A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Anarchico Germinal: Croazia: sbirri d'Europa - presidio davanti al consolato

Date Wed, 20 Feb 2019 08:30:18 +0200


La rotta balcanica si fa sempre più pericolosa: i respingimenti il-legali sono una prassi quotidiana messa in atto tramite il coordinamento delle polizie bosniaca, serba, croata, slovena e alle volte italiana. ---- Nel 2016, l'Unione Europea ha firmato un accordo con la Turchia con il quale esternalizza alla dittatura di Erdogan la responsabilità di fermare con tutti i mezzi le persone che tentano di raggiungere l'UE attraverso la rotta balcanica; in più, l'accordo dichiara la Turchia "Paese terzo sicuro" e quindi permette il respingimento delle persone dalla Grecia alla Turchia, in cambio di >3 miliardi di finanziamenti europei. ---- Nonostante l'accordo, e nonostante migliaia di persone siano bloccate in Turchia e sulle isole greche, la rotta balcanica è aperta e migliaia di persone si muovono ogni giorno. Oggi, migliaia di persone sono bloccate in Bosnia e Serbia e da lì tentano continuamente di attraversare i confini, a piedi o con altri mezzi.

Ogni giorno l'UE respinge le persone in transito ai suoi confini. La Croazia - che entrerà nell'area Schengen nel 2020 - riceve continuamente finanziamenti dall'UE (ad oggi, > 6 milioni di euro) per deportare le persone migranti in Bosnia e Serbia.

La polizia croata sequestra le persone, le deruba dei soldi e del cellulare e le manganella, anche se si tratta di bambine-i. La polizia croata si coordina con la polizia slovena e, a volte, quella italiana: le persone che arrivano in Italia o Slovenia vengono sequestrate e consegnate alla polizia della frontiera precedente. Tutte le polizie e tutti gli Stati lungo la rotta sono colpevoli.

Sabato 23 febbraio saremo di fronte al Consolato croato a Trieste per denunciare questa violenza sistemica dell'Unione Europea, esercitata dalla polizia croata, e le responsabilità dell'Italia e dell'UE.

Saremo lì per dire che c'è una sola soluzione alla fine di questo ciclo di violenze: la distruzione delle frontiere e la libertà di movimento per tutt*.

Siti di riferimento:
lungolarottabalcanica.wordpress.com (IT)
www.borderviolence.eu (EN)
www.nonamekitchen.org (EN)

https://germinalts.noblogs.org/post/2019/02/16/croazia-sbirri-deuropa-presidio-davanti-al-consolato/#more-1915
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it