A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #291 - Servizio universale nazionale: Macron vuole presentare giovani (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 20 Feb 2019 08:29:45 +0200


La campagna promossa da Emmanuel Macron per creare un servizio nazionale universale sta prendendo forma. Con l'obiettivo di federare i giovani attorno a valori comuni e creare un " senso di unità nazionale ", questo progetto è, secondo Gabriel Attal, il segretario di stato responsabile del fascicolo, " la più potente riforma della società dal molti anni ". ---- La riforma in corso che prevede un servizio nazionale universale (SNU) può guardare a suo nome, ma anche da alcuni aspetti nel suo contenuto, un ritorno al servizio militare abolito nel 1997, lasciando solo un esercito di professionisti. ---- Anche se v'è una sorta di sfocatura attorno a questo progetto attraverso una comunicazione del governo che ha permesso vedere i contorni (e probabilmente il meno peggio), fare un punto su ciò che è effettivamente a conoscenza di questo progetto e le sue implicazioni.

Il progetto Macron
I cui obiettivi sono quelli di " promuovere la partecipazione e l'impegno dei giovani francesi, promuovere la cittadinanza e il senso di appartenenza a una comunità riunita attorno i suoi valori e ricostruire la coesione sociale e repubblicana " progetto di governo che avrebbe coinvolto due fasi uno obbligatorio e l'altro facoltativo.

La fase obbligatoria richiamerebbe più di 800.000 ragazzi e ragazze di 16 anni ogni anno per più di un mese. Ci sarebbero 15 giorni di alloggio collettivo. Questa fase ha lo scopo di apprendere la vita comune, i valori della Repubblica e portare a un progetto cittadino, vale a dire impegnarsi in una delle cinque aree proposte, civili o militari: difesa e sicurezza ; umanitario ; cultura ; tutorato ; ambiente.

La fase opzionale durerebbe più di tre mesi. Consiste nel volontariato in uno degli stessi settori proposti e trarrebbe vantaggio da misure interessanti, come l'assistenza per l'acquisizione di una patente di guida.

Alcune parti si sono espresse sulla loro visione di ciò che dovrebbe essere il SNU.

L'Assemblea nazionale fornisce un servizio militare di tre mesi per 18 anni, indennizzato 573 euro al mese e che condizionerebbe il ricevimento di alcune prestazioni sociali e l'iscrizione a concorsi del servizio pubblico.

La Francia ribelle prevede di trasformare un servizio nazionale militare o civile per più di nove mesi per i 18-25 anni, pagato al salario minimo e nelle professioni in cui le uniformi ... e dove si indossano individualità e di classe differenze dovrebbero quindi essere cancellati a favore dell'interesse nazionale.

L'attuale progetto governativo fa parte delle riforme della sicurezza degli ultimi anni, come lo stato di emergenza, e dimostra ancora una volta che il governo ha paura dei giovani e cerca di metterlo a tacere. Ovviamente, uno degli obiettivi sarà migliorare l'immagine dell'esercito e identificare i giovani che reclutano per questo. Le rivolte Mater dei giovani, il monitoraggio della popolazione sono anche gli obiettivi di questa supervisione forzata.

Il progetto si inserisce anche in un certo modo nel contesto di un declino delle prestazioni sociali, poiché la fase opzionale finirà per consentire ai datori di lavoro di ottenere manodopera gratuita. Ma se i volontari volontari per le associazioni durante questo periodo, rimane un lavoro libero che, in molti casi, lo stato si sbarazza per ridurre le sue finanze: prevenzione su problemi di salute, sostegno scolastico o approcci Sono attività in cui, troppo spesso, le associazioni compensano i fallimenti dello stato. Il servizio nazionale sotto forma di servizio civico con salari minimi o nulli è questa logica. Garantire che questo lavoro sia svolto con manodopera a basso costo o gratuita è parte della logica della riduzione della spesa pubblica e della distruzione dei servizi pubblici.

Un progetto ingiusto
Con quale diritto lo stato si dà l'opportunità di occupare un mese o sette delle vite dei giovani ? Il servizio nazionale, militare o meno, è una privazione della libertà. È anche pericoloso per alcune persone. Sappiamo che l'esercito è un ambiente profondamente misogino e omofobo. Se i militari sovrintendono alle Nazioni Unite, le ragazze e gli omosessuali sarebbero in pericolo nelle sue mani.

Nathan e Adèle (AL Montreuil)

Ardore antimilitarista
In Francia, negli anni '70, il movimento antimilitarista è relativamente forte. Combattere come quello del Larzac, la denuncia degli interventi coloniali o l'esercito rivoluzionario segnano il tempo. Ma sono i movimenti contro il servizio nazionale che cristallizzano le forze principali ; Soprattutto, riuniscono le successive generazioni di giovani militanti. Il servizio militare, una caserma di un anno, è obbligatorio per tutti i giovani uomini; le commissioni dei soldati organizzano la resistenza. Un po 'di deserto Una minoranza sceglie l'obiezione di coscienza, un servizio civile di due anni. Alcuni di loro rifiutano incarichi autoritari e in particolare prendono il posto di impiegati. Altri sono totalmente insubordinati. Comitati di soldati, l'obiezione di coscienza, renitenza, diserzione (in tutte queste forme di lotta per costruire collegamenti internazionali), antimilitarismo, il pacifismo, la rivoluzione, la non violenza, la disobbedienza civile, la sovversione, anti-gerarchia, dei diritti dei cittadini ... tutto è completo ea volte affrontato.

Era il momento in cui il sindacato CFDT, in connessione con altri [1], affermava per esempio: " la lotta antimilitarista, guidata dal movimento operaio sin dalle sue origini, è ancora rilevante e il nostro congresso si pone come compito concreto per sostenere, secondo le nostre possibilità, i coscritti per il diritto di organizzazione ed espressione, e per le loro richieste, in particolare per i trasporti ; sostenere i ferrovieri non subordinati che sarebbero vittime della repressione, dentro e fuori l'azienda. "

I movimenti antimilitaristi di questo periodo non sono esenti da difetti dai quali devono essere apprese le lezioni. Ma, tessendo un filo con le lotte nelle scuole superiori e nei college, hanno aiutato a installare giovani militanti nella rivolta, l'interrogatorio della gerarchia, l'azione collettiva a volte illegale, la gioia dei militanti: tanto ingredienti che non erano per nulla nello scoppio di un sindacalismo rivoluzionario nella vita quotidiana che ha caratterizzato gli anni dopo.

Christian (AL Southeast Suburbs)

[1] Leggi Roumier soprattutto Theo, " Sfidare l'esercito ," The Utopian n ° 5, Giugno 2017 e Christian Mahieux, " Sfidare l'esercito ," The Utopian No. 6 novembre 2017, Lesutopiques.org .

http://www.alternativelibertaire.org/?Service-national-universel-Macron-veut-soumettre-la-jeunesse
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it