A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) [Andalusia] Dopo le elezioni andaluse, contro la smobilitazione e il fascismo, l'organizzazione e la lotta. -- Anarco-sindacalismo Andalusia (ca) [traduzione automatica]

Date Tue, 18 Dec 2018 08:34:21 +0200


Le recenti elezioni andaluse sono state un brutale scontro con la realtà per coloro che avevano riposto molte delle loro speranze nei risultati elettorali. Per coloro affidamento sulla continuità, più o meno modulata da Adelante Andalusia, il regime che il PSOE ha mantenuto per decenni nel nostro paese e quelli che percepiscono, come a Madrid, come un male minore. ---- E 'evidente che l'astensione è stato il modo scelto da molti lavoratori andalusi per mostrare il loro rifiuto, la stanchezza e la sfiducia nei confronti di coloro esigente da sinistra sono mantenere la nostra terra di prostrazione, mancanza di alternative, la povertà, e esclusione sociale, con crescenti livelli di precarietà mentre faceva dal governo l'opposto di quello che è stato promesso, ancora e ancora, da uno stile di governo segnato molto tempo fa dall'arroganza e dalla corruzione.
Ma queste elezioni sono stati anche un segnale di avvertimento su come il discorso del populista di estrema destra è stata infiltrarsi nel tessuto sociale, a cavallo tra gli effetti brutali di anni di precariato, la disoccupazione, l'emigrazione, di assoluta mancanza di sicurezza e prospettive vitali per molti di noi che appartengono alle classi popolari dell'Andalusia. Sappiamo già che quando dalla sinistra nel governo non ci sono risposte alla disperazione e alla mancanza di aspettative della classe operaia, l'estrema destra, in ogni sua versione, è sempre in attesa del suo turno.
Anni di riforme del lavoro, il declino sociale, la disoccupazione a lungo termine, l'insicurezza vitale, di migrazione, servizi sociali in declino, deserto industriale, di austerità, clientelismo e corruzione, guidato più o meno slancio per i partiti, chiedendo da diversi, politiche solo la pratica molto simili fondamentalmente, ciò che colpisce la vita quotidiana della classe operaia, che hanno generato il clima sociale di individualismo e sfiducia collettiva soluzioni, apatia, mancanza di speranza, e capro espiatorio e l'identità del nazionalismo, di un tipo o di un altro, che mostrano i risultati elettorali della scorsa domenica.
Perché in queste elezioni, l'astensione e il voto per l'estrema destra, coincide con una forte smobilitazione della classe operaia, che fa sì che la può cercare la gravità della crisi, la disoccupazione e l'insicurezza, ma anche nell'impegno eccessiva la elettorale e accesso ad aree molto limitate di potenza, l'albur sempre la media, come l'orizzonte esclusivo per incanalare le aspirazioni emersi dalle piazze, marce, scioperi generali e manifestazioni contro la riforma del lavoro, tagli ai diritti e alle pensioni o al patriarcato.
Ma quelli del anarcosindicalismo sostengono che non ci sono scorciatoie, e abbiamo bisogno contrapoder popolari nei luoghi di lavoro e nei quartieri, come anticorpi contro il fascismo, in anticipo di altri valori, come il migliore strumento per consentire la trasformazione sociale radicale abbiamo bisogno di queste elezioni dobbiamo anche come sveglia come un invito alla riflessione, non solo per l'azione sull'urgenza di costruire dai sindacati, dalle Atlantidei, le assemblee di quartiere popolare e servire come una lezione salutare, centri occupazioni sociali e rurali un'alternativa reale e quotidiana con milioni di lavoratori che non hanno votato, ma che non si sono organizzati in un sindacato, né sono scesi in strada per difendere i propri diritti. Un'alternativa alla solidarietà e alla lotta, anche per coloro che potrebbero essere tentati di guardare nei capri espiatori, che li scuotono dalla classe politica e dalle oligarchie, la soluzione ai loro problemi.
È tempo di mettere in primo piano i bisogni di base della classe operaia, il Pane, il Lavoro, il Tetto e la dignità, che gridiamo collettivamente per strade e strade; tempo per costruire strumenti efficaci per la lotta, dal basso e alla ricerca di alleanze; Quando posto in prima linea nella difesa dei diritti e le conquiste che certamente il governo del Consiglio, secondo quanto compatibile, cercherà di minare, approfondendo le politiche neoliberali che già soffrivano e sempre nascondersi dietro le loro parole d'ordine processi elettorali, aggravando ulteriormente la situazione di disoccupazione e precarietà.
Il regime di transizione è emerso irrigazione, che dovrebbe essere per coloro che hanno messo in discussione sin dal suo inizio, non senza preoccupazione e l'incertezza, l'opportunità di fare progressi verso una realtà alternativa, più giusta e fraterna società.

Se non lo facciamo, se non costruiamo alternative reali, saremo anche responsabili della deriva fascista che è indovinata e che beve dalla disperazione e dall'odio verso i più deboli come principale valvola di sfogo. Pertanto, la nostra chiamata a organizzare e combattere è una realtà.

http://cnt.es/noticias/andaluc%C3%ADa-tras-las-elecciones-andaluzas-contra-la-desmovilizaci%C3%B3n-y-el-fascismo-organizaci%C3%B3
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it