A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #290 - GAFAM: software e istruzione gratuiti (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 15 Jan 2019 08:10:18 +0200


In occasione del voto nel luglio 2013 la legge di orientamento e di programmazione conosciuto per la ricostruzione della scuola della Repubblica, e sostenitori di parte del software libero hanno visto le loro speranze svaniscono. Fortunatamente, qui e altrove, la resistenza è organizzata. ---- Rendere la scuola un appagante per tutti, un luogo sarebbe stata data alle chacun.e gli strumenti per costruire uno spirito critico e creativo, un luogo dove la cura e la condivisione prevalgono rispetto alla concorrenza, un luogo in cui la precedenza di interesse generale a scapito dei singoli e particolari interessi economici: questa è un'utopia dolce sarebbe stato facile prendere in prestito nel campo delle TIC (tecnologie dell'informazione e della comunicazione per l'insegnamento).

Mentre GAFAM si rivolge chiaramente al campo dell'istruzione con importanti mosse di marketing, altri attori più capitalisti discreti lavorano anche per la proprietà privata e il software libero. Nella preparazione della citata legge di orientamento e di programmazione per la ricostruzione della scuola della Repubblica, questi molto direttamente contrari ad una disposizione adottata dalla commissione Cultura, istruzione e comunicazione che dà " la priorità al software libero e ai formati aperti nel futuro servizio pubblico dell'educazione digitale " . Questa disposizione, se fosse stata adottata, avrebbe probabilmente impedito la firma del protocollo tra l'istruzione nazionale e Microsoft nel novembre 2015.

Leggi: " Digital: Per una scuola liberata da Gafam " , dicembre 2018

Questo piccolo passo è stato tuttavia visto come un vero " cavallo di Troia " per il digital Syntec (sindacato dell'industria digitale i cui agenti liberi si sono dissociati dal 2005) e Afinef (Associazione francese dei produttori digitali nel mondo). istruzione e formazione) che, in una lettera aperta al governo del giorno, temevano che ciò non " compromettesse il principio della neutralità tecnologica " .

Come sempre, è sotto la copertura della libertà che i fautori della proprietà privata e gli interessi capitalistici guidano le loro campagne ideologiche. Sotto la copertura dei rischi legali legati al mancato rispetto delle regole del mercato, il desiderio di salvaguardare "il pluralismo e la neutralità[tecnologica], supportati dall'interoperabilità" ( vietato ridere)!) e infine, un'arma assoluta, per salvaguardare i posti di lavoro, questi industriali sono venuti opportunamente dalla parte di un governo che si era opposto a questa misura. Il risultato finale nella legge parla solo di tenere in considerazione l'offerta di software libero e open source se esiste o l'incitamento al software libero. In realtà, nulla cambia veramente e i professionisti dell'educazione sono, salvo eccezioni, non sensibilizzati, né addestrati all'uso del software libero.

Le soluzioni esistono, tuttavia, e sono ferventemente promosse da attori impegnati, piccole mani di educazione o reti associative. Ma altrove, le comunità si sono impegnate maggiormente a favore del libero, come ad esempio Barcellona o Montreal che migrano progressivamente verso il 100 % libero per le loro amministrazioni. Per quest'ultimo, un funzionario della città ha persino parlato delle scelte fatte per utilizzare software con licenza, come " manette per computer " . Per una società liberata da tutte le manette, lasciaci tutti, collettivamente, a scegliere quello gratuito !

David (gruppo di lavoro del bibliotecario AL)

http://www.alternativelibertaire.org/?GAFAM-Logiciels-libres-et-education
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it