A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #286 - Nicaragua: Ortega, dal potere popolare agli affari liberali (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Mon, 1 Oct 2018 08:14:35 +0300


Negli anni '80, Ortega governava il paese in modo popolare e progressista. Ma dal 2007, il suo clan ha gradualmente adottato le istituzioni in una prospettiva chiaramente neoliberale. ---- Come capo del Fronte di Liberazione Nazionale Sandinista (FSLN), Daniel Ortega in Nicaragua governato 1979-1990 con una visione del potere popolare e progressista in un paese devastato dalla guerra civile. Nel 1990, durante le elezioni presidenziali, anche se la maggior parte della popolazione, sostenendo l'FSLN, la stanchezza della guerra civile tra il governo sandinista e contras rivoluzionari supportato poi da parte degli Stati Uniti e il rifiuto del servizio I militari obbligatori hanno ragione Ortega, che contro ogni previsione perde le elezioni presidenziali.
Tornato al potere nel 2007, Ortega vuole essere un candidato a succedergli nel 2011. La costituzione del Nicaragua non consente più di due mandati presidenziali deve ottenere una maggioranza che non è in Assemblea (Nicaragua Senato) in per modificarlo. Ha stretto un accordo con l'ex presidente di destra Arnoldo Alemán del Partito liberista costituzionalista (PLC), poi imprigionato per corruzione durante il suo regno (1997-2002). Ortega negozia il rilascio di Alemán in cambio di supporto da parte del PLC. Alemán non viene solo rilasciato, ma anche candidato alla presidenza del 2011 e, allo stesso tempo, la Corte costituzionale autorizza Ortega a candidarsi per un terzo mandato. Dopo questi negoziati con un criminale di destra, diventa chiaro che Ortega non ha paura di usare il suo potere e le entità statali per il suo beneficio personale. Da allora, ha perseguito una politica di centralizzazione totale del potere in cui tutti i funzionari statali devono essere leali nei suoi confronti se vogliono mantenere i loro posti. Si possono citare diversi esempi: l'obbligo per i funzionari pubblici di partecipare ad eventi del Partito come dimostrazioni a sostegno del governo o, più recentemente, il divieto di partecipare a manifestazioni o anche di approvarli pubblicamente. Più di 130 medici e 40 professori della Universidad Nacional Autónoma de Nicaragua (UNAN) sono stati licenziati. È con questa strategia di manipolazione e concentrazione del potere che Ortega è " ha perseguito una politica di centralizzazione totale del potere in cui tutti i funzionari statali devono essere leali nei suoi confronti se vogliono mantenere i loro posti. Si possono citare diversi esempi: l'obbligo per i funzionari pubblici di partecipare ad eventi del Partito come dimostrazioni a sostegno del governo o, più recentemente, il divieto di partecipare a manifestazioni o anche di approvarli pubblicamente. Più di 130 medici e 40 professori della Universidad Nacional Autónoma de Nicaragua (UNAN) sono stati licenziati. È con questa strategia di manipolazione e concentrazione del potere che Ortega è " ha perseguito una politica di centralizzazione totale del potere in cui tutti i funzionari statali devono essere leali nei suoi confronti se vogliono mantenere i loro posti. Si possono citare diversi esempi: l'obbligo per i funzionari pubblici di partecipare ad eventi del Partito come dimostrazioni a sostegno del governo o, più recentemente, il divieto di partecipare a manifestazioni o anche di approvarli pubblicamente. Più di 130 medici e 40 professori della Universidad Nacional Autónoma de Nicaragua (UNAN) sono stati licenziati. È con questa strategia di manipolazione e concentrazione del potere che Ortega è " l'obbligo per i funzionari pubblici di partecipare a eventi del Partito come dimostrazioni a sostegno del governo o, più recentemente, il divieto di partecipare a manifestazioni o addirittura di approvarle pubblicamente. Più di 130 medici e 40 professori della Universidad Nacional Autónoma de Nicaragua (UNAN) sono stati licenziati. È con questa strategia di manipolazione e concentrazione del potere che Ortega è " l'obbligo per i funzionari pubblici di partecipare a eventi del Partito come dimostrazioni a sostegno del governo o, più recentemente, il divieto di partecipare a manifestazioni o addirittura di approvarle pubblicamente. Più di 130 medici e 40 professori della Universidad Nacional Autónoma de Nicaragua (UNAN) sono stati licenziati. È con questa strategia di manipolazione e concentrazione del potere che Ortega è " rieletto "nel 2011, poi nel 2016 con sua moglie, Rosario Murillo, come vicepresidente.

Un tradimento del sandinismo
Dal punto di vista economico, non è meglio. Nel 2007, Ortega ha ricevuto un sostegno straordinario dal venezuelano Hugo Chavez per soddisfare il fabbisogno petrolifero del Nicaragua. Coglie l'opportunità per arricchire se stesso e la sua famiglia e per controllare il paese. L'aiuto venezuelano non è mai stato amministrato dallo stato ma dalla società privata Albanisa, la cui controllata Petronic, che fornisce petrolio, è di proprietà della famiglia Ortega-Murillo. Uno dei loro figli, Laureano Ortega, è il direttore dell'Agenzia Pro-Nicaragua, che è stato responsabile della gestione dell'investimento da 50 milioni di dollari per la costruzione del Canale del Nicaragua, un progetto che non è mai iniziato ed è stato molto contestato dai contadini. Questi fondi hanno permesso alla famiglia Ortega-Murillo di creare un'intera serie di società private e di diventare proprietari dei principali media, compresi i canali televisivi e le radio. Ortega ha sviluppato relazioni con la comunità imprenditoriale, creando zone franche e offrendo importanti concessioni purché queste persone non intervengano mai in politica. Ortega controlla tutte le istituzioni statali, la giustizia e la polizia. Gli interessi economici della famiglia Ortega-Murillo, e condurre una politica completamente neoliberiste sostenute dal FMI sono la prova di un tradimento dei sandinisti e tutti coloro che hanno combattuto per la rivoluzione. È per questo motivo che molti ex combattenti della rivoluzione ed ex leader del FSLN, come Dora Maria Téllez o anche il fratello maggiore del generale Ortega, il generale Humberto Ortega, criticano il presidente per le sue politiche scialbe, non socialiste, violente e centralizzate. Lo slogan di Ortega " Socialista, cristiano e solidarietà nicaraguense "è un messaggio vuoto. Il suo governo non è socialista e anche meno popolare e progressista, è più simile a un'oligarchia neoliberista.

Pavel Bautista

http://www.alternativelibertaire.org/?Nicaragua-Ortega-du-pouvoir-populaire-a-l-affairisme-liberal
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it