A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #287 - Antifascismo: cosa verrà trattenuto dal processo Meric (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sun, 14 Oct 2018 07:55:30 +0300


I fatti furono chiaramente messi in luce dall'indagine e dal pubblico: un gruppo neonazista che attaccava gli antifascisti con meno armi ; un compagno ucciso ; cinque anni dopo, le persone che balbettano, scartano, non assumono nulla ; il loro capo che li disprezza apertamente. La mobilitazione è stata ripagata. La lotta di Clemente continua. ---- Il verdetto è fuori il 14 settembre, dopo nove ore di camera di consiglio: due ex neonazista, Samuel Dufour e Esteban Morillo, sono stati condannati per colpi mortali con armi e incontro contro Clement Meric. Condannati da uno a sette anni, l'altro a undici anni di carcere, hanno subito fatto appello. Il terzo uomo, Alexander Eyrault, fu assolto. ---- Cosa stavamo aspettando da questo processo ? Uno schiaffo all'estrema destra ? Sicuramente no. Non è all'incontro che porremo rimedio a un fenomeno le cui cause sono politiche e sociali.

Una punizione esemplare per i tre poveri che stavano tremando nella scatola degli imputati ? Niente affatto. Non vogliamo che qualcuno faccia una sentenza di reclusione in un sistema carcerario che condanniamo.

Quello che ci aspettavamo da questo processo era che stabiliva i fatti e poneva fine a cinque anni di smentite e falsificazioni da parte della fachosfera, ma anche da parte di cinici editori, poveri giornalisti ronzio e uomini di potere che hanno fretta di inviare fascisti e antifascisti di nuovo alle loro spalle. È per questo motivo che il Comitato Clemente, per cinque anni, ha chiamato a rimanere mobilitato per mantenere la pressione, per portare avanti le indagini, il caso rimane nelle notizie e la verità alla fine esplode.

Cosa ricordare da questi giorni di ascolto ?

1. Sono stati i neo-nazisti ad attaccare
Il 5 giugno 2013, rue Caumartin, Parigi 9 ° , skinheads cinque neonazisti hanno attaccato quattro attivisti libertari e antifascisti. Lo scambio di colpi dura pochi secondi, poi gli skinhead scappano. Sul marciapiede, un uomo morto: Clément Méric, 18 anni, sindacalista di Solidaires-Étudiant-es.

Nei giorni seguenti, gli assassini vengono arrestati, la stampa viene portata via, l'indignazione è generale. È che l'estrema destra è consuetudine della violenza nel branco, a volte mortale. Tutti hanno in mente Brahim Bouarram, assassinato nel 1995 dagli skinhead membri della SO della FN. Nel 2002, è stato François Chenu, linciato perché omosessuale. Nel 2008, Nourredine Rachedi, picchiata perché musulmana, era scampata per un pelo alla morte. Nel 2013, Clément Méric è stato aggiunto a questa lista. Tuttavia, molto rapidamente, alcuni media - RTL, Le Point - aveva riportato una testimonianza sostenendo che erano gli antifascisti che avevano provocato la lotta. Un insinuazione che non cambia i fatti - Esteban Morillo che ha riconosciuto rapidamente portando i colpi mortali - ma che ha portato a stabilire una sorta di equivalenza morale tra i due gruppi.

Evento del 23 giugno 2013, in memoria di Clément Méric.
Foto Yann Renoult
In parallelo, la fachosfera stava lavorando per accendere fuochi, martellando che Clement Meric era il vero aggressore e che Morillo era in autodifesa. Alain Soral suggerì che gli amici di Clément, in cerca di pubblicità, lo avevano deliberatamente mandato a morte. Dieudonné, sul suo canale YouTube, ha invitato Serge Ayoub a discolpare il suo gruppo neo-nazista, Third Way, a cui appartenevano gli assassini. E Eric Zemmour era arrabbiato per iTélé, contro ciò che, per lui, era un " grande numero " di media.

L'apice è stato raggiunto con la diffusione a JT France 2, un rapporto del giornalista Hugo Clément, estrapolando da ondate di filmati RATP CCTV, ha detto che Clemente Meric aveva attaccato la skinhead, che ha voltò le spalle ! Successivamente, sia la polizia che la RATP non furono d'accordo con questa interpretazione errata di immagini non vere, ma nella mente del pubblico in generale il danno fu fatto.

Durante le indagini e l'udienza, questa tesi di aggressione da parte degli antifascisti è stata spazzata via. È il gruppo neonazista che si è precipitato sugli antifascisti.

2. L'esperienza più seria sostiene l'uso di un punch americano
Sì o no, Esteban Morillo ha battuto Clement Meric in faccia con un pugno americano ? È stata a lungo una delle principali aree grigie del caso. Stabilire che lo skinhead lo ha colpito con un coltello 6 ° classe (il cui porto è vietato) portato a riconoscere la sua piena colpevolezza nella morte della sua vittima.

Morillo negato ; testimoni affermarono di aver visto l'arma nella sua mano. Esperienza forense calpestata. Due medici forensi, che si erano sottoposti a un esame visivo e radiografico, ritenevano che Clement Méric non avesse avuto un naso rotto. Sono stati confutati all'udienza da un avvocato che ha fatto un esame basato su qualcosa che era molto più forte: uno scanner. La sua diagnosi era chiara e precisa: " due ferite esplosive " sul naso di Clément Méric ; l'ala destra del naso " fratturata " ma anche " affondata ", il che rende molto probabile l'uso di un'arma spuntata.

3. L'estrema destra offre lo spettacolo della negazione
Esteban Morillo, Samuel Dufour e Alexander Eyrault hanno, lungo tutto il processo, ha cercato di politicizzare la questione a fuggire idee neonaziste che una volta orgogliosamente indossati. Deleted Tatuaggi, filari vive, passato negato ... Siamo lontani dal motto della Terza Via, " Credere, obbedire e combattere " ...

Da parte loro, i tre libertari antifascisti chiamati al timone - Steve, Matthias e Aurélien - non hanno rinunciato alle loro convinzioni dal 2013. Li assumono pienamente.

4. Guru Serge Ayoub disprezza i suoi ex seguaci

Terza via, i lupi bianchi ... Queste sono le dichiarazioni del megalomane uomo d'affari Serge Ayoub, ha detto Batskin, che stanno salvando. Sta sempre bene, grazie.
Nelle ore successive al litigio, gli skinhead hanno telefonato a Serge Ayoub, ha detto Batskin, il capo della Terza Via, per chiedergli consigli sul modo di agire. La polizia ha registrato 34 telefonate tra Ayoub e Morillo ; 22 con Eyrault ; 4 con Stéphane C ; 9 con Samuel Dufour. Era quindi naturale che il proprietario del bar Paris Le Local fosse chiamato al bar.

Dopo aver tentato invano di evitare la sua convocazione, apparve al tribunale uguale a se stesso: arrogante, subdolo, megalomane, ma soprattutto pieno di disprezzo per i suoi ex seguaci, cadde spudoratamente. Secondo lui, li conosceva a malapena, erano solo vaghi " simpatizzanti, non di più " di Terza via, bambini senza ideologia, senza convinzioni.

Questo obitorio di Ayoub dovrebbe servire da monito a tutti ea tutti i giovani ribelli che, scambiandosi la rabbia, si rivolgono all'estrema destra. Troveranno solo uomini d'affari e manipolatori che li rilasceranno alla prima occasione. Nel movimento rivoluzionario e antirazzista, abbiamo altri valori. Siamo uniti ; non deludiamo i compagni.

Il 14 settembre, il giorno del verdetto, eravamo 500 in strada di Parigi - Comitato Clemente, AFA, AL, Stati Uniti e l'NPA, in sostanza - per proclamare la forte, in memoria di Clemente e altre vittime di neonazisti.

William Davranche (AL Montreuil)

Evento del 23 giugno 2013, in memoria di Clément Méric.
Foto Yann Renoult
IL DIRITTO ESTREMA CONTINUA LE SUE ESAZIONI
Dopo l'omicidio di Clemente Meric, ce ne saranno altri.

Nel marzo 2017, 18 membri della banda dei White Wolves erano in tribunale ad Amiens per cospirazione criminale, violenza, rapimento e tentato omicidio. A capo di questo clan estremamente gerarchica, in cui il terrore regnava e l'obbedienza servile, era un tenente Ayoub - camminava libera dalla corte di nuovo. Jérémy Mourain, in arte " Capone ", fu condannato a nove anni di carcere.
Nel giugno 2018, dieci membri del gruppo Task Force sono stati arrestati mentre progettavano attacchi anti-musulmani.
Nello studio Meric, infine, diversi attivisti Midi League sono stati arrestati per l'operazione di commando estremamente violento che avevano condotto contro gli scioperanti studenti a Montpellier marzo 2018. Essi avevano goduto della complicità di Dean college e professore di diritto, incriminato.

http://www.alternativelibertaire.org/?Antifascisme-Ce-qu-on-retiendra-du-proces-Meric
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it