A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #291 - Migrazioni: la creazione del " problema " (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Fri, 22 Feb 2019 09:38:55 +0200


Pochi mesi prima delle elezioni europee del maggio 2019 sarà dominato soprattutto dalla questione migratoria e la " crisi dei migranti ", e in un contesto in cui il discorso apertamente razzista e xenofoba è gratuita, è necessario rivedere l'evoluzione della battaglie ideologiche su questo tema in Francia e analizzare l'influenza decisiva dell'estrema destra. ---- La fondazione del Fronte Nazionale (FN) nel 1972, guidata dai giovani lupi del piccolo gruppo del Nuovo Ordine per federare i residui dell'estrema destra intorno alla persona di Jean-Marie Le Pen, segna la volontà di lasciare la marginalità politica a che è confinata dalla Liberazione. ---- La creazione del "problema" dell'immigrazione ---- Locandina iconica FN degli anni '70. ---- Sotto l'impulso nel 1978 di François Duprat, allora numero due, la FN ha colto il tema dell'immigrazione: " 1 milione di disoccupati, 1 milione di immigrati sono troppi ! La Francia e il francese prima ! » . Duprat sentiva che con questo slogan, poi martellato per più di dieci anni, " vinceremo le voci popolari. Voci popolari, nel contesto del rischio che la sinistra vincerà, la destra le vorrà per questo. Si avrà dunque altra scelta che confermare le nostre tesi, che a riprendere in parte, però, l'immigrazione ha ufficialmente smesso dal 1974. Da lì, se sentiamo validare alcune delle nostre tesi nell'opinione pubblica, non saremo fascisti orribili, non saremo vecchi cattivi del OAS, non saremo nazisti, collaboratori, ecc, ci sarà una linea, un diritto muscolare, ma diritto che avrà il suo posto nel campo politico e un diritto per il quale potremo votare. "L'idea è di dividere la classe operaia e di distillare il veleno razzista in un contesto di massiccia disoccupazione. Il FN parteciperà quindi attivamente alla creazione del " problema " dell'immigrazione, che è stato finora considerato piuttosto una " soluzione " economica dalla classe dominante.

Allo stesso tempo, gli ideologi della Grecia, circa Alain de Benoist, teorizzano la strategia di " gramscisme giusto " per cercare di influenzare la politica e sfocatura le linee di attirare intellettuali di destra e di sinistra nella rivista elementi . Essi teorizzare compreso il passaggio di un'essenza biologica razzismo razzismo eufemistico " differenzialista ", ma implica anche l'ineguaglianza delle " razze " e la difesa della " identità " indo-europea.

In risposta agli scioperi dei lavoratori immigrati nelle fabbriche di automobili tra il 1981 e il 1984 e alla marcia contro il razzismo e l'uguaglianza dei diritti del 1983 e 1984, la FN alimenta fantasie di xenofobia e sicurezza. La sua svolta nelle elezioni europee del 1984 segna l'inizio della sua ascesa elettorale. La porosità tra destra ed estrema destra è illustrata dall'arrivo dei politici di destra al FN. Tra questi, l'enarca Jean-Yves Le Gallou, allora membro dell'UDF della Grecia e co-fondatore del Club de L'Horloge, che pubblica nel 1985 Albin Michel pubblica il libro The National Preference: Response to Immigration . Con Patrick Buisson, allora caporedattore di Minute, incoraggiano l'alto ufficiale Bruno Mégret a unirsi al Fronte. Diventa rapidamente il numero due e rende la preferenza nazionale il cuore programmatico del FN.

In risposta agli scioperi degli operai immigrati nelle fabbriche di automobili tra il 1981 e il 1984 e alle marce uguali dei diritti del 1983 e del 1984, il FN ha alimentato fantasie xenofobe e di sicurezza.
La battaglia delle idee
Il resto del programma, in particolare la componente economica e sociale, diventa modificabile a volontà in vista della conquista del potere. Mégret è una stratega che teorizza la " battaglia del vocabolario " per aggirare la legislazione antirazzista e rompere il soffitto di vetro elettorale. Ciò permetterà loro di conquistare diverse città nel 1995, lo stesso anno di crimini razzisti contro Ibrahim Ali e Brahim Bouarram. Tuttavia, la crisi interna del 1998 segnerà una temporanea sospensione dell'ascesa del FN.

Gli attacchi dell'11 settembre 2001 segnano un cambio di paradigma a livello internazionale. La Francia, con le leggi sull'eccezione con il pretesto della lotta al terrorismo, cade nella spirale della sicurezza. Stiamo assistendo all'ascesa delle logiche del capro espiatorio nei discorsi politico-mediatici che amalgamano immigrazione, insicurezza e " minaccia islamica " . E che si traducono in un arsenale di sicurezza che è cresciuto da allora. I disordini del 2005 sono stati l'occasione per il potere di riattivare la datazione di emergenza di nuovo alla guerra in Algeria, lo stato di emergenza dal ripristino in seguito agli attacchi novembre 2015 i governi successivi a sinistra e Giusto hanno forgiato in questo periodo un consenso sicuro mentre l'estrema destra getta regolarmente olio sul fuoco.

Sul terreno arato per decenni dall'estrema destra, il raccolto FN: è lo shock del 2002 presidenziali, ma questo non è sufficiente e tuttavia sotto la direzione Marine Le Pen nel 2011, la FN si impegna in una svolta pseudo-sociale e in una strategia di banalizzazione-banalizzazione. Con l'outsourcing semitismo agli " utili idioti " Soral e Dieudonné, islamofobia Zemmour e Riposte Secolare e la violenza politica dei gruppi scissionisti neofascisti, il FN potrebbe finalmente apparire rispettabile e raccogliere la voce. Ma la minaccia non è solo francese e emerge ovunque in Europa.

Navigare sul discorso complotistes Internet veicolata dai media di " ri-informazione " e confusionari così come le reti sociali, le tesi di " sommersione di migrazione " e " ottimo sostituto " dello scrittore Renaud Camus alimentando fantasie razziste sulle minacce pesa su un "illusoria identità nazionale ."

Razzismo disinibito
Agendo, i gruppi di identità creano il ronzio mediatico nell'estate del 2017 con la loro operazione Difendi Europ e con la loro operazione antimigrante al Col de l'Echelle nell'aprile 2018 e durante l'attacco nei locali del Acquario nell'ottobre 2018. Il 16 dicembre 2018, su invito di diverse organizzazioni fiamminghe, principalmente di estrema destra, migliaia di manifestanti hanno marciato a Bruxelles contro il patto di Marrakech (vedi AL del gennaio 2019).

Steve Bannon, un ex consigliere di Donald Trump ha detto come guest star del XVI ° Congresso FN marzo 2018: " Lasciate che vi chiamano razzista, xenofobo, islamofobo ... Indossare come un distintivo d'onore, perché ogni mentre passiamo, diventiamo più forti e si indeboliscono. " Il FN, rinominato giugno 2018 Raduno Nazionale, spera di usare per trasformare maggio 2019 è salito al potere in Austria e l'Italia dei suoi alleati (rispettivamente FPÖ e del Nord ex Lega) e più in generale la spinta elettorale partiti politici di destra nel mondo.

Di fronte alle politiche del governo e alla minaccia fascista, la mobilitazione anti-razzista e antifascista deve essere rafforzata e amplificata !

Gabriel L. (AL Paris Nord Est)

http://www.alternativelibertaire.org/?Migrations-La-creation-du-probleme
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it