A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL - Scontro novembre-dicembre, Studenti delle scuole superiori, studenti, è anche la nostra lotta ! (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 16 Dec 2018 08:00:45 +0200


Un po 'dappertutto in Francia, la stessa rabbia, la stessa determinazione e lo stesso desiderio di non lasciarlo andare. Ovunque, proteste selvagge che sfidano la polizia. Ovunque bloccato strade e lavoratori in sciopero. Questa rivolta, che attraversa il paese, è anche quella dei licenziari e degli studenti. Anche noi, il governo ci attacca ! Nelle università, sempre più assemblee generali, mentre i blocchi delle scuole superiori si moltiplicano. Continuiamo a organizzarci e ad amplificare la nostra mobilitazione per combattere al fianco degli operai contro lo Stato e i padroni. ---- Il governo sta attaccando i giovani ! ---- Il governo ha annunciato un massiccio aumento delle tasse di registrazione per gli studenti stranieri. Quest'ultimo deve già spesso lavorare oltre ai suoi studi, e pagare almeno 2000 € prima di studiare in Francia a causa delle tasse sul visto, lezioni di francese ... È una misura razzista, che vuole cacciare di Francia gli studenti stranieri, in particolare africani e sudamericani. Di fronte all'ascesa, questi studenti organizzano incontri generali come a Rennes, Saint-Denis o Parigi 1. Il governo attacca anche il lycén.nes. Con Parcoursup, ha già dimostrato di voler escludere i giovani delle classi inferiori dall'università. Ora, continua con il nuovo baccalaureato, organizzando la competizione dei petti tra di loro e rinforzando lo smistamento sociale. Ha anche annunciato che voleva reintegrare il servizio obbligatorio per i giovani di 16 anni, per bloccarci sotto la sorveglianza dell'esercito e riempire il nostro cranio con la sua autorità, le uniformi e la disciplina. Contro queste misure, molte scuole superiori sono bloccate in tutto il paese, nonostante gli attacchi della polizia. I poliziotti sono scatenati. Hanno picchiato, mutilato, rinchiuso e persino quasi ucciso uno studente di scuola superiore a Orleans. Di fronte alla repressione, organizziamo la solidarietà. Non ci faranno tornare indietro zitto e quasi ucciso uno studente liceale a Orleans. Di fronte alla repressione, organizziamo la solidarietà. Non ci faranno tornare indietro zitto e quasi ucciso uno studente liceale a Orleans. Di fronte alla repressione, organizziamo la solidarietà. Non ci faranno tornare indietro!

Non siamo soli !

Mentre passa il tempo a fare regali alle grandi aziende e ai ricchi, il governo ha scelto ancora una volta di caricare la gente tassando la benzina ! Il movimento dei giubbotti gialli, lanciato per combattere questa tassa, ha notevolmente ampliato le sue richieste e ora richiede l'aumento di stipendio o le dimissioni di Macron. Questa vasta rivolta popolare deve essere sostenuta dai giovani: riecheggia le nostre stesse richieste. Gli studenti delle scuole superiori che hanno massicciamente bloccato le loro scuole il 3 dicembre lo hanno capito bene: molti erano quelli che indossavano giubbotti gialli mentre reclamavano la fine di Parcoursup e abbandonando la riforma del diploma di maturità. È l'unità della gente contro gli attacchi dello stato e dei capi a cui dobbiamo dedicarci.

Lunga vita alla democrazia diretta ! Lunga vita allo sciopero !

Il governo spera di vedere le nostre rivolte esaurirsi. Ma tutto inizia. Ora che soffia un vento di insurrezione in tutto il paese, come si organizzerà il movimento ? Su tutti i fronti della lotta, nei lycées come nei facs, difendiamo la democrazia diretta. Ciò significa che tutto deve partire dalle assemblee locali e che i "rappresentanti" autoproclamati non dovrebbero essere visti sfilare con i politici e negoziare briciole. In tutto il movimento, è la base che deve mantenere il controllo. Ma ciò non sarà sufficiente se i giovani rimangono isolati dai lavoratori che stanno combattendo in tutto il paese. Con l'aiuto dei sindacati della lotta, costruisci uno sciopero di massa, per bloccare una volta per tutte il paese e piegare questo governo !

Scarica il volantino in pdf

http://www.alternativelibertaire.org/?Lyceen-nes-etudiant-es-c-est-aussi-notre-lutte
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it