A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) apoyo mutuo: 21D: ABBASSA IL REGIME, COSTRUISCI LA DEMOCRAZIA -- SUPPORTO RECIPROCO -- apoyo mutuo ANALISI (ca, en) [traduzione automatica]

Date Sun, 30 Dec 2018 10:58:59 +0200


Portare un consiglio dei ministri a Barcellona è la risposta che il PSOE dà alla stragrande maggioranza dei catalani che difendono il diritto di decidere, cioè il diritto all'autodeterminazione del loro popolo. Un gesto assolutamente irrilevante a livello materiale che contrasta con le dure frasi (queste sono assolutamente tangibili) applicate a coloro che hanno preso provvedimenti per mettere in discussione l'unità della Spagna. Ad oggi alcuni scomodi rimangono in detenzione preventiva mentre altri sono esiliati; su tutti cadono le richieste esagerate dell'accusa. A questa situazione si aggiunge la minaccia latente della sospensione dell'autonomia, già applicata dal precedente governo con il sostegno del PSOE. In questo contesto di repressione politica, evidente per una maggioranza sociale non solo in Catalogna,

La proposta mostra ancora una volta la disconnessione del governo spagnolo rispetto alla realtà dei catalani e catalani. Come previsto, i CDR hanno accolto con favore la convocazione del consiglio dei ministri che chiede una giornata di lotta. Il conflitto territoriale, estremo per gli elementi più centralisti e reazionari del regime, rimane aperto. L'españolista e argumentario autoritaria destra è stato acquistato in parte anche da persone della sinistra spagnola, ma la società catalana ha ampiamente dimostrato negli ultimi anni diventare politicamente consapevole e organizzata per rispondere alle loro esigenze: il diritto di decidere, la domanda fermare la repressione e, in definitiva, un'aspirazione logica e legittima a rompere con il regime borbonico e stabilire, se la maggioranza lo vuole, una repubblica catalana.

Quelli di noi che credono in un modello politico radicalmente democratico e confederale non possono perdere l'opportunità di mettere in discussione un regime autoritario e repressivo che serve solo la minoranza privilegiata. Rovinare il regime significa aprire la possibilità di porre fine alla repressione, con il centralismo, con la monarchia. Ma è anche per promuovere istituzioni popolari emerse dall'auto-organizzazione e può essere fondamentale per affrontare molti dei problemi quotidiani della maggioranza sociale: disoccupazione, povertà, disuguaglianza, machismo ... Queste istituzioni democratiche possono essere il germe della democrazia ecosocialista, femminista e libertario a cui aspiriamo.

Per tutte queste ragioni, la 21D incoraggia tutti loro ad approfondire il divario aperto al muro.

Abbattiamo il regime!

https://apoyomutuo.net/21d-tumbar-el-regimen-construir-democracia/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it