A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) izquierdalibertaria.cl - Dichiarazione: Sinistra libertaria e nuova fase strategica -- Alla gente del Cile, -- Ai combattenti sociali, -- Alle organizzazioni di sinistra, (ca, en) [traduzione automatica]

Date Fri, 12 Oct 2018 09:11:54 +0300


Il nostro partito è l'erede di un progetto politico con oltre 15 anni di esperienza. In questo momento, abbiamo percorso un percorso di responsabilità e impegno storico. ----Radicati nel movimento popolare, abbiamo dato le nostre prime riflessioni su una incipiente riarticolazione delle forze della sinistra. A quel tempo, i libertari focalizzarono i nostri sforzi sulla diffusione di organizzazioni sociali che resistettero al consolidamento del patto di transizione neoliberale. La strada è diventata il nostro spazio di contenzioso e azione politica attraverso la quale abbiamo iniziato a percorrere un cammino di consolidamento e crescita che ci ha permesso di essere protagonisti nei processi di lotta che hanno sollevato le diverse espressioni della nostra gente.

In questo contesto, abbiamo preso la decisione strategica di influenzare le diverse espressioni del movimento popolare svolgendo un ruolo amplificatore e catalizzatore delle idee libertarie, convinto della sua utilità per il rafforzamento e l'avanzamento delle lotte popolari.

Abbiamo appreso allora che il modello aveva un gregge di forza istituzionale che per smantellare richiedeva di andare oltre la pressione e la mobilitazione sociale. Era necessario rompere i dispositivi politici che impedivano alle persone di influenzare il processo decisionale. Questa caratterizzazione ci ha permesso di articolare una strategia di disputa che chiamiamo Rottame Democratico e che, con uno specifico repertorio di azioni, elabora una road map in modo che la nostra azione politica consenta alle persone di avere successo nelle loro richieste.

Pertanto, ritiene necessario per fare un adeguamento alla nostra politica tattica che ci ha portato a definire che, oltre alla linea di azione di massa diretta, una linea di intervento istituzionale contemplare la partecipazione nella disputa delle istituzioni politiche era necessario. Durante questo processo di riflessione abbiamo attivamente insistito nel seno dei movimenti popolari e sindacali, approfondendo il loro radicalismo politico e scommettendo sull'approfondimento delle loro forme democratiche di organizzazione.

Inoltre, il nostro progetto ha assunto una nuova fisionomia organizzativa che chiamiamo sinistra libertaria che ha preso la convinzione di ferro che sconfiggere il neoliberismo in Cile e la costruzione del socialismo necessaria un'azione coordinata e sincronizzata tra distribuzione istituzionale e di mobilitazione sociale.

In questo contesto, affrontiamo il processo elettorale comunale in modo positivo. Noveles in questo compito, e più scommesse che certezze, abbiamo iniziato il consolidamento di un popolare co-normativa del progetto, che collega i movimenti sociali in cui militábamos con quelle espressioni istituzionali.

Il momento storico in cui si sviluppano queste esperienze è la crisi del duopolio e la comparsa del Frente Amplio (coalizione di cui siamo fondatori del partito) è emerso come il tentativo vehiculizador politica di diverse espressioni di lotta che si era sviluppato nel corso del territorio

Libertari e abbiamo assistito alla crescita e al rafforzamento della sinistra che, dal Fronte Largo, si impegna a superare il neoliberismo nell'orientamento e nella vocazione socialista. Questa crescita ci ha imposto il bisogno storico di unità. Per questo motivo, due anni fa, abbiamo incorporato nelle nostre definizioni politiche la necessità della convergenza politica della sinistra.

Abbiamo sostenuto che questo non può essere una fusione di acronimi, ma invece la riunione dei partiti di sinistra dovrebbero rispondere ad un orizzonte comune e una volontà di azione collettiva. Con le sorelle che combattono le forze hanno iniziato un processo di dialogo, dibattito e fare accordi sulla necessità di consolidare un partito comune, e dopo mesi di discussione, il nostro partito ha deciso di mettere la sua disponibilità a servire militante la costruzione di un nuovo riferimento politico per il nostro paese insieme al movimento autonomista, la nuova democrazia, il socialismo e la libertà e altre forze che si uniscono a questo sforzo.

Questa decisione contempla la transizione verso una nuova fase strategica in cui i libertari riaffermano il nostro impegno per il socialismo, il femminismo e la libertà. Pertanto, non volendo essere il punto finale di questo consolidamento storico, ma un momento nella disposizione di tutte quelle espressioni della sinistra rivoluzionaria che sono disposte a costruire volontà comune.

In un momento in cui l'ala destra del continente ha superato la fase di raggruppamento e ha preso l'offensiva, ottenendo il controllo di diversi governi della regione nelle sue diverse versioni, la sinistra femminista e socialista rivitalizza la necessità storica della più profonda e ampia unità che fermiamo questo nuovo progresso conservatore.

Per questo motivo, siamo convinti che solo la costruzione della Patria socialista e femminista ci permetterà di superare povertà e disuguaglianza; che solo il radicalismo democratico decentrerà il potere e trasferirà il protagonismo politico al popolo e alle sue espressioni organizzate; che solo il femminismo può portare a superare l'oppressione e lo sfruttamento storico delle donne e che solo l'unità della sinistra ci permetterà di raggiungere un nuovo stadio storico in cui queste idee rivoluzionarie di trasformazione sociale acquisiscono reali possibilità di concretizzazione.

Non c'è altro modo di unità che tessere le condizioni che lo rendono possibile. Oggi stiamo compiendo un passo fondamentale in questa direzione. Perché, come disse il rivoluzionario colombiano Camilo Torres, "concordiamo su ciò che ci unisce e non fa a meno di ciò che ci divide".

La sinistra libertaria entra pienamente in un processo di convergenza e il nostro progetto politico sarà il protagonista.

Su e quelli che combattono!

http://www.izquierdalibertaria.cl/declaracion-izquierda-libertaria-y-la-nueva-fase-estrategica/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it