A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #290 - Alternative energetiche, Biomassa e lotta contro i cambiamenti climatici (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Fri, 1 Feb 2019 09:19:50 +0200


La questione della conversione delle centrali a carbone, la cui chiusura è prevista per il 2022, pone molte questioni sociali e ambientali che possono essere risolte in modo soddisfacente solo nel contesto di una convergenza di lotte sociali ed ecologiche. ---- Concretamente la biomassa consiste nell'utilizzare i ceppi per riscaldare, immettere nel serbatoio della sua auto un " biocarburante ", produrre metano da residui agricoli o elettricità nelle centrali termiche a biomassa ... ---- Tuttavia, se usare residui agricoli o il disboscamento è un buon senso, coltivare piante o tagliare alberi specificamente per l'uso energetico della biomassa contribuisce ad aumentare la deforestazione e deviare la terra agricola dalla produzione alimentare. .

Non ci soffermeremo sui cosiddetti biocarburanti che oggi combinano le conseguenze negative. Lo sviluppo della produzione di biometano nelle fattorie sembra molto più promettente. Permette il recupero dei rifiuti per produrre sia un'energia rinnovabile che un fertilizzante organico.

L'uso di rifiuti forestali per produrre energia elettrica solleva domande molto più complesse e non riesce a trovare una risposta unica. È soprattutto questa questione che affronteremo qui, in particolare esaminando un progetto di conversione per la centrale a carbone di Cordemais vicino a Nantes.

Centrali elettriche a Biomasse ?
Mentre il progetto presentato si basa sul recupero dei residui dalle dimensioni dei giardini, dalla costruzione di rifiuti di legno o dall'industria del legno. Ma come osserva il direttore della fabbrica Cordemais, " deve essere dimostrato che queste risorse di legno possono essere trovate localmente " [1]. Friends of the Earth crede che il progetto di riconversione richieda una registrazione significativa. " Tale fornitura porterebbe ad un aumento del trasporto di camion e una fortissima pressione sulla risorsa sull'intera costa atlantica " [2].

Altre considerazioni vengono sollevate. In particolare, la combustione di scarti di legno inquinati da pitture, vernici, colle o altri, può causare l'emissione di inquinanti pericolosi per la salute pubblica che non potrebbero essere trattati dai filtri previsti per la combustione del carbone.

Infine, è la dimensione dell'installazione che pone un problema. Le centrali termiche convertono circa il 33 % dell'energia consumata in elettricità. I sistemi di cogenerazione consentono di utilizzare il resto dell'energia per iniettarlo nelle reti di riscaldamento locali. Ma la quantità di calore prodotta in Cordemais rende tale sistema inapplicabile. Questo è il motivo per cui Amici della Terra sostengono che " invece di finanziare un progetto per convertire la cui vitalità è incerto, il governo dovrebbe fare la spinta scelta (...) in nuovi settori industriali nei territori, in linea con la transizione ecologica » .

Mentre la necessità di far convergere le lotte sociali ed ecologiche è sempre più necessaria nelle nostre battaglie quotidiane, una lotta per la chiusura a secco delle centrali a carbone, senza condurre una vera lotta per la costruzione di impianti a biomassa per soddisfare i bisogni ecologico è dannoso per il combattimento ecologico. E 'tempo che sindacalisti ed ecologi parlino tra loro e si battano per progetti di riconversione congiunta che impediranno ai lavoratori delle centrali elettriche di essere i tacchini della barzelletta pseudo-ecologica del governo. Quindi, il progetto di riconversione di Cordemais deve essere - almeno temporaneamente - implementato ?

Jacques Dubart (AL Nantes)

[1] Le Monde del 9 luglio 2018

[2] www.amisdelaterre.org

http://www.alternativelibertaire.org/?Biomasse-et-lutte-contre-le-dereglement-climatique
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it