maggioranza, afghani in un sondaggio di 2008- e organizzare le forze armate relativamente efficaci. Quando i sovietici conclusero il loro ritiro nel 1989, quel governo e quell'esercito detenevano ancora per tre anni, controllando tutte le città e le strade che li collegavano. Il governo è sceso solo quando la Russia di Eltsin fermato tutte le forniture nel 1992. Ha seguito un decennio di caos e la guerra civile tra le fazioni in cui circa un panorama di rovine e l'oscurantismo, in ultima analisi, sono stati imposti i talebani dal 1996, senza guerra Mi fermerò nel nord.

Dieci anni dopo il ritiro sovietico arrivarono gli americani. Ufficialmente per combattere Bin Laden e la sua organizzazione, che è stato uno dei disastri incubati dalla sua stessa politica contro i sovietici durante i due decenni precedenti. Né vi è stata alcuna autocritica. Brzezinski si è persino arrabbiato quando gli hanno chiesto un paio di anni fa se non ha riconosciuto il suo errore: "Come posso rimpiangerlo? È stata un'idea eccellente, con cui abbiamo messo i sovietici nella trappola ...! "

Gli specialisti americani - e dopo di loro i pappagalli del complesso dei media occidentali - spiegarono quell'autunno del 2001, perché ora nulla sarebbe stato lo stesso del 1979 quando entrarono i sovietici. L'esercito sovietico era composto da reclute inesperte, era scarsamente equipaggiato, il suo timoniere è stato disastroso, con razioni di cibo terribili e bassi livelli di igiene malattia causata pesanti perdite, hanno detto. "Nulla può tracciare un parallelo tra l'operazione antiterrorismo ora e l'invasione sovietica del 1979", ha scritto a La Vanguardia fino alla sfortunata Xavier Batalla, senza dubbio il commentatore internazionale più competente, dissimulare che la prognosi complessiva.

In un hotel squallido dal confine afghano ho partecipato che cadono a l'arrivo del primo contingente di tipi della CIA che hanno parlato uzbeka con un accento dell'Oklahoma e portando nel loro articolo zaini igienica, soluzioni per l'acqua potabile e tutti i tipi di tecnologie e che ha affermato di lavorare per oscure organizzazioni "umanitarie" o "non governative". La sua conoscenza del paese era pessima. La Russia di Putin ha offerto la sua piena collaborazione su segreti afghani, che non aiuta molto a migliorare le relazioni che il Cremlino ha cercato in cambio di un riconoscimento minimo dei loro interessi a Washington. L'8 ottobre 2001 iniziarono gli attentati. Poche settimane dopo, più persone sono state uccise rispetto al numero di vittime nelle torri gemelle di New York. Due mesi dopo, con la caduta di Kandahar,

Diciotto anni dopo, la guerra continua. Lì sono impantanati, con tutta la loro tecnologia militare, aiutati dai vassalli europei (la Spagna ha speso 3.600 milioni in quella campagna), senza una superpotenza per finanziare i suoi avversari ma con tutto il resto così simile. La semplice realtà è che in condizioni molto più favorevoli, gli americani hanno moltiplicato il disastro dei sovietici in Afghanistan e hanno perso la guerra.

Lo scorso gennaio un grande convoglio militare è stato attaccato dai talebani nella provincia di Faryab. Più di trenta veicoli militari e di trasporto sono stati distrutti in quella provincia di confine con il Turkmenistan che passa in silenzio. Con solo giorni di distanza, l'attacco alla processione del governatore di un'altra provincia, Lowgar, ucciso dieci sue guardie del corpo e un ricorso contro una base delle forze speciali brutali addestrati dalla CIA, ucciso circa 200 soldati di quel corpo .

In tutto l'Afghanistan / Pakistan questa seconda guerra ha causato 1,2 milioni di morti, secondo i resoconti di Nicolas JS Davies. Il governo afghano e i suoi mentori controllano solo circa la metà dei 407 distretti del paese. Il traffico di droga, che le imprese tradizionali pagano per le scatole nere della CIA, è a proprio agio. L'oppio afgano sta creando seri problemi di tossicodipendenza in Russia. La dimensione del fiasco è tale che sono stati aperti negoziati e colloqui con i talebani. Con 18 anni di ritardo si parla di "moderati talebani".

Il problema degli annunci di ritiro militare formulati da Donald Trump (ed è lo stesso per la Siria) è che al Pentagono non piace ritirarsi da una base che è importante per tenere d'occhio i suoi veri avversari, la Cina e la Russia. I cinesi vogliono usare un Afghanistan pacificato per espandere le connessioni delle loro "rotte di seta" in tutta l'Asia centrale e meridionale. L'esercito americano cercherà un modo per rimanere in un modo o nell'altro.

Gli Stati Uniti hanno perso la guerra in Afghanistan in un modo non diverso dai suoi predecessori. Ovviamente, quella sconfitta non è stata una vittoria per gli afghani. La guerra dei quarant'anni che ha portato, incoraggiato e amplificato gli stranieri, è stata per loro una calamità biblica.

https://www.anarkismo.net/article/31306
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it